Connect with us

Società

Domenica libera dal lavoro: l’Unione Commercio Alto Adige entra nell’Alleanza

Pubblicato

-

Fin dal 3 marzo 2009, giorno in cui è stata fondata l’Alleanza per la domenica libera dal lavoro in Alto Adige, ha seguito i lavori del gruppo “solo” come osservatore.

Ora l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige diviene membro effettivo dell’Alleanza.

Da alcuni mesi l’Alleanza per la domenica libera dal lavoro è diventata anche ecumenica, dal momento che anche la Chiesa evangelico-luterana e la Chiesa ortodossa rumena sono divenuti membri dell’Alleanza.

Pubblicità
Pubblicità

In una delle sue ultime riunioni, anche la giunta esecutiva dell’Unione commercio turismo servizi Alto Adige ha deciso di aderire all’Alleanza per la domenica libera dal lavoro come membro a pieno titolo.

Questo dà all’Alleanza ancora maggior peso – affermano i membri dell’Alleanza che difendono la domenica libera dal lavoro nell’interesse dei lavoratori, delle piccole imprese commerciali così come delle loro famiglie – per fare insieme passi efficaci e significativi a difesa della domenica e delle festività”.

Per la nostra associazione i valori sono parte essenziale della nostra attività economica – spiega il presidente dell’Unione, Philipp Moser –. Per questo la domenica, così come prevedono i nostri valori e le nostre tradizioni, è un giorno di riposo in cui dare spazio agli interessi personali, alla comunità e alla famiglia”.

Dell’Alleanza libera dal lavoro fanno parte attualmente: la Diocesi di Bolzano-Bressanone (rappresentata dall’Ufficio per il dialogo), i membri del Katholischen Forum e della Consulta dei laici, la Chiesa evangelico-luterana, la Chiesa ortodossa rumena, la Confederazione generale italiana del lavoro (CGIL/AGB), la Confederazione italiana sindacati lavoratori (CISL/SGB), l’Unione italiana del lavoro (UIL/SGK), l’Autonome Südtiroler Gewerkschaftsbund (ASGB) e l’Unione commercio turismo servizi Alto Adige (Unione/hds).

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza