Connect with us

Alto Adige

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Il progetto “Sponsorizzazioni di biotopi” ha recentemente ricevuto la “Bandiera Verde” da Legambiente. Un riconoscimento assegnato ogni anno a progetti ambientali di particolare successo, pionieristici per la natura e il futuro. Una lieta notizia per la federazione ambientalisti Alto Adige verso un progetto di punta.

I patrocinatori volontari dei biotopi vigilano da diversi anni sui biotopi protetti dalla legge. «Ogni tanto si verificano sconfinamenti illegali, come lo scarico non autorizzato di materiali, il danneggiamento delle recinzioni o i lavori di costruzione non autorizzati all’interno delle aree protette» afferma Hanspeter Staffler, direttore dell’associazione, sottolineando l’importanza del progetto. L’obiettivo dei patrocini dei biotopi è quello di riconoscere tali infrazioni il prima possibile, al fine di contenere tempestivamente i gravi danni conseguenti agli habitat protetti.

Le associazioni aderenti all’organizzazione ombrello, come il Gruppo ambientalisti Val Venosta, AmUm-MeranO, il Gruppo ambientalista Caldaro e il Gruppo ambientalista Hyla della Valle Isarco, collaborano con l’Ufficio Natura della Provincia per prevenire i danni ai biotopi e consentirne il corretto sviluppo. Thomas Wilhalm, membro del Gruppo ambientalista Val Venosta, è stato l’ideatore e il coordinatore volontario di questo impegno esemplare.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ingrid Karlegger, ambientalista del gruppo AmUm-MeranO, ha recentemente ricevuto la prestigiosa onorificenza a Chiavenna (Lombardia). Nel suo discorso ha espresso un sincero ringraziamento per il premio e si è detta felice che Legambiente porti alla luce in questo modo le attività nascoste degli ambientalisti attivi.

«Per la federazione è una grande gioia, perché viene riconosciuto il prezioso lavoro volontario per la natura e l’ambiente e quindi per la società nel suo complesso» ha dichiarato il presidente Josef Oberhofer. A nome dell’associazione, ringrazia Thomas Wilhalm e Ingrid Karlegger e tutti i padrini e le madrine dei biotopi che nel loro tempo libero si occupano della nostra preziosa natura e quindi del bene comune.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano1 giorno fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Alto Adige4 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Bolzano4 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Val Pusteria4 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Merano4 settimane fa

Il congresso d’aggiornamento dell’unione dei farmacisti tedeschi “Pharmacon”: una tradizione sessantennale a Merano

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Merano4 settimane fa

Spacciatore ricercato: arrestato ieri mattina a Merano. Era irreperibile dalla fine dell’anno scorso

Sport4 settimane fa

Jason Seed, un nuovo innesto per la difesa biancorossa

Archivi

Categorie

più letti