Connect with us

Economia e Finanza

Posizioni assicurative dormienti, CTCU: “Registro dei deceduti per facilitare la ricerca”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Recentemente l’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ha provveduto a verificare i codici fiscali di circa 22,8 milioni di assicurati, titolari di un’assicurazione sulla vita o di un’assicurazione contro gli infortuni con copertura in caso di morte. Lo scopo di questa indagine era quello di individuare le cosiddette “posizioni assicurative dormienti“.

Le posizioni assicurative dormienti sono contratti di assicurazione con copertura di morte che sono stati dimenticati, per così dire. Si tratta infatti di casi in cui l’assicurato è deceduto, e i cui eredi o beneficiari non hanno fatto valere il loro diritto nei confronti della compagnia assicurativa.

Attraverso il controllo incrociato dei dati di tutte le compagnie di assicurazione italiane e di 14 straniere, è emerso che tra gli assicurati sono presenti circa 332.655 persone già decedute. Ora le compagnie di assicurazione dovranno trovare gli eredi oppure i beneficiari di queste persone decedute per corrispondere loro le somme assicurate.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Al Centro Tutela Consumatori Utenti di Bolzano sono arrivate già due chiamate da parte di consumatori che in merito hanno ricevuto una notifica dalle compagnie assicurative coinvolte. Una volta conclusa la procedura burocratica, nulla dovrebbe ostacolare il pagamento dell’importo a loro spettante.

Idealmente, una tale situazione non dovrebbe mai verificarsi. Quando gli assicurati acquistano la copertura del rischio di morte, i cari che andranno a beneficare dell’importo assicurato, dovrebbero essere resi partecipi al momento della firma della polizza. I potenziali beneficiari dovrebbero inoltre essere informati su dove trovare i documenti della polizza, necessari per poter far valere tempestivamente i propri diritti nei confronti della compagnia di assicurazione.

Infine, quando si procede alla designazione dei beneficiari di una polizza vita si dovrebbe rinunciare alla denominazione generica “eredi legittimi” e specificare invece chiaramente il nome del beneficiario o dei beneficiari.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Chiunque ritenga di poter essere il beneficiario di un’assicurazione sulla vita stipulata da una persona ormai deceduta, può contattare direttamente le compagnie di assicurazione, in cui si pensi sia stato stipulato tale contratto, utilizzando il modello messo a disposizione dall’Autorità di Vigilanza sulle Assicurazioni IVASS (modello qui):

https://www.ivass.it/consumatori/azioni-tutela/indagini-tematiche/documenti/2017/MODULO_DI_RICHIESTA_PER_RICERCA_DI_COPERTURE_ASSICURATIVE_VITA.pdf).

Il CTCU continua a sostenere una soluzione definitiva del problema attraverso l’intervento del legislatore. Il legislatore dovrebbe introdurre un cosiddetto “registro delle persone decedute“, che le compagnie di assicurazione dovrebbero confrontare regolarmente con i nomi dei propri clienti. Infine, le compagnie assicurative, in caso di morte dell’assicurato, dovrebbero essere obbligate a contattare immediatamente i beneficiari.

NEWSLETTER

Italia ed estero9 ore fa

Italia divisa in 2 per tragico incidente sull’A1 tra Valdarno e Incisa: due anziani perdono la vita

Eventi10 ore fa

Giornata internazionale dei forti, al Forte di Fortezza

Sport10 ore fa

Freccette: alla Fiera Bolzano si sono laureati i campioni d’Italia a squadre

Oltradige e Bassa Atesina11 ore fa

Minaccia autista S.A.S.A., deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria dai Carabinieri.

Alto Adige11 ore fa

Nuove regole per gli autovelox anche in Alto Adige: arriva la stretta del governo

Alto Adige11 ore fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Bolzano12 ore fa

Scippata una signora anziana. Passante blocca il ladro e chiama la polizia

Bressanone12 ore fa

A Bressanone è stato arrestato un latitante, ubriaco, per aver aggredito la capotreno

Bolzano12 ore fa

Tre clandestini hanno portato scompiglio sugli autobus della S.A.S.A. Saranno espulsi dall’Italia

Bressanone1 giorno fa

Rinvenute parecchie armi nel Bar “Cafè da Nick” a Bressanone. Il questore lo fa chiudere

Alto Adige1 giorno fa

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Alto Adige1 giorno fa

Code sulla MeBo e a Bolzano. Traffico impegnativo nella mattinata

Alto Adige1 giorno fa

Susanne Schenk è la nuova Diversity Manager di Volksbank

Alto Adige1 giorno fa

Alta onorificenza conferita al Presidente Gerhard Brandstätter

Alto Adige1 giorno fa

Sparkasse si conferma “Leader della sostenibilità”

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport3 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi3 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi3 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano3 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Trentino3 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Consigliati4 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige1 settimana fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Trentino3 settimane fa

Incidente mortale a passo Vezzena: motociclista 70enne perde la vita

Alto Adige5 giorni fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura1 settimana fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano3 settimane fa

Ristrutturata la sala d’attesa del Pronto Soccorso pediatrico

Sport3 settimane fa

Per l’FC Südtirol è un congedo senza punti con il Palermo

Archivi

Categorie

più letti