Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Memoriale di Srebrenica: il direttore Suljagic ospite della Provincia

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Questa mattina (24 maggio), il vicepresidente della Provincia, Giuliano Vettorato ha incontrato Emir Suljagic, direttore del Memoriale di Srebrenica in Bosnia, giornalista e politico bosniaco già interprete dell’ONU durante la guerra nei Balcani, ministro dell’Istruzione del Cantone di Sarajevo e viceministro della Difesa della Bosnia Erzegovina.

Ricordiamo che nel massacro di Srebrenica, avvenuto nel luglio 1995, durante la guerra in Bosnia-Erzegovina, sono stati uccisi dall’esercito della Repubblica Serba di Bosnia-Erzegovina oltre 8000 ragazzi e uomini musulmani bosniaci.

Il vicepresidente della Provincia Vettorato ha voluto trasmettere la suavicinanza alle famiglie delle vittime e a tutti coloro che hanno sofferto durante la guerra in Bosnia Erzegovina, nella speranza che si impari dalla storia che la violenza non può mai essere ritenuta la soluzione delle controversie”, aggiungendo cheÈ importante ricordare, non per trovare vendetta, ma affinché le nuove generazioni possano costruire un futuro all’insegna del dialogo e della comprensione reciproca”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Vettorato ha inoltre ricordato l’importanza dei contatti culturali instaurati tra la Bosnia- Erzegovina e l’Alto Adige, un vero e proprio  “ponte culturale di cittadinanza attiva” che consente di “mantenere la memoria per formare gli adulti del futuro”.

Emir Suljagic ha ringraziato per l’impegno delle Province di Bolzano e di Trento, nonché dell’Arci per una vera e propria “pedagogia della memoria” di quanto avvenuto a Sebrenica, basata sull’istruzione e la sensibilizzazione sia a livello sociale che scolastico ed accademico.

Progetto regionale “Ultima Fermata Srebrenica”

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Da alcuni anni viene portato avanti il progetto regionale “Ultima Fermata Srebrenica”, realizzato da Arciragazzi e Arci Bolzano, con Arci Trentino, grazie al supporto degli Uffici delle politiche giovanili delle due Province autonome, in collaborazione con il Memoriale di Srebrenica e l’associazione Adopt Srebrenica. Il progetto rappresenta un’iniziativa unica nel suo genere, una best practice a livello nazionale, di conoscenza e formazione che permette a gruppi di giovani del Trentino-Alto Adige di visitare ogni anno i luoghi e conoscere i fatti che hanno insanguinato l’Europa meno di trent’anni fa, entrando in contatto diretto con le persone che hanno vissuto sulla loro pelle il conflitto.

Confrontarsi con la grande complessità di quanto è avvenuto in Bosnia-Erzegovina dà ai partecipanti gli strumenti per riflettere su tematiche attuali – diritti umani, nazionalismi, propaganda, conflitti, convivenza – consentendo loro di sviluppare la capacità di usare il pensiero critico per leggere il presente e inducendoli a farsi portatori di cambiamenti propositivi all’interno della loro comunità.

Per riflettere su cosa significhi fare oggi memoria in un contesto fortemente disomogeneo a livello sociale a Srebrenica, Arciragazzi Bolzano e Arci Bolzano ospitano oggi, 24 maggio, una delegazione di studiosi attivi presso il Memoriale di Srebrenica all’evento pubblico “Fare memoria a Srebrenica“, che si svolge presso il Pippo.Stage di Bolzano, con inizio alle ore 18,30.

NEWSLETTER

meteo5 ore fa

Allerta meteo in Alto Adige: arriva la neve, livello arancione per mercoledì 10 aprile

Italia ed estero5 ore fa

Tragedia a Suviana: esplosione in centrale idroelettrica miete vittime e dispersi

Alto Adige9 ore fa

Al Brennero, Marco Galateo lancia un appello per la difesa della sovranità alimentare

Alto Adige13 ore fa

Carabinieri intervengono su un treno regionale Bolzano-Merano per un passeggero senza biglietto

Alto Adige13 ore fa

Carabinieri di Vipiteno sventano un tentativo di suicidio

Alto Adige18 ore fa

Contro il “fake Italy” alimentare: secondo giorno di presidio al Brennero

Alto Adige18 ore fa

Carabinieri sciatori migliorano la sicurezza sulle piste del Passo Oclini

Bolzano18 ore fa

Polizia arresta ladro di biciclette che minaccia persona disabile e danneggia auto: espulso

Consigliati19 ore fa

Un evento da non perdere per celebrare il legame tra il Trentino Alto Adige e la meravigliosa isola di Lussino

Merano1 giorno fa

Turista perde la vita dopo una caduta nel sentiero delle rocce di Velloi

Val Pusteria1 giorno fa

Carabinieri di Brunico in azione contro droga e guida in stato di ebbrezza

Trentino2 giorni fa

Arrestato finto carabiniere dopo truffa da 30.000 euro a donna anziana

Alto Adige2 giorni fa

L’orso M75 si è svegliato sulle Alpi Sarentine, sue tracce nel comune di Barbiano

Trentino2 giorni fa

Sciopero nel settore privato in Trentino, quattro ore di mobilitazione l’11 aprile

Alto Adige2 giorni fa

Coldiretti rilancia la battaglia per la trasparenza dell’origine dei prodotti alimentari

Archivi

Categorie

più letti