Connect with us

Politica

Case di riposo e di cura, Team K. “Necessaria la riapertura a nuovi ricoveri”

Pubblicato

-

Per le case di riposo e di cura, alcune delle quali diventati hotspot durante l’emergenza coronavirus, si adotta una strategia di attesa e cautela e si rifiutano nuovi ricoveri di anziani e di persone bisognose di cure che sono in lista d’attesa.

I consiglieri del Team K Franz Ploner e Maria Elisabeth Rieder esprimono le loro preoccupazioni per questo approccio.

Il sistema sanitario provinciale sta gradualmente cercando di tornare alla normalità, nel rispetto delle norme igieniche e degli standard di legge. Solo le case di riposo e di cura devono rispettare i regolamenti governativi e sono ancora ‘sigillate’. Ed ecco il problema: lasciare senza prospettive le molte persone che hanno urgente bisogno di un posto. E anche le dimissioni dagli ospedali diventano un problema. Come si giustifica l’interruzione dei ricoveri previsti e il sovraccarico dei reparti per acuti (medicina interna e geriatria) negli ospedali? Come si giustificano gli elevati costi che ne derivano?“, chiede il Dr. Franz Ploner del Team K.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre alcune case di riposo e case di cura sono state severamente impegnate durante l’emergenza Covid-19, altre sono rimaste senza infetti. Soprattutto per queste ultime, è incomprensibile che i residenti rimangano ancora isolati e perdano ogni contatto con i loro parenti. Oltre alle difficoltà strutturali, la solitudine e l’isolamento sono condizioni che mettono a dura prova la psiche.

“Mesi di isolamento e nessuna visita di persona da parte di parenti e amici, logorano i residenti delle case di riposo. La salute mentale è un fattore essenziale per il benessere”, spiega Maria Elisabeth Rieder. Un primo allentamento è stato annunciato, ma non per le prossime due settimane. La responsabilità dell’eventuale apertura è dei direttori medici delle case di riposo e di cura.

“Molti studi scientifici dimostrano che l’isolamento sociale, la solitudine e la mancanza di input cognitivi hanno un’influenza negativa sulle malattie preesistenti e influiscono sulla prematura mortalità dei residenti delle case di riposo. Dobbiamo impegnarci a rompere il persistente isolamento attraverso misure innovative – ad esempio l’introduzione di una programmazione delle visite o l’uso di tablet per la comunicazione – e adottando una strategia di test.

I residenti dovrebbero avere la possibilità di essere visitati dai loro parenti, nel rispetto delle norme igieniche naturalmente. Anche in condizioni difficili come questa pandemia, i pazienti hanno diritto alle cure palliative e ad essere accompagnati dai loro cari alla fine della loro vita.  Le case di cura devono aprirsi ai loro compiti istituzionali e accogliere nuovi residenti che necessitano di cure in queste strutture, dice il Dr. Franz Ploner.

Il Team K spera che ci sia una “via altoatesina” anche per le case di riposo e di cura. “Per molti settori, misure e regole sono state introdotte in tempi relativamente brevi. Perché non per le case di riposo e di cura? Perché gli anziani non sono una lobby?“, si chiedono.

Sotto, Franz Ploner e Maria Elisabeth Rieder

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza