Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Covid, la Provincia non recepisce il nuovo Dpcm. “Le regole ci sono già, basta rispettarle”

Pubblicato

-

In Alto Adige non vi sarà un inasprimento delle regole attualmente in vigore per combattere la diffusione del Coronavirus. Lo ha deciso ieri (13 ottobre) la Giunta provinciale, al termine di una discussione che ha riguardato non solo le misure contenute nel nuovo Dpcm varato dal governo nazionale, ma anche l’andamento quantitativo delle infezioni da Covid-19 sul territorio locale.

Al termine della seduta, il presidente Arno Kompatscher e l’assessore alla salute Thomas Widmann hanno ribadito che la strada da seguire, in Provincia di Bolzano, sarà quella dell’intensificazione dei controlli e dell’elevazione di sanzioni nei confronti di chi non si attiene alle regole riguardanti utilizzo delle protezioni naso-bocca e distanziamento.

“Le regole ci sono già, basta rispettarle“, ha detto il presidente Kompatscher. I numeri legati alle infezioni vengono comunque monitorati quotidianamente, e Kompatscher ha aggiunto che “la Giunta si riserva di intervenire con nuove ordinanze qualora i dati peggiorassero e vi fosse un trend evidente e costante improntato alla crescita“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

La fonte principale della diffusione del Coronavirus viene individuata nelle feste private e pubbliche, dove le norme legate a distanziamento e mascherine non vengono rispettate in maniera puntuale.

E’ vero che i numeri sono in crescita – ha spiegato l’assessore Widmann – ma la maggior parte dei casi si possono circoscrivere a focolai presenti in singoli comuni, aziende o scuole. I casi di pazienti sintomatici inviati a effettuare i controlli dai medici di base o dal pronto soccorso si attestano sui 25 al giorno, in linea dunque con il livello registrato nei mesi scorsi”. Widmann ha inoltre aggiunto che circa l’1% dei positivi viene ricoverato in Ospedale, “ed è questa la cifra da tenere maggiormente sotto controllo in quanto ci fornisce la misura della pressione alla quale è sottoposto il sistema sanitario“.

Sistema più pronto ad affrontare le emergenze

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

 Widmann ha poi ribadito che, rispetto alla scorsa primavera, tutto il sistema è ora pronto ad affrontare la pandemia: sia per quanto riguarda i posti a disposizione in terapia intensiva, che sono aumentati, sia per quanto riguarda il numero dei test.

All’inizio avevamo una capacità di 30 test al giorno, ora siamo a quota 2.500“, ha spiegato Widmann, aggiungendo che non appena da Roma arriverà il via libera alle modifiche della procedura di quarantena (da 14 a 10 giorni e da 3 a 2 tamponi negativi per essere considerati guariti), tutto funzionerà in maniera ancora più efficiente.

Avremo a disposizione 500 test al giorno in più – ha aggiunto l’assessore – da utilizzare per individuare altri casi“. Il presidente Kompatscher ha poi concluso ribadendo l’appello alla popolazione a rispettare le regole su distanziamento e utilizzo delle mascherine quando non vi è la distanza minima fra persone non conviventi.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige11 ore fa

PNRR: linee guida per la riorganizzazione dell’assistenza sanitaria

Alto Adige12 ore fa

La rete del trasporto pubblico diventa più fitta: i nuovi orari in vigore da domenica 11 dicembre

Ambiente Natura12 ore fa

Il centro di riciclaggio di Termeno verrà spostato in una nuova sede fuori dal centro abitato

Alto Adige12 ore fa

Autobus transfrontaliero da Malles a Val Monastero: la Giunta provinciale ha prorogato per un altro anno l’accordo per il servizio

Alto Adige12 ore fa

Ponte dell’Immacolata, traffico e neve: appello dell’assessore Schuler

Politica12 ore fa

Fugatti: grazie all’unità tra Trento e Bolzano otteniamo risultati importanti per il nostro territorio

Musica12 ore fa

Concerto di Natale: «Merano Pop Symphony Orchestra & Red Canzian»

Sport13 ore fa

FC Südtirol: infrasettimanale in casa del Genoa

Val Pusteria13 ore fa

Ancora una volta viene penalizzata la classe media

Vita & Famiglia13 ore fa

LGBT. Pro Vita Famiglia: UE vuole imporre l’utero in affitto

Scienza e Cultura13 ore fa

L’importanza dei microrganismi per la biodiversità

Alto Adige15 ore fa

A22: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Italia ed estero18 ore fa

Terribili minacce di morte contro la Premier Meloni: “Se togli il reddito di cittadinanza ammazzo te e tua figlia”

Italia ed estero19 ore fa

Droni ucraini colpiscono basi aeree russe, Cremlino: “Reagiremo agli attacchi”

Arte e Cultura20 ore fa

Storia e tradizione del mito di San Nicolò

Bolzano2 settimane fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano3 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano2 settimane fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige1 settimana fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige1 settimana fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano1 settimana fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano4 giorni fa

Bolzano: arrestato sul treno un giovane per furto aggravato

Alto Adige1 settimana fa

Bonus bollette: domande dal 1° dicembre 2022 sino al 31 marzo 2023

Bolzano7 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Bolzano3 giorni fa

Bolzano: arrestati un moldavo e un italiano per spaccio di stupefacenti

Politica2 settimane fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Archivi

Categorie

di tendenza