Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Il giorno del lutto: fascia nera su bandiere sudtirolesi. STF: “L’annessione? Spazzatura della storia”

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

11 novembre, una data che corrisponde al 101mo anniversario dell’arrivo della truppe italiane al Brennero.

Correva l’anno 1918, la metà di settembre segnava l’inizio della divisione del Tirolo. Oggi le bandiere a lutto, issate qua e là (nelle foto si vede Egna ma dicono di averle avvistate persino a Laives) a memoria di questo giorno in tutto l’Alto Adige.

Fascette nere notate con disappunto da molti, soprattutto in associazione alla provocazione programmata da parte di Sued Tiroler Freiheit, che ha visto la copertura con plastica e la scritta “rifiuti speciali” del cippo di confine del Brennero.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Un testimone scomodo che richiedeva l’eliminazione simbolica del confine “non ufficiale” (così lo indicano i revanscisti sudtirolesi) attraverso un’azione preannunciata.

Lo avevano detto e lo hanno fatto, con l’aggiunta del famoso “carico da 20”. Una sola dichiarazione da parte di Klotz, Atz Tammerle, Knoll e compagnia all’indomani del congresso a porte chiuse del partito, che si è tenuto poco prima della metà di settembre in Tirolo (noi lo avevamo scritto qui ““Stf: “Il futuro dell’Alto Adige solo senza l’Italia”. Nuova eclatante azione anti italiana a novembre”).

Quel livore che non passa mai. Si è pensato quest’anno quindi a una celebrazione speciale non con una, bensì con due azioni provocatorie.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La prima è ormai diventata, come le altre, un caso nazionale. Parliamo dei manifesti shock con il cadavere affissi in tutto l’Alto Adige (Sued Tiroler Freiheit, la provocazione sui medici finisce in Procura. Esposto dei 5Stelle)

Cercano il caso, per passare da eroi. Questo il testo dell’intero comunicato presente sul sito

L’11 novembre 1918 le truppe italiane occuparono il Brennero e diedero così inizio alla divisione del Tirolo. Anche oggi, in ricordo di questa giornata, saranno issate in tutta l’Alto Adige bandiere tirolesi con fasce di lutto.

Sued Tiroler Freiheit in Alto Adige ha colto l’odierna Giornata del lutto tirolese come un’occasione per rimuovere simbolicamente il confine dell’ingiustizia al Brennero con un’azione sensazionale. Il cippo di confine del Brennero è stato ricoperto privando così il confine dell’ingiustizia della sua visibilità.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il confine del Brennero è e rimane un confine di ingiustizia che divide il popolo tirolese e unisce il Sudtirolo ad uno stato straniero al quale non ha mai voluto appartenere.

L’eliminazione del confine intratirolese dell’ingiustizia è e rimane pertanto l’obiettivo primario della nostra politica.

In un’Europa unita, le frontiere dell’ingiustizia come quella del Brennero non hanno più alcuna ragione di esistere e appartengono ai cumuli di spazzatura della storia.

Ma è anche necessario rimuovere il confine nella mente della gente e quindi lottare per la cooperazione transfrontaliera in tutte le aree possibili tra Nord, Est e Sudtirolo, in modo che il Tirolo possa crescere unito.

Con la velatura della pietra di confine, STF ha oggi deliberatamente sottratto la sua visibilità al confine dell’ingiustizia, perché se la gente non percepirà più il Brennero come un confine, non rimarrà più nulla del confine di Stato italiano“.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Food & Wine4 settimane fa

Il vino Gewürztraminer: cos’è e come abbinarlo

Alto Adige4 settimane fa

Proporzionale Trentino Alto Adige, sondaggio: PD primo partito, Fratelli d’Italia sorpassa la Lega

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Archivi

Categorie

di tendenza