Connect with us

Alto Adige

Colui che svelò i misteri della Sanità altoatesina: La Voce di Bolzano presenta Bellerofonte

Pubblicato

-

Come anticipato in un precedente articolo, avevamo deciso di svelarvi la sua identità. E oggi il momento è finalmente giunto.

Parliamo proprio del momento in cui il geniale, mitico autore delle inchieste sulla Sanità che hanno fatto riecheggiare ovunque il nome de La Voce di Bolzano mostra il suo volto.

Da tempo immemore l’Alto Adige, anzi di più, l’Italia intera (i rumors sulla sua genialità hanno passato di molto il confine sudtirolese) si interroga e scommette, si intriga e patisce per riuscire a dare un volto e un nome all’ironico, politico, perfido, misterioso #guardianodellalegalità.

Pubblicità
Pubblicità

Noi della Voce lo conosciamo chiaramente da sempre.

In sella alla fida tastiera alata Pegasus ha raccontato fatti e misfatti della sanità altoatesina, fino ad arrivare ai grandi risultati d’inchiesta che sono oggi sotto gli occhi di ognuno di voi.

Tutto vero, perché se oggi la locale Asl è disgraziatamente finita nel mirino della Procura, lo dobbiamo anche e soprattuto all’impegno de La Voce di Bolzano nella ricerca della verità e a quel Bellerofonte, al secolo Fabrizio Pollinzi, che con meticolosa attenzione ha fatto di ogni approfondimento una missione.

E la nuova, doppia inchiesta della magistratura che non garantirà sonni tranquilli ai vertici della sanità dell’Alto Adige ha una radice profonda: proprio La Voce di Bolzano e il suo mitico collaboratore.

Come avrete modo di leggere anche sul nostro giornale, la Guardia di Finanza ha bussato negli uffici della direzione generale dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige per l’acquisizione di alcuni documenti fondamentali e, in particolare, per una verifica sull’iter che ha portato alla nomina del dottor Florian Zerzer a direttore generale dell’Azienda sanitaria.

Si vedano In caso di decadenza, nomina di riserva: il mito di Zerzerstein alla lente di ingrandimento e l’Alto Adige e la Sanità piena (forse) di illegittimità.

Non ultimo, i militari indagano per il mancato rinnovo, nei giusti tempi, dell’assicurazione per eventuali danni causati dal personale medico. E a questo proposito, qualcosa di interessante lo troverete qui: Impicci, proroghe, rappezzi e impunità: l’Asl alla saga dei rinnovi assicurativi (è già leggenda).

Ipotesi che il nostro giornale propone da diverso tempo e non in assenza di ostili contrattacchi. Ma la classe non è acqua, e il coraggio nemmeno. Risorse di cui la nostra redazione dispone in abbondanza.

Lo ribadiamo: fu proprio Bellerofonte de “La Voce Di Bolzano” coi suoi inappuntabili articoli/denuncia a portare alla luce queste situazioni oggi oggetto di indagini.

Un ultimo appunto per l’Alto Adige: l’assenza del nome di Zerzer dall’albo ministeriale degli idonei a ricoprire la carica non è presunta, è provata. Basta cliccare qui.

Noi, nel frattempo, non smetteremo di parlare di lui, il nostro Bellerofonte, e del suo mito.

Nel caso non voleste perdervi nemmeno una riga delle “rivelazioni” del nostro fidato e affidabile collaboratore, potete cercare qui: https://www.lavocedibolzano.it/category/home/blog/pagine-bellerofonte/

Vi auguriamo, ancora una volta, buona lettura.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Adige

Sciopero generale: domani giornata nera per i trasporti anche in Alto Adige

Pubblicato

-

Domani, mercoledì 24 luglio, è previsto uno sciopero degli addetti al trasporto pubblico anche in regione.

Per i treni regionali potranno verificarsi ritardi, cancellazioni o variazioni.

In Alto Adige il personale treni di SAD e le biglietterie SAD scioperano dalle ore 14.00 alle ore 18.00. Gli autobus extraurbani SAD dalle 18 alle 22, i servizi funiviari SAD dalle ore 19.30 alle ore 23.30.

Pubblicità
Pubblicità

Dalle 9 alle 17 si fermano le ferrovie e dalle 15 alle 19 i mezzi pubblici della SASA.

I dipendenti del trasporto merci e della logistica si fermeranno per quattro ore, mentre quelli del gruppo FS e dell’autostrada incroceranno le braccia per ben otto ore.

Il personale delle Ferrovie dello Stato sciopera dalle 9 alle 17 non solo in Alto Adige ma in tutta Italia. Ferma per l’intera giornata lavorativa anche Autobrennero.

Sciopero di 4 ore a fine turno anche per il personale Anas turnista delle sale e operativo sulle strade e per l’intera giornata il restante personale.

Stop di 4 ore, a fine turno anche per gli addetti al noleggio auto, sosta e soccorso stradale e gli addetti al servizio taxi.

Si fermano per l’intera giornata di lavoro anche gli addetti ai servizi di trasporto funerario.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Adige

Schianto in moto sul Renon: grave centauro

Pubblicato

-

Per cause ancora da accertare ha perso il controllo della sua due ruote ed è uscito di strada finendo in una scarpata.

L’incidente che ha coinvolto un centauro è accaduto ad Auna di Sotto, sul Renon, nella tarda serata di ieri (22 luglio).

L’uomo è stato trasportato all’ospedale di Bolzano in gravi condizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Sul posto i sanitari della Croce Bianca, i carabinieri e gli uomini del soccorso alpino.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Val Pusteria

Pusteria, incidente frontale a Valles: quattro feriti

Pubblicato

-

Foto vigili del fuoco Rio di Pusteria

Quattro persone sono rimaste ferite in un incidente frontale ieri sera (21 luglio) intorno alle 17.30, sulla strada che da Rio Pusteria porta a Valles.

Sul posto l’elicottero di soccorso Pelikan 1.

Tre dei passeggeri se la sono cavata con lesioni di lieve entità, mentre uno è rimasto moderatamente ferito.

Pubblicità
Pubblicità

 

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza