Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Furti in appartamento in provincia di Bolzano: pronto l’inventario della merce rubata

Pubblicato

-

Come si ricorderà, poco prima di Natale i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bolzano hanno arrestato due ladri residenti nel veronese ma di origine albanese, di 27 e 26 anni, accusati  di aver compiuto, nel periodo novembre – dicembre 2019, numerosi furti e tentati furti in tutta la provincia di Bolzano (“Furti in serie negli appartamenti dai “ladri pendolari”: fermati due albanesi“).

Nel proseguo dell’indagine – commentano i militari dell’Arma – è stato possibile allargare il “periodo di azione” con furti effettuati sin dal gennaio 2019 e fino alla data del loro arresto, avvenuto nel dicembre scorso, anche operando nella provincia di Trento.

Sono in corso ulteriori verifiche per accertare il coinvolgimento di altre province limitrofe. In tale frangente è stata recuperata moltissima merce e valori considerati provento di furto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sono terminate quindi le operazioni di inventario e molti dei proprietari dei valori sono già stati contattati dai Carabinieri per la loro restituzione.

In alcuni casi invece si è ancora in attesa dell’effettivo riconoscimento, e per velocizzare le operazioni i Carabinieri di Bolzano hanno trasmesso il fascicolo fotografico ai rispettivi Comandi dell’Arma per la relativa competenza territoriale ove si è accertato essere avvenuto il furto o dove è stata sporta la denuncia.

Per tale motivo si invitano le eventuali vittime a prendere contatto con i Carabinieri del proprio luogo di residenza o dove è stata sporta la denuncia di furto (anche se si è sporta presso un ufficio della Polizia di Stato si devono contattare i Carabinieri del posto).

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Allo stato attuale i furti accertati attribuiti ai due ladri (al momento ancora in Carcere) sono 57 colpi. In alcuni casi non era stata formalizzata la denuncia ma su input dei Carabinieri si è potuto ricostruire esattamente i fatti e restituire i valori rubati.

Si ricorda che il modus operandi dei due malfattori è sempre stato quello di colpire le abitazioni in orario del tardo pomeriggio / serale, penetrando negli appartamenti lasciati momentaneamente incustoditi dai proprietari. In alcuni casi grazie alla grande scaltrezza e determinazione dei due, bastava anche una breve assenza di pochissimi minuti dei proprietari per colpire.

I colpi attribuibili ai due cittadini albanesi arrestati sono quelli solamente avvenuti in tale fascia oraria“, sottolineano i Carabinieri.

 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige15 minuti fa

Grandi predatori in Tirolo: orsi e lupi provenienti dall’Italia

Alto Adige18 minuti fa

Strada Campi al Lago-Castelvarco: la Giunta provinciale ha approvato le caratteristiche tecniche dell’intervento

Alto Adige48 minuti fa

Ecco i 5 giochi online più amati del momento!

Vita & Famiglia51 minuti fa

Scuola. Pro Vita Famiglia: protesta al Miur contro carriera alias

Italia ed estero1 ora fa

Codici: al fianco dell’Antitrust nei procedimenti su Fastweb, Tim, Vodafone e Wind per presunte fatturazioni post recesso

Politica1 ora fa

Basta mascherine obbligatorie nelle scuole: la Giunta Provinciale mandi un chiaro segnale al Governo

Bolzano1 ora fa

Il Sindaco Caramaschi ha ricevuto ieri in municipio i rappresentanti del Laboratorio Casanova

Spettacolo2 ore fa

«Luci sul ponte»: arriva a Vadena la seconda edizione fra proiezioni, food e buona musica

Merano2 ore fa

Merano: il Consiglio Comunale, Civiche e SVP, non condannano l’aggressione militare ai danni dell’Ucraina

Politica3 ore fa

Urzì: “Azienda cerca personale, ma lo fa con un annuncio non solo in tedesco ma addirittura in dialetto

Alto Adige3 ore fa

La Diocesi esamina casi di abuso avvenuti in passato

Alto Adige3 ore fa

Piano della mobilità: il sondaggio promuove bus, treno e bicicletta

Alto Adige18 ore fa

Kompatscher ha incontrato l’associazione “Sudtirolesi nel Mondo”

Merano18 ore fa

I Comuni progettano il proprio futuro: “Sette passi verso il Programma di sviluppo comunale“

Alto Adige18 ore fa

Croce Bianca: Kompatscher ha ricevuto i vertici dell’organizzazione

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Archivi

Categorie

di tendenza