Connect with us

Società

Elenco telefonico? No, grazie! Cosa fare per non riceverlo più

Pubblicato

-

Cosa fare per non ricevere più l’elenco telefonico ed evitare il relativo addebito in fattura?

Negli ultimi anni sono stati molti gli utenti che si sono rivolti al CTCU di Bolzano per contestare l’addebito in fattura del costo relativo alla consegna dell’elenco telefonico.

TIM addebita, infatti, un importo di 3,90 euro all’anno per la consegna dell’elenco telefonico, ma sono moltissimi i consumatori che non hanno più alcun interesse a ricevere tale elenco; altrettanti sono coloro che nemmeno si accorgono dell’addebito di tale costo in fattura.

Pubblicità
Pubblicità

È chiaro che, con l’avvento e il sempre più frequente utilizzo di internet, il caro, vecchio elenco telefonico viene utilizzato sempre meno. TIM però continua ad inviare l’elenco telefonico a tutti i suoi abbonati e ad addebitare le spese di consegna in fattura.

Da contratto è prevista la consegna, ma negli anni passati il costo era molto inferiore e soprattutto l’elenco telefonico veniva utilizzato.

Ma cosa si deve fare per evitare tale addebito?

TIM sul proprio sito offre due possibilità per non ricevere più l’elenco, ovvero di chiamare il servizio clienti al numero 187, oppure di inviare una richiesta scritta via fax al numero 800.000.187.

Il CTCU consiglia vivamente la seconda opzione, in quanto la prima offre certamente meno garanzie e in caso di contestazione non è certo documentabile.

Tutti gli utenti che non vorranno pertanto più ricevere l’elenco telefonico e soprattutto vorranno evitare di trovarsi in futuro l’addebito del relativo costo in fattura, dovranno inviare un fax a TIM con il quale comunicano di non essere più interessati a tale servizio.

A tal fine, il CTCU ha predisposto una lettera tipo, disponibile sul proprio sito web, oltre che presso tutti i suoi sportelli.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza