Connect with us

Merano

Indagine sul traffico a Merano: rilevato un aumento dal 2018

Pubblicato

-

I dati rilevati nell’ambito del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) mostrano un aumento del traffico – in media del 3% – in quasi tutti i punti di misurazione rispetto al 2018, anno in cui sono state effettuate le ultime indagini. Primo incontro pubblico il 31 gennaio in sala civica.

La tendenza alla mobilità sostenibile non si è ancora affermata a Merano; il carico di traffico automobilistico è elevato. È per questo che vogliamo sviluppare una strategia di mobilità a lungo termine“, afferma il sindaco Dario Dal Medico. “Non vogliamo più limitarci a reagire ai problemi nel breve periodo, ma agire e stabilire priorità”.

Il PUMS è obbligatorio nell’Unione Europea per le città con più di 100.000 abitanti. Ma anche le città più piccole possono dotarsene.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Clicca qui per la tua piscina da sogno



Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il processo di elaborazione del PUMS si concentra sulle persone e si basa molto sulla partecipazione“, afferma la vicesindaca Katharina Zeller. “La partecipazione è importante, perché i cambiamenti nel settore della mobilità dovrebbero essere sostenuti dalla comunità meranese, altrimenti un piano del genere non sarebbe sostenibile”.

Incontro pubblico il 31 gennaio – Martedì 31 gennaio, con inizio alle ore 20 nella sala civica di via Huber 8, si terrà un primo incontro pubblico nel corso del quale – con il supporto degli esperti dell’agenzia Helios di Bolzano, incaricati di coordinare il processo di partecipazione, e dell’ingegner Stefano Ciurnelli, competente per la parte tecnica del PUMS – verranno presentati i risultati della raccolta dati e i concetti per una progettazione sostenibile della città e della sua mobilità. Cittadine e cittadini sono cordialmente invitate/i a rappresentare criticità e possibili soluzioni nonché a partecipare alla discussione e alla valutazione delle tematiche più rilevanti.

Sono molte le novità che si delineano all’orizzonte: il secondo tratto della circonvallazione nordovest, il garage in caverna, il progetto per la funicolare Scena-Merano, il nuovo centro di mobilità.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Vogliamo progettare un PUMS che sia improntato al senso pratico, a prova di futuro e che tenga conto degli interessi della città“, spiega il sindaco Dal Medico. “Sono fiducioso che la città troverà un consenso intorno alla nuova gestione della mobilità”.

In sostanza si tratta di garantire la qualità della vita di chi ora a Merano abita e soggiorna e lo farà negli anni a venire. Dovrebbe essere questo lo spirito che ispira le nostre progettualità“, afferma la vicesindaca Katharina Zeller. “Vivere o trascorrere una vacanza a Merano deve essere un piacere. Il PUMS è lo strumento adatto per raggiungere questo obiettivo“.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza