Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Via della Vigna, nuova interrogazione. FdI: “Danno erariale? Pronto l’esposto alla Corte dei conti”

Pubblicato

-


Scadono oggi i quindici giorni previsti dal regolamento del consiglio comunale per rispondere all’interrogazione depositata in consiglio comunale a Bolzano l’11 maggio su via della Vigna da Fratelli d’Italia.

Evidente l’imbarazzo delle domande a cui la giunta non vuole o non può rispondere per non incorrere in problemi maggiori, ad esempio con la Corte dei conti – commenta il capogruppo Galateo – . Nelle domande presentate si chiede di fatto al Comune di stimare il valore del denaro pubblico speso per garantire ai proprietari del cuneo verde di via della Vigna di tutti i servizi pubblici di cui hanno goduto e godono tuttora“.

Nel documento si chiede anche di sapere chi abbia firmato le concessioni edilizie necessarie all’erezione delle due cancellate e soprattutto di esplicitare la documentazione relativa alla creazione del passaggio privato per le auto che dal parcheggio dell’ospedale possono accedere (e quindi anche parcheggiare) gratis proprio a via della Vigna, attraversando una ciclabile.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il primo a sollevare la questione è proprio Galateo. “Se non vogliono rispondere alle domande è perché c’è qualcosa che non va nella loro narrazione. Da via della Mendola il Comune vuole assecondare la richiesta dei residenti, che hanno chiuso con una brutta cancellata, ma dall’altro accesso ha concesso invece il passaggio di auto e mezzi sempre agli stessi privati. Si è creato così un quartiere privato blindato, servito però dai servizi pagati da tutti gli altri bolzanini. In più, nonostante le iniziali rassicurazioni del sindaco Caramaschi, non sono stati forniti i verbali delle sedute del consiglio dei comuni per capire la posizione che assunse Walcher come vice sindaco della città. Il dubbio, oramai quasi confermato dai fatti, è che partecipasse a tutte le sedute in quanto proprietario, tutelando gli interessi dei proprietari e non quelli della collettività. Siamo pronti per l’esposto in Corte dei conti, a loro dovranno fornire tutte le risposte che ora non vogliono dare ai bolzanini”.

In occasione della discussione in aula della mozione presentata dal gruppo di Fratelli d’Italia per chiedere esproprio o apertura forzosa del passaggio pedo-ciclabile su via della Vigna, il vicesindaco Walcher abbandonò la seduta dopo la richiesta di Galateo di palesare eventuali conflitti di interesse. Tutta la maggioranza votò compatta contro la riapertura della via.

Infatti, nonostante alcune dichiarazioni in aula e a mezzo stampa di diverse forze politiche sulla volontà di concedere di nuovo il passaggio ai bolzanini, sono state bocciate nettamente le due proposte distinte sull’esproprio e sulla riapertura del passaggio“, continua il consigliere.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nessun astenuto, perché Galateo aveva presentato richiesta di voto nominale, in accordo con il resto dell’opposizione, proprio per evitare astensioni tattiche e far emergere invece le reali intenzioni dei partiti.

La scusa prevalente per bocciare le proposte è stata che l’esproprio costituisce un mezzo aggressivo verso il privato, ignorando il fatto che il Comune espropria già ogni volta che un interesse pubblico prevalga su quello privato. Solo nei giorni successivi infatti, il consiglio ha votato delibere di lavori pubblici derivanti dall’esproprio di aree private. Per avere un paragone, è bene sottolineare come a Bolzano gli espropri del terreno agricolo avvengano a fronte di un indennizzo di circa il doppio di quanto avviene per i vitigni del Chianti, noto in tutto il mondo“, conclude.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano3 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza