Connect with us

Politica

Merano, i secessionisti liquidano foibe e Cossetto come propaganda fascista. Urzì: “La Provincia censuri”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

E’ una vera ossessione antitaliana quella che anche questa volta ha spinto i secessionisti di Suedtiroler Freiheit alla più estrema delle violenze, quella del negazionismo verso le foibe e la tragedia di Norma Cossetto, la ventitrenne studentessa di Visinada, presso Pola, trucidata dopo inenarrabili violenze nel cuore dell’Istria infiammata dal dramma della pulizia etnica innescata dai partigiani comunisti dopo la firma dell’Armistizio da parte dell’Italia.

Un dramma liquidato sbrigativamente come propaganda fascista.

L’occasione dell’invettiva, a firma di Christoph Mitterhofer, riferimento meranese del partito che in Consiglio guida la pattuglia secessionista, è venuta dal film “Red Land – Rosso Istria” offerto in streaming gratuito dal Comune di Merano (commissariato) in occasione del Giorno del Ricordo“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Queste le parole di Alessandro Urzì, Consigliere regionale e provinciale e Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia (lo stesso partito che i revanscisti sudtirolesi hanno etichettato definendolo, nella nota, neofascista).

Facciamo un passo indietro – sottolinea Urzì – . Red Land – Rosso Istria, opera del regista Maximiliano Hernando Bruno, narra il martirio dell’istriana Norma Cossetto, uccisa dai partigiani comunisti nell’ottobre 1943, sullo sfondo della pulizia etnica seguita alla firma dell’armistizio da parte dell’Italia.

Il film è stato presentato ufficialmente durante la 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, successivamente proiettato al Senato della Repubblica italiana e trasmesso in occasione del Giorno del ricordo l’8 febbraio 2019 su Rai Tre oltre che nelle sale cinematografiche italiane, ovviamente senza subire alcuna censura.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Un ‘film duro ma necessario’, come evidenziato dallo stesso autore, in cui tra l’altro viene evidenziato come le donne siano sempre il bersaglio più facile della violenza, come preda di guerra, come madri, figlie, sorelle, spesso testimoni impotenti quando non vittime dirette degli orrori cui spinge il sonno della ragione.

Negazionista l’approccio di Suedtiroler Freiheit. Il film è ‘discutibile e valutato da molti critici come un film di propaganda fascista. Così scrive Christoph Mitterhofer dell’STF Merano chiedendo di sapere chi siano i responsabili della proiezione del film e di quella che definisce una campagna fuori luogo”.

Parole orribili all’indomani della giornata del ricordo, che offendono anche la forte impronta istituzionale data dal Capo dello Stato alle celebrazioni in questa data. “Nel suo delirio fra le cause di censura Mitterhofer inserisce anche quella per cui il film è stato persino approvato dal partito neofascista Fratelli d’Italia, continua Urzì.

O qualcuno ha ingenuamente scelto un film senza sapere di cosa si trattasse, o il governo della città ha recentemente iniziato a sostenere la propaganda neofascista“, continua Mitterhofer chiedendo le scuse dell’amministrazione commissariale che ha poi rimosso il link visibile sino all’8 febbraio.

Cosa sulla quale chiederemo chiarezza per sapere se ciò dipenda dalle intimidazioni dei secessionisti. Ho presentato in Consiglio regionale e provinciale una richiesta ad esprimere con una chiara presa di posizione la più ferma censura, senza ambiguità, riguardo le espressioni usate da Suedtiroler Freiheit.

Va ricordato che nessun esponente nemmeno della Volkspartei, il partito dell’autonomia integrale e di governo locale, ha partecipato alle recenti commemorazioni istituzionali per la giornata del ricordo“, conclude Urzì.

NEWSLETTER

Bolzano8 ore fa

La Polizia Stradale in piazza a Bolzano per “Bicimparo”

Scienza e Cultura16 ore fa

Idrogeno, ecco la centralina hi-tech «made in Bolzano» per la nautica. Nel 2025 la prima imbarcazione in darsena

Alto Adige16 ore fa

Gruppo di acquisto energia: i prezzi concorrenziali dell’energia elettrica sono un elemento centrale per la competitività

Alto Adige17 ore fa

A Corvara è stato inaugurato il garage interrato costruito in cooperativa

Turismo17 ore fa

Guardia medica per turisti in Val Gardena e Castelrotto-Fiè

Bolzano18 ore fa

Bolzano Leakage Management Project: un passo avanti decisivo per la gestione idrica sostenibile in città

Val Venosta19 ore fa

Tragedia in Val Venosta: un contadino perde la vita schiacciato da un rimorchio

Bolzano20 ore fa

Rapina in negozio e aggressione: espulso straniero irregolare

Arte e Cultura2 giorni fa

Novemila opere d’arte e svariati palazzi storici: ecco il patrimonio Inps

Laives2 giorni fa

Estate più sicura grazie ai Carabinieri. A Laives l’incontro con il sindaco reggente Seppi

Bolzano2 giorni fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Bolzano2 giorni fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Sport2 giorni fa

FC Südtirol Women: 10 e lode contro il Chieti

Sport2 giorni fa

I biancorossi della primavera 2 vincono in rimonta a Brescia

Eventi2 giorni fa

Dal Giro d’Italia al Südtirol Sellaronda HERO: i grandi eventi della Val Gardena in bicicletta

Oltradige e Bassa Atesina1 settimana fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport1 settimana fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi1 settimana fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi1 settimana fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano4 settimane fa

Due nuove sentenze (ora sette in totale) contro Volksbank: “vendita ingannevole di azioni”

Val Pusteria4 settimane fa

Brunico, arrestato un 20enne per detenzione e spaccio di stupefacenti. Sequestrati 200 grammi di droga per 344 dosi di cocaina e 1363 dosi di hashish

Bolzano4 settimane fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Trentino1 settimana fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Bressanone4 settimane fa

Eventi criminali alle tabaccherie, rimangono indispensabili prevenzione e collaborazione. I Carabinieri all’assemblea annuale della FIT

Val Pusteria4 settimane fa

Carabinieri di Dobbiaco nelle scuole della Val Pusteria per la cultura della legalità

Merano4 settimane fa

Psoriasi, a Merano l’ambulatorio specializzato nella diagnosi e nella cura. Fra Trentino e Alto Adige ne soffrono oltre 32 mila persone

Alto Adige3 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Sport4 settimane fa

Il Tour of the Alps è partito da Egna per a 47esima edizione

Consigliati2 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano3 settimane fa

Prosegue l’operazione sicurezza a Bolzano, tra fogli di via, arresti e 4 espulsioni nei controlli del fine settimana

Archivi

Categorie

più letti