Connect with us

Merano

Merano: migliorata la qualità dell’aria in via Laurin

Pubblicato

-

Uno degli obiettivi del Piano urbano del traffico è quello di migliorare la qualità dell’aria. In molte strade cittadine, e fra queste figura anche via Laurin, i valori del biossido di azoto superano il limite fissato dall’Unione Europea e dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Da quando è entrato in funzione il primo tratto della circonvallazione, il traffico lungo via Laurin è notevolmente aumentato. L’incremento della circolazione rappresenta un impedimento per le linee del trasporto pubblico e per il rispetto delle relative tabelle di marcia e provoca disagi anche ai residenti.

Per ovviare a questo problema e promuovere una più agevole circolazione dei bus di linea in via Laurin, a dicembre 2019 sono stati attuati due provvedimenti previsti dal Piano urbano del traffico per migliorare il servizio di trasporto pubblico: la realizzazione di una corsia preferenziale per bus e taxi in direzione stazione nel tratto compreso fra l’incrocio con via Goethe e l’incrocio con via IV Novembre e l’introduzione, nella corsia opposta, del senso unico di marcia in direzione ospedale per il traffico motorizzato privato.

Pubblicità
Pubblicità

Ringraziamo per la loro comprensione tutti gli esercenti che lavorano in questo tratto di strada e tutti coloro che hanno accettato di allungare il loro percorso. Ogni meranese ha diritto a respirare un’aria salubre e come amministrazione abbiamo il dovere di impegnarci in tal senso, anche se i provvedimenti causano qualche disagio“, ha sottolineato Madeleine Rohrer, assessora all’ambiente.

Provvedimenti efficaci

Per verificare l’efficacia delle misure adottate, il Comune sta effettuando in via Laurin un censimento del traffico. L’agenzia provinciale per l’ambiente sta continuando a misurare, mediante campionatori passivi, i livelli di NO2.

Il valore limite, inteso come valore annuo medio, è di 40 microgrammi al metro cubo. L’NO2 è un gas generato nei processi di combustione di fonti energetiche fossili.

Secondo il catasto provinciale delle emissioni, a produrre la maggiore quantità di biossido di azoto presente nell’aria Merano è il traffico stradale (53%). Nelle strade-canyon, ovvero nelle vie ad alta densità edilizia e di traffico, la circolazione può essere responsabile anche del 70% della concentrazione di NO2.

A giudicare dai primi risultati, i residenti di via Laurin possono tirare un sospiro di sollievo: “Nel tratto inferiore di via Laurin il traffico motorizzato privato è diminuito del 35%. Sulla corsia preferenziale transitano oggi solo più 1.300 veicoli al giorno, comprese le biciclette“, ha confermato il capitano della Polizia locale Karl Stricker.

Un miglioramento confermato anche dai dati registrati dall’Agenzia provinciale per l’ambiente, anche se, di norma, le condizioni meteo in inverno non sono favorevoli.

Nei mesi più freddi, infatti, l’aria fredda, e quindi anche l’NO2, ristagna negli strati più bassi, mentre in estate i ricambi d’aria sono molto più rapidi e frequenti e quindi il biossido di azoto può mescolarsi con l’aria pulita su una superficie maggiore.

Nelle ultime due settimane di dicembre del 2018 erano stati registrati in via Laurin 56 microgrammi di NO2 al metro cubo. In dicembre dello scorso anno, dopo l’adozione dei provvedimenti sopra descritti, il valore è risultato essere pari a 48 microgrammi e si presume che calerà ulteriormente nei mesi più caldi.

Per poter disporre di dati più attendibili e valutare così con maggiore precisione l’efficacia del senso unico, dovremmo eseguire le misurazioni con i campionatori passivi anche nei prossimi mesi. La forte riduzione del traffico privato lascia ben sperare che i valori limite di NO2 in via Laurin possano essere costantemente rispettati“, ha spiegato Luca Verdi, direttore del Laboratorio provinciale aria e radioprotezione dell’Agenzia provinciale per l’ambiente.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]
  • L’affascinante piacere del tè porta il nome di Peter’s TeaHouse
    Peter’s TeaHouse, il primo negozio specializzato nella vendita di tè, nasce nel 1994 a Bolzano. “Immersi nell’atmosfera della tradizione, si riesce a respirare il fascino della cultura orientale, che si fonde con la contemporaneità. Perché il tè è soprattutto questo: cultura e ospitalità.” Peter’s TeaHouse, parte del noto franchising e del colosso Pompadour (a sua […]

Categorie

di tendenza