Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Vita & Famiglia

Fine Vita, Pro Vita & Famiglia: “Tutelare gli anziani significa onorarli”

Pubblicato

-

«Quante volte abbiamo sentito o abbiamo pensato: I vecchi danno fastidio», ma tutelarti, amarli e non scartarli significa aprire «una strada per una diversa restituzione dell’amore: è la via dell’onorare chi ci ha preceduto».

Sono le parole di Papa Francesco nell’udienza generale di mercoledì scorso – con una catechesi incentrata sull’onorare le persone anziane – e che, riguardo al tema del fine vita, hanno tutto l’aspetto di essere parole laiche e trasversali, dirette quindi a chiunque, credenti e non.

Dichiarazioni, infatti, molto attuali, soprattutto nel contesto sociale e politico italiano – ricordiamo che è in discussione in Parlamento una legge sul fine vita – dove spesso sembra prevalere un uso scorretto e inaccettabile del progresso medico-scientifico, che ha fatto credere ad alcuni che la “vita degna di essere vissuta” finisce quando la salute non c’è più o è fortemente diminuita da invalidità e disagi.

In questi casi, infatti, secondo la cultura eutanasica spesso dominante, sarebbe meglio tirare la corda e “morire con dignità”, invece che lottare con coraggio, con pazienza e con l’ausilio decisivo della medicina e delle cure disponibili. Da qui, dunque, l’importanza dell’onore che dobbiamo a tutti gli anziani e alle persone fragili. E questo onore è il rifiuto dello scarto, del disprezzo e dell’abbandono.

In effetti in tutte le recenti proposte di eutanasia, attiva o passiva, di suicidio assistito e di omicidio del consenziente – come fanno sempre notare le associazioni pro life – si sta disonorando la dignità umana e ciò che è più sacro nell’umanità. Ed è giusto contrapporre a questa mentalità regressiva il concetto dell’onore.

Un disonore che, come ha fatto notare anche Pro Vita & Famiglia sul suo blog, va di pari passo con l’odierno mito della perfezione fisica ed estetica, marginalizzando e colpevolizzando chi ha difetti e patologie. Da qui il passo è breve fino ad arrivare alle moderne forme di eugenetica o, appunto, cultura dello scarto, come gli aborti selettivi o l’eutanasia.

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Merano3 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Archivi

Categorie

di tendenza