Connect with us

Politica

Falò secessionisti sui monti, Urzì: “Inchiesta della magistratura in corso, ma per Schuler esibizioni non censurabili”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Nessuna autorizzazione è stata rilasciata dalla Provincia di Bolzano per l’accensione dei fuochi inneggianti la secessione e slogan antitaliani comparsi un po’ ovunque sulle montagne altoatesine nei mesi scorsi, al di là delle ricorrenti belle tradizionali accensioni in occasione delle festività religiose (interpretate come tali) del Sacro cuore. E così la Provincia se ne lava le mani nonostante i rischi corsi dall’ambiente naturale“.

Così il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì che sottolinea: “Sui falò politici ed antitaliani sono in corso però indagini da parte degli organi di Polizia. Ovviamente coperte dal segreto istruttorio. Ma l’assessore provinciale alle foreste Svp Arnold Schuler – chiamato in causa da una mia interrogazione – giustifica in ogni caso l’accensione dei fuochi, non quelli del Sacro cuore ma proprio quelli politici“.

I cosiddetti Mahnfeuer – scrive l’assessore Schuler – costituiscono una tradizione ormai consolidata in Alto Adige, ma anche nel resto dell’arco alpino. Essi perseguono il fine di trarre l’attenzione su diversi temi di attualità e vogliono lanciare degli specifici messaggi. Fanno dunque parte della libertà di espressione del proprio pensiero, espressamente previsto dalla nostra Carta costituzionale”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sono rimasto basito – continua Urzì – avevo chiesto spiegazioni sull’accensione incontrollata di falò su colline e montagne dell’Alto Adige: la risposta è stata che nessuna iniziativa è stata assunta e che il delirio secessionista rientra nella libertà di espressione, nessuna parola di critica verso queste inutili provocazioni che avvelenano il clima della pacifica convivenza in un momento in cui tutta la nostra comunità è chiamata a sfide di ben altro spessore a causa della pandemia in corso e delle sue conseguenze non solo sanitarie ma anche sociali ed economiche“.

Rivendicazioni separatiste stantie, che si collocano fuori dal tempo e dalla storia e che perseguono l’unico obiettivo di infiammare pericolosamente la pacifica coesione tra i gruppi linguistici. Provocazioni che non possono essere giustificate per nessuna ragione. Immaginiamoci poi cosa potrebbe succedere se chiunque volesse manifestare un proprio pensiero lo facesse accendendo un falò in montagna. Inaccettabile.

Le tradizioni alpine –  conclude Urzì – riguardano semmai i fuochi accesi, per il solstizio d’estate o in Alto Adige per la ricorrenza del Sacro ma non di certo quelli inneggianti alla secessione dell’Alto Adige dall’Italia“.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano9 ore fa

La Polizia Stradale in piazza a Bolzano per “Bicimparo”

Scienza e Cultura17 ore fa

Idrogeno, ecco la centralina hi-tech «made in Bolzano» per la nautica. Nel 2025 la prima imbarcazione in darsena

Alto Adige17 ore fa

Gruppo di acquisto energia: i prezzi concorrenziali dell’energia elettrica sono un elemento centrale per la competitività

Alto Adige18 ore fa

A Corvara è stato inaugurato il garage interrato costruito in cooperativa

Turismo18 ore fa

Guardia medica per turisti in Val Gardena e Castelrotto-Fiè

Bolzano19 ore fa

Bolzano Leakage Management Project: un passo avanti decisivo per la gestione idrica sostenibile in città

Val Venosta20 ore fa

Tragedia in Val Venosta: un contadino perde la vita schiacciato da un rimorchio

Bolzano20 ore fa

Rapina in negozio e aggressione: espulso straniero irregolare

Arte e Cultura2 giorni fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives2 giorni fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano2 giorni fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano2 giorni fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport2 giorni fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport2 giorni fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi2 giorni fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Oltradige e Bassa Atesina1 settimana fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi1 settimana fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi1 settimana fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Bressanone4 settimane fa

Eventi criminali alle tabaccherie, rimangono indispensabili prevenzione e collaborazione. I Carabinieri all’assemblea annuale della FIT

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Bolzano4 settimane fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Trentino1 settimana fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Due giovani fermati in scooter, ubriachi e senza casco, insultano i carabinieri

Archivi

Categorie

più letti