Connect with us

Politica

Zarenbrunn Merano: incontro Kompatscher e Bessone con il Ministro Cheremin

Pubblicato

-


Il complesso Zarenbrunn di via Schaffer a Merano, costituito da Villa BorodinaVilla Katharina e da una chiesa ortodossa, verrà concesso in gestione direttamente alla città di Mosca tramite convenzione, come convenuto dalla Giunta provinciale a seguito della presentazione da parte dell’assessore provinciale all’edilizia e patrimonio Massimo Bessone qualche mese fa. Dopo alcuni passaggi burocratici è imminente l’effettiva sottoscrizione della convenzione. Resta ancora da definire chi è il partner nominato da parte della Città di Mosca.

Lunedì sera (8 novembre) a Bolzano il presidente della Provincia Arno Kompatscher e l’assessore provinciale all’edilizia pubblica e al patrimonio Massimo Bessone hanno incontrato una delegazione russa, guidata dal Ministro del Governo di Mosca Sergey Cheremin (Capo del Dipartimento alle relazioni economiche con l’estero e agli affari esteri di Mosca).

Tra i temi affrontati, la prossima stipulazione di una convenzione che prevede la concessione da parte della Provincia di Bolzano degli immobili che compongono il complesso Zarenbrunn e la definizione dei relativi dettagli. Della delegazione, che ha trascorso diversi giorni in Alto Adige per vari incontri, facevano parte anche il Viceministro del Governo di Mosca Aleksei Bondaruk (Vice Capo del Dipartimento dei rapporti economici con l’estero ed affari esteri di Mosca), Presidente della Camera di Commercio e dell’Industria di Mosca Vladimir Platonov ed il collaboratore della Camera di Commercio di Mosca Konstantin Krochin.

Pubblicità
Pubblicità

Progetto di rilievo per scambio culturale ed economico

Dopo uno scambio sulla tema della pandemia e sulla situazione economica in Russia ed in Alto Adige, tutti i presenti hanno rimarcato l’importanza del progetto. La convenzione prevede la concessione gratuita per una durata di 30 anni di questi immobili di pregio storico. Il complesso Zarenbrunn risale, infatti, alla fine ‘800 quando una nobile famiglia russa fra quelle che risiedevano a Merano diede l’incarico all’architetto meranese Tobias Brenner di costruire gli edifici. Il concessionario provvederà a proprie spese alla ristrutturazione e manutenzione degli edifici con un investimento di circa 3,5 milioni di euro. Le modifiche edilizie e la ristrutturazione, comunque, potranno essere eseguite solo con l’autorizzazione scritta da parte della Provincia.

L’associazione Borodina è una realtà importante a Merano, un centro culturale e storico non solo per cittadini russi che vivono in Alto Adige. L’obiettivo del progetto è quello di avvicinare le due culture e la storia che collega i nostri due territori”, dichiara il presidente Arno Kompatscher.

In Giunta provinciale ho voluto con determinazione che il complesso Zarenbrunn venisse dato in concessione alla comunità russa. Perché è giusto favorire lo scambio economico-culturale tra la nostra provincia e la città di Mosca ed allo stesso tempo tenere vive le tradizioni, la cultura, l’arte russa e la storia del popolo russo,” ha fatto presente l’assessore provinciale Massimo Bessone.

Ad esclusivo uso delle associazioni russe in Alto Adige

L’immobile dovrà rimanere in utilizzo alle associazioni Borodina, Centro Rus’ e Parrocchia Ortodossa, esclusivamente per attività in ambito culturale e artistico, educativo, sportivo, ricreativo, turistico ed economico. Il Direttore dell’associazione Borodina verrà nominato depositario degli immobili. Già oggi presso villa Borodina ha sede il Centro russo Borodina, istituito per promuovere e rafforzare le storiche relazioni fra l’Alto Adige e la Russia nei settori della cultura, della ricerca, del turismo, dell’economia e dello sport. I componenti di questa associazione sono: la Provincia di Bolzano, la Camera di Commercio di Bolzano, il Comune di Merano, la Città di Mosca, l’Associazione del Russi all’estero, il Console generale della Russia di Milano. Il presidente del Consiglio di amministrazione è il Ministro della Città di Mosca Sergey Cheremin, il suo vice è Theo Dipoli, in qualità di rappresentante della Provincia, Lukas Pichler ne è il direttore.

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.
  • Nuova Anagrafe Online, come funziona e quali sono i documenti scaricabili gratuitamente
    Da lunedì 15 novembre è partito il progetto Anagrafe online, il servizio dedicato a tutti i cittadini italiani per ottenere in modo completamente gratuito certificati anagrafici. Come funziona Il progetto lanciato dal Ministero dell’Interno che... The post Nuova Anagrafe Online, come funziona e quali sono i documenti scaricabili gratuitamente appeared first on Benessere Economico.
  • Il sentiment dei dipendenti è tra i fattori cruciali delle strategie future di workplace  
    La nuova ricerca di NTT evidenzia una divergenza di pensiero sul futuro delle modalità lavorative tra i responsabili di business e i dipendenti La nuova ricerca di NTT evidenzia una divergenza di pensiero sul futuro... The post Il sentiment dei dipendenti è tra i fattori cruciali delle strategie future di workplace   appeared first on […]
  • Bonus e agevolazioni: quali verranno cancellati e quali saranno prorogati nel 2022
    Tra i tanti bonus attivati in questi mesi, molti vedranno la fine a partire dal prossimo 2022. Dopo l’approvazione del documento programmatico di Bilancio, il Governo dovrebbe varare la legge di bilancio 2022. Gli stanziamenti... The post Bonus e agevolazioni: quali verranno cancellati e quali saranno prorogati nel 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus montagna, fino a 40 mila euro per trasferirsi in montagna: cosa prevede il bando del Piemonte
    Per chi decide di cambiare vita e trasferirsi in montagna, il Piemonte mette sul piatto un bonus 40 mila euro. La Regione Piemonte offre un contributo economico da 10 mila a 40 mila euro per... The post Bonus montagna, fino a 40 mila euro per trasferirsi in montagna: cosa prevede il bando del Piemonte appeared […]

Categorie

di tendenza