Connect with us

Bolzano

Devasta una sala da gioco, distrugge l’arredo urbano e ferisce un poliziotto. Notte movimentata a Bolzano

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Era circa l’1,30 quando una Pattuglia della Squadra “Volanti” della Polizia di Stato, la notte scorsa, è stata inviata alla Sala Giochi e Scommesse “ADMIRAL CASH CADE” in Via Innsbruck, a seguito di una richiesta d’intervento al numero d’emergenza “112 NUE”, formulata dagli Addetti alla vigilanza del Locale.

La richiesta di aiuto faceva riferimento ad un cliente che già aveva manifestato strani comportamenti, fissando insistentemente con lo sguardo alcuni impiegati mentre giocava alle macchinette “Slot”. Costui, ad un certo momento, dopo aver bevuto l’ennesima birra ed aver urinato su una macchinetta VLT, improvvisamente ha perso il lume della ragione, tanto da alzarsi dalla postazione di gioco, iniziare ad urlare come un forsennato e distruggere con violenza arredi ed apparecchiature. I danni provocati, secondo una prima stima, ammontano a circa 50.000 Euro. Per motivi di sicurezza, sono stati fatti confluire in zona tutti gli Equipaggi della Polizia dislocati sul territorio urbano.

Alla vista delle Pattuglie, l’esagitato si è dato alla fuga, inseguito dagli Agenti. Rintracciato nei pressi di Ponte Campiglio, è stato immediatamente bloccato mentre iniziava a gettare sul manto stradale vasi di fiori posizionati sulle ringhiere ad arredo urbano, ad imbrattare la carreggiata e a mettere a serio rischio e pericolo la circolazione dei veicoli.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Fatto salire a forza sulla “Pantera” e condotto in Questura, all’atto di scendere dal veicolo di servizio il soggetto si è scagliato come una furia contro gli Agenti, cercando di colpire con una testata al volto uno di essi che gli si era parato davanti; nonché sferrandogli violenti calci al ginocchio e alla mano, per poi farlo bersaglio di uno sputo in faccia. Calci e pugni sono stati scagliati contro gli altri Poliziotti, causando ad uno di essi lesioni guaribili in 5 giorni, diagnosticate dal Pronto Soccorso dell’Ospedale cittadino, dove l’Agente è stato visitato.

Dopo i controlli effettuati sulla Banca Dati del Ministero dell’Interno, il soggetto identificato, un quarantaduenne cittadino albanese residente a Tuenno, frazione di Ville D’Anaunia (Trento) e in regola con il Permesso di Soggiorno rilasciato dalla Questura di Trento. Ma con a proprio carico numerosi precedenti per reati di varia natura e gravità quali false attestazioni o dichiarazioni a Pubblico Ufficiale, detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, mancata esecuzione dolosa dei provvedimenti del Giudice, violenza sessuale, minaccia, rapina, lesioni personali, violenza e minaccia, resistenza, ubriachezza ed oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Durante le operazioni di Polizia Giudiziaria ed i rilievi foto-dattiloscopici eseguiti Polizia Scientifica, l’uomo seguitava a mantenere una condotta violenta, minacciando il Personale di Polizia dicendo “Vi faccio vedere io, vi ammazzo, appena esco da qui ve la faccio pagare ammazzandovi”. Messo in condizioni di non nuocere ulteriormente, l’individuo è stato rinchiuso nelle Camere di Sicurezza a disposizione della Autorità Giudiziaria.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Vista la gravità dell’accaduto e valutati i precedenti a suo carico, il Questore della Provincia di Bolzano, Paolo Sartori, ha emesso il Foglio di Via Obbligatorio, con divieto di far ritorno nel Comune di Bolzano per i prossimi 4 anni, e del Divieto di Accesso in tutti gli Esercizi Pubblici della Provincia di Bolzano per i prossimi 3 anni. Inoltre la sua posizione verrà segnalata alla Questura di Trento, al fine di procedere alla Revoca del Permesso di Soggiorno.

«Quasi ogni giorno, oramai, si è costretti a registrare una aggressione nei confronti di un Agente di Polizia durante un intervento a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica: l’ennesimo verificatosi negli ultimi tempi a Bolzanoha evidenziato con rammarico il Questore della Provincia di Bolzano Paolo Sartori –. Non è ammissibile che chi rappresenta lo Stato, nel fare rispettare la legge, debba subire sistematicamente insulti e violenze. Per questo motivo è stato deciso di procedere all’arresto ed all’allontanamento dal nostro Paese di chi ha dato ripetute dimostrazioni, anche in modo violento, di non rispettarne leggi ed Istituzioni.»

 

NEWSLETTER

Alto Adige1 ora fa

Polizia di stato e consorzio dei comuni, insieme per la cybersicurezza. Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa

Bolzano2 ore fa

Polizia arresta trafficante di droga: aveva 5,5 kg di marijuana nascosti nel furgone

Alto Adige18 ore fa

Il 10 giugno 2024 si sono conclusi i lavori dello Stakeholder Forum per il clima. Le associazioni ambientaliste tracciano un bilancio intermedio positivo.

Eventi19 ore fa

3 Zinnen Ski-Marathon: sciare in paradiso

Politica19 ore fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano1 giorno fa

Furti al Supermercato di Bolzano: quattro denunciati

Bolzano1 giorno fa

Chiuso il Devil’s Pub di via Torino: barista arrestato per spaccio di cocaina

Bolzano Provincia1 giorno fa

Dilagano i furti nei negozi: ragazzine protagoniste

Bolzano1 giorno fa

Incontro tra comandante dei Carabinieri di Bolzano e sindaco di Renon per discutere di sicurezza estiva

Eventi2 giorni fa

NOI Techpark accende i riflettori sulla scena delle start-up in Alto Adige, con l’evento FUSE

Bolzano2 giorni fa

Conferenza all’Istituto Galilei di Bolzano: una lezione di consapevolezza sui residuati bellici inesplosi

Bolzano2 giorni fa

Distrugge a martellate il distributore automatico della pizzeria accanto alla Questura

Val Pusteria2 giorni fa

Tema sicurezza, a Sesto Pusteria, durante i festeggiamenti per il ritorno di Sinner. Ne hanno parlato i carabinieri con il sindaco

Sport2 giorni fa

Capitan Daniel Frank alla dodicesima stagione a Bolzano

Bolzano2 giorni fa

Arrestati due pericolosi latitanti a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport2 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Alto Adige4 settimane fa

Elezioni Europee, Roberto Paccher (Lega): «Occasione storica per il Trentino Alto Adige»

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Archivi

Categorie

più letti