Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Grazia a Oberleiter, Urzì: “Inchinato al capo dello Stato e testimone della sconfitta dei secessionisti”

Pubblicato

-

Nessuna grazia, in Italia, senza pentimento e senza ripudio del metodo violento usato negli anni della strategia della tensione secessionista: è la lezione che ha dato il Capo dello Stato graziando Heinrich Sebastian Oberleiter, condannato per la partecipazione ad azioni terroristiche antitaliane compiute  in Alto Adige tra il 1966 e il 1967“.

Il commento è del consigliere regionale e provinciale di Fratelli d’Italia, Alessandro Urzì, che all’indomani della concessione di Mattarella all’ex terrorista sudtirolese sottolinea:

Ora che il provvedimento è stato assunto è lo stesso Quirinale a rendere noto che il Presidente della Repubblica (non lo si sapeva precedentemente) ha tenuto conto del ‘ravvedimento del condannato che, in una dichiarazione allegata alla domanda di grazia presentata dai figli, ha espresso ripudio della violenza e forte rammarico per le vittime di tutti gli attentati di quel periodo e per il dolore arrecato alle loro famiglie‘.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Esattamente quello che chiedevamo da anni. Oberleiter si è rivolto alla più alta carica della Repubblica Italiana, ossia quella Repubblica contrastata negli anni della sua giovinezza con la violenza, un atto di riconoscimento politico che condanna definitivamente la stagione del secessionismo politico.

La clemenza del capo dello Stato italiano è la espressione pura della superiorità italiana di fronte all’odio ed alla rabbia cieca che animò le follie secessioniste del tempo.

La lettera di pentimento e di ripudio della violenza da parte di Oberleiter, le scuse alle vittime, sono l’ammissione di una sconfitta personale e politica del secessionismo, quello armato ma anche di quello politico.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Non si potrebbe essere più soddisfatti dell’umiltà con cui l’ergastolano rifugiatosi all’estero per terminare la sua fuga ha dovuto chinarsi alle generose Istituzioni della Repubblica Italiana.

Con questo atto Oberleiter smette di essere un simbolo del radicalismo e si trasforma in un esempio della sconfitta della rabbia antitaliana e della follia secessionista.

Unico rammarico: il sapere che non ha mai scontato nemmeno un giorno di carcere. Ma la vita lo ha condannato egualmente ad un destino che lo ha portato a ripudiare la propria intera storia, quasi peggio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Archivi

Categorie

di tendenza