Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Mamma&Donna

Adotta una mucca: il regalo alternativo per avvicinarsi alla cultura della montagna

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Adotta una mucca” è una simpatica iniziativa proposta in varie malghe del trentino, nata per far conoscere la natura incontaminata delle montagne, per insegnare come si produce il formaggio secondo metodi antichi, per capire cosa significa vivere in una malga e portare le mucche all’alpeggio.

Ora che va di moda il concetto del «chilometro zero» e la qualità è sempre più ricercata, adottare una mucca per poi assaggiarne i prodotti ricavati dal suo latte, è un regalo davvero alternativo da fare non solo ai bambini ma anche agli adulti iperconnessi che si stanno dimenticando l’importanza del vivere la natura.

Come si adotta una mucca?

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per adottare una mucca basta accedere ai siti proposti online, entrare sulla pagine dedicate al progetto, scegliere la mucca, cliccare sulla foto dell’animale preferito, stampare la carta d’identità e scegliere tra i pacchetti proposti.

Quanto costa adottare una mucca? Il costo di adozione dipende dalla malga o dall’agriturismo che mette a disposizione questa opportunità.

Per adottare una mucca è sufficiente un bonifico bancario: certe malghe chiedono un importo di 75€ di cui 50€ sono destinati alla malga per il mantenimento estivo in quota della mucca scelta, mentre 10€ vanno in beneficenza per progetti dedicati ai bambini.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il prezzo include un quarto di forma di formaggio, una bottiglia di vino, mezzo chilo di miele e una scatola di tisane del consorzio di zona.

Altre malghe chiedono 60€ con il diritto di ricevere prodotti caseari di malga per un importo pari a 50€, all’unica condizione di andare a trovare la mucca di persona.

L’adozione è annuale e rinnovabile e permette di salutare la propria mucca in estate.

Quando posso conoscere la mia mucca?
 Durante il periodo dell’alpeggio, indicativamente da metà giugno a metà settembre, si può andare in malga a far visita alla mucca.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



*Il ritiro deve essere effettuato dal 15 giugno al 15 settembre. Il mancato ritiro andrà a beneficio dei progetti di beneficenza individuati.

Un’esperienza indimenticabile che permette di portare a casa i sapori e i profumi della montagna trentina, scegliendo tra formaggi freschi e stagionati, gustosissime ricotte, burro, tosella e latte fresco.

Pc alla mano e via, andiamo a cercare queste simpatiche proposte, ricordando che non esiste solo questa realtà! Alcune aziende agricole propongono di adottare ad esempio un tralcio di vite, oppure una pecora!

Lo scopo di queste iniziative? Avvicinare chi vive in città alla montagna.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano4 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero4 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives4 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Bolzano1 settimana fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Bolzano4 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Alto Adige4 settimane fa

Violento nubifragio sull’Altipiano dello Sciliar, numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco – IL VIDEO

Scienza e Cultura4 settimane fa

Nuove condizioni climatiche, una sfida per l’agricoltura montana: Centro Laimburg testa le varietà di silomais

Arte e Cultura4 settimane fa

Entra nel vivo la seconda settimana del Festival Identity in motion a Laives

Archivi

Categorie

di tendenza