Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Zanzara tigre, le strategie di prevenzione per cittadini e comuni

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Per limitare la proliferazione della zanzara tigre durante la stagione calda è necessario partire fin da subito con l’attività di prevenzione mirata e costante che punti in primo luogo ad evitare ogni minimo ristagno d’acqua all’aperto“.

Lo sottolinea l’assessore provinciale all’ambiente, Giuliano Vettorato, aggiungendo che “questa è l’unica strategia per ridurre nei mesi estivi il disagio provocato da questo insetto fastidioso e aggressivo. Allo stesso tempo, limitandone la proliferazione, si riduce anche il rischio di una possibile trasmissione di arbovirus”.

Piano di lotta integrata

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La predisposizione di un piano di lotta integrata all’insetto è l’obiettivo del gruppo di lavoro prevenzione zanzara tigre tornato a riunirsi in questi giorni. Ne fanno parte esperti dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima, dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige, del Servizio veterinario provinciale, dell’Ufficio provinciale prevenzione, promozione della salute e sanità pubblica e dei Comuni di Bolzano e Merano.

Il documento con le linee guida, in fase di elaborazione, è pensato per i Comuni ai quali fornirà informazioni e misure per programmare e attuare la lotta integrata alla zanzara tigre come previsto dal Piano nazionale per la prevenzione, il controllo e la lotta agli arbovirus 2020-2025“, fa presente Alberta Stenico, direttrice del Laboratorio biologico che spiega: “In prima linea si tratta di eliminare possibili luoghi di deposizione delle uova ed evitare così lo sviluppo delle larve in primavera che nel corso dei mesi estivi possono dar vita a miliardi di esemplari di zanzara tigre“.

Diffusione nei fondovalle

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il Laboratorio biologico ha predisposto una mappa dei comuni particolarmente colpiti dal fenomeno della zanzara tigre. “Se ne evince un elevato rischio di diffusione In piena e tarda estate fino a una quota di circa 600 metri sul livello del mare dal Burgraviato fino alla Bassa Atesina. Nella bassa val Venosta, in val Passiria e in val d’Isarco (fino a Varna) fino a 700 metri sul livello del mare sussiste invece un alto rischio di endemicità”, informa l’esperto Filippo Cassina. “Il monitoring sulla diffusione della zanzara tigre 2020 evidenzia un trend di costante crescita in Alto Adige con un record di uova rilevate nella tarda estate rispetto al 2013, anno di avvio dei rilevamenti”, aggiunge Edith Bucher, biologa del laboratorio.

Meno zanzare evitando i ristagni di acqua

Secondo le indicazioni del piano nazionale, i Comuni interessati sono chiamati a adottare misure di prevenzione della diffusione della zanzara tigre e a predisporre un piano strategico in caso di malattie dovute alla trasmissione di arbovirus, come Dengue o Chikungunya, per evitare l’eventualità di un’epidemia. Le amministrazioni comunali e i cittadini sono invitati a evitare ogni ristagno d’acqua all’aperto nel periodo compreso fra maggio e ottobre. Dove ciò non sia possibile devono essere adottate misure adeguate per arginare la proliferazione della zanzara tigre. Ulteriori informazioni sono reperibili sul web portale della Provincia dedicato all’ambiente nella sezione zanzara tigre e in un videospot sul canale YouTube della Provincia.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza