Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Il vescovo Muser a Ognissanti: “Non lasciamoci paralizzare dalla pandemia”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Nella celebrazione di Ognissanti con il vescovo Ivo Muser ha ricordato il messaggio decisivo della fede cristiana: “Ci dice che la vita vince sulla morte, che la vita eterna è una possibilitá reale per tutti. Quindi non dobbiamo permettere alla pandemia di paralizzarci. Questo dolore collettivo può produrre nella nostra comunità una nuova consapevolezza, un senso civico di responsabilità e di solidarietà reciproca. Perché nessuno si salva da solo“. 

Condizionata dalle misure anti-Covid, la celebrazione pomeridiana del vescovo non si è svolta come tradizione nel cimitero di Bolzano ma nel duomo cittadino con accessi contingentati. Nella sua omelia monsignor Muser ha ricordato che “la crisi da coronavirus ha molti effetti e conseguenze di vasta portata: una società dei consumi, costantemente alla ricerca di una crescita ancora maggiore, è finita fuori strada. La nostra fragilità umana e la nostra transitorietà sono messe a nudo: non tutto è possibile, fattibile e senza limiti. La pandemia ci costringe personalmente e come società a confrontarci anche con la morte, perchè la morte appartiene alla vita“. 

E proprio in questi momenti, ha rimarcato il vescovo “la fede cristiana – nel ricordare i nostri defunti, nella consapevolezza della morte, nell’esperienza della malattia – ha un messaggio decisivo da offrirci: la via redentrice non consiste nel fuggire e nel rimuovere la realtà della morte ma nell’accettarla, perchè la fede cristiana proclama la vita eterna come possibilità reale per tutti“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questa fede, ha spiegato il vescovo, “si fonda sulla risurrezione di Gesù, è la fede pasquale della vittoria della vita sulla morte, che i cristiani sono chiamati a raccontare al mondo: possiamo vivere, lavorare, amare e gioire della vita qui e ora, e possiamo morire con fiducia perché siamo stati risvegliati alla vita eterna“.

In questi tempi dolorosi, ha specificato il presule, “questo messaggio ci dice che non dobbiamo permettere che la pandemia ci paralizzi. La fede nella risurrezione dei morti e nella vita eterna ci dà speranza e ci rafforza“.

Guardando all’attuale situazione dell’emergenza in Alto Adige, il vescovo ha sottolineato che “quest‘anno le commemorazioni – in chiesa o al cimitero, in forme anche diverse rispetto al passato – sono un momento importante che rende collettivo quello che non è solo un dolore privato, ma di un’intera società ferita dal virus. Un dolore che può produrre nella nostra comunità una nuova consapevolezza, un senso civico di responsabilità forte e di solidarietà reciproca, oggi indispensabili. Perché purtroppo il virus è ancora molto presente, e nessuno si salva da solo“. 

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Al termine della celebrazione il vescovo si è recato al cimitero comunale di Bolzano dove ha benedetto le tombe. A seguire è tornato in duomo per la recita del rosario in memoria di tutti i defunti. Domani (2 novembre), Giornata dei morti, monsignor Muser presiede alle 9 nel duomo di Bressanone una messa da requiem in memoria di tutte le vittime del coronavirus.

dav

dav

dav

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano4 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano3 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige4 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Italia ed estero4 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Bolzano4 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano4 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige4 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

meteo4 giorni fa

Allerta Meteo: temporali e venti forti previsti in Alto Adige

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Archivi

Categorie

più letti