Connect with us

Alto Adige

La carenza di personale spinge a incentivare l’arrivo di lavoratori qualificati

Pubblicato

-

Claudio Corrarati
Condividi questo articolo

L’allarme per la crescente carenza di forza lavoro in tutti i settori produttivi diventa sempre più pressante. Claudio Corrarati, presidente della CNA di Trentino Alto Adige, durante l’assemblea annuale dell’associazione a novembre, ha evidenziato l’urgenza di affrontare questa problematica che si configura come la principale sfida del decennio per le aziende della regione.

“I dati sono preoccupanti,” ha dichiarato Corrarati, “ogni anno 18 mila persone lasciano il loro posto di lavoro, con un incremento del 16% rispetto al passato. Entro il 2030, prevediamo che 40 mila lavoratori andranno in pensione e tra il 2025 e il 2035 ci aspettiamo 3.000 uscite in più ogni anno rispetto alle nuove assunzioni.”

La CNA sottolinea l’importanza di non limitarsi alla ricerca di laureati, ma di estendere le opportunità anche ai lavoratori qualificati, in particolare nei settori delle costruzioni, dell’autotrasporto, della metalmeccanica e degli impianti. Proprio per rispondere a questa esigenza, l’associazione ha lungamente insistito per l’introduzione delle quote “non stagionali” per questi settori nel decreto flussi, ottenendo finalmente una risposta positiva l’anno scorso.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Tuttavia, Marco Nobile, direttore della CNA Alto Adige, evidenzia alcune criticità del meccanismo, soprattutto riguardo i lunghi tempi di attesa. “Abbiamo imprenditori che hanno richiesto le quote per il 2023 e sono ancora in attesa degli operai,” afferma Nobile. Inoltre, critica l’inefficienza del sistema dei “click day” e chiede semplificazioni e l’introduzione di criteri qualitativi anziché cronologici.

“Se non siamo in grado oggi di adottare tutte le misure necessarie per trattenere e attrarre la forza lavoro nella nostra provincia, il futuro dell’economia altoatesina sarà compromesso,” conclude il presidente Corrarati, evidenziando che negli ultimi 20 anni la provincia ha perso 10.000 giovani lavoratori.

In questo contesto, la CNA sottolinea l’importanza di non trascurare nessuno strumento e nessun profilo professionale nella lotta contro la carenza di personale qualificato, sottolineando che il problema si acuirà nei prossimi anni.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Archivi

Categorie

più letti