Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Bike Sharing gratuito: il modello meranese piace

Pubblicato

-

Da ottobre, a Merano, è possibile prendere a noleggio – presso quattro postazioni, gratuitamente e 24 ore su 24 -un mezzo a pedali.

Ieri il sindaco di Lana ha incontrato il sindaco di Merano Paul Rösch per raccogliere informazioni più dettagliate sul servizio di bike sharing avviato in città.

Entrambe le amministrazioni comunali stanno elaborando soluzioni per ridurre il traffico veicolare motorizzato.

Lana, in particolare,  sta studiando una strategia di bike sharing per collegare meglio il centro alla stazione ferroviaria.

A Merano l’assessorato alla mobilità coordinato da Madeleine Rohrer punta molto progetto Interreg Italia-Svizzera MENTOR, che prevede appunto anche l’attivazione di un servizio di noleggio bici digitale e gratuito e la sperimentazione di un bus elettrico a guida autonoma.

Il sindaco di Lana Stauder si è mostrato positivamente impressionato dalla semplicità di funzionamento del bike sharing meranese.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

In piazza della Rena, in piazza del Grano, presso la stazione ferroviaria di Merano e quella di Maia Bassa possono essere prese a noleggio, gratuitamente e 24 ore su 24, 60 city bikes. Al servizio si accede tramite smartphone. Mediante l’applicazione “MOQO Home” è infatti possibile aprire e chiudere i “lucchetti intelligenti” delle bici. Il nuovo bike sharing è parte del progetto Interreg MENTOR“, ha precisato la coordinatrice del progetto Ruth Lochmann.

Il sindaco Paul Rösch ha ribadito il suo entusiasmo per questa nuova proposta.

Le persone voglio essere mobili e raggiungere facilmente il centro città e la bicicletta è il mezzo ideale. Ogni volta che un cittadino o una cittadina sale su una bici e rinuncia a usare la macchina, contribuisce a ridurre il traffico motorizzato. La città deve essere a misura di uomo e di donna e non oncepita e strutturata in funzione del traffico motorizzato individuale. Dobbiamo creare un contesto nel quale gli abitanti e gli ospiti abbiano piacere di spostarsi a piedi o in bici. Così facendo aumenteremo la qualità di vita e renderemo più attraenti i quartieri, il centro centro storico e in definitiva tutta la città. Il servizio di bike sharing è un tessera molto importante nel mosaico della nuova mobilità che vogliamo realizzare“, ha ribadito Rösch.

Questo nuovo servizio di bike sharing è un ulteriore, importante elemento della mobilità in rete. In questo caso mettiamo a disposizione – giorno e notte – mezzi a pedali per brevi e rapidi spostamenti quotidiani o nel tempo libero ampliando le offerte di mobilità a vantaggio di cittadine e cittadini. Una mobilità più efficiente significa meno traffico. Il nostro obiettivo a lungo termine è quello di rendere Merano più ricettiva per forme di mobilità collaborative. Offerte di condivisione, come il progetto carpooling lanciato pochi giorni fa, sono parte di una più ampia strategia che intende soddisfare le esigenze di chi deve compiere percorsi brevi. Le offerte di sharing devono essere contemplate nella pianificazione urbanistica della città, in particolare nell’organizzazione dell’area attorno alla stazione ferroviaria e dell’areale delle caserme. In quest’ottica i 60 mezzi a pedali del bike sharing sono solo un primo passo. Riteniamo che questo servizio possa incontrare il favore degli utenti e che possa essere pertanto progressivamente potenziato nei prossimi anni mettendo a disposizione un numero maggiore di bici e allestendo all’occorrenza anche nuove postazioni“, ha spiegato Rohrer.

Il progetto viene finanziato con i fondi del programma Interreg V-A Italia-Svizzera ed è una delle iniziative previste dal progetto triennale MENTOR, al quale partecipano anche SASA, NOI Techpark e i partner elvetici Postauto e Briga-Glis.

MENTOR mira a testare soluzioni di ‘mobilità come servizio‘ nelle realtà alpine e a promuovere un più agevole e intelligente utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici e sostenibili attraverso la condivisione di informazioni in tempo reale.

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica3 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Politica1 settimana fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Archivi

Categorie

di tendenza