Connect with us

Mamma&Donna

Le ricette della food blogger Alessandra Uriselli: a San Valentino la Marmorkuchen Altoatesina

Pubblicato

-

San Valentino piace a tante persone perché è la festa più dolce dell’anno. Una leggenda dalle origini molto antiche che porta con sè un finale triste a causa della morte per decapitazione (così viene raccontato) del santo che protegge gli innamorati.

Innamorati che continuano a festeggiarlo per dimostrare al proprio partner l’amore: il bene più prezioso che esiste sulla terra.

Anche se…in Arabia Saudita è una festa vietata da un’interpretazione restrittiva della legge islamica mentre in Iran, in Malesia, in Uzbekistan e a Belgorod città a sud-ovest di Mosca viene vista come una minaccia alla “sicurezza spirituale”, in quanto promotrice di promiscuità e di sensualità.

Pubblicità
Pubblicità

Che secondo loro hanno poco a che fare con il sentimento dalla A maiuscola.

Detto ciò, il 14 febbraio c’è chi regala bigliettini pieni di glitter e cuoricini e chi invece ha l’abitudine di fare regali e cenette più o meno costosi, trasformando il tutto in un business a favore di chi ha un’attività piuttosto che alla condivisione del sentimento che alimenta il cuore della persona amata.

Ma torniamo a parlare di dolcezza! A San Valentino, in Giappone (con la speranza che anche con la presenza del Coronavirus ci sia la possibilità di un gesto d’amore) sono le donne a regalare i cioccolatini (Honmei Choco) agli uomini, anche se non sono i loro mariti o fidanzati, e un mese dopo questi devono ricambiare il dono, alla ragazza di cui sono innamorati, regalando un cioccolatino bianco.

Un’idea carina e dolcissima.

Come quella della nostra foodblogger Alessandra Uriselli che ci riporta alla realtà e alla bellezza nascosta nei piccoli gesti di ogni giorno, con una ricetta speciale da preparare proprio oggi: la “Marmorkuchen altoatesina”.
Ricetta ripresa dal libro “Dolci delle Dolomiti”.

Ogni morso vale un bacio. Buon dolce San Valentino a tutti.

INGREDIENTI
Per uno stampo a ciambella di 22 cmdi diametro

200 g di burro a temperatura ambiente

160 g di zucchero

10 g di zucchero vanigliato fatto in casa

la scorza di un limone non trattato

2 cucchiai di Rum scuro

6 tuorli

6 albumi

120 g di zucchero

10 g di lievito per dolci

280 g di farina 00

100 ml di latte tiepido

20 g di cacao amaro

60 g di cioccolato fondente per la copertura

zuccherini a forma di cuore ciliegine candite (mia aggiunta)

PROCEDIMENTO

In una ciotola lavorare il burro morbido e i 160 g di zucchero, insieme allo zucchero vanigliato, la scorza di limone e il rum. Gradatamente unire un tuorlo alla volta, avendo cura di far assorbire il precedente al composto prima di incorporare il successivo.

A parte, nella planetaria, montare a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale aggiungendo i 120 g di zucchero fino ad ottenere una meringa gonfia e corposa.

Setacciare la farina e il lievito e unirli alla crema di burro. Aggiungere il latte tiepido e mescolare aggiungendo per ultimi gli albumi montati a neve. Mescolare delicatamente il composto dal basso verso l’alto per non farlo smontare.

Versare il composto in uno stampo a ciambella (preferibilmente da Kugelhupf) e cuocere a 180° per circa 55-60 minuti.

Vale la prova stecchino.

Una volta pronta e ormai fredda, si può estrarre la torta dallo stampo e glassarla con il cioccolato fuso, decorando con zuccherini e/o ciliegine.

Dott.ssa Alessandra Uriselli – Foodblogger, foodwriter, freelancer
Per conoscere altre ricette visitate il blog 
Dolcemente Inventando 

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza