Connect with us

Ambiente Natura

Qualità dell’aria in Alto Adige: dati sul biossido di azoto in netto miglioramento

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

In Alto Adige la qualità dell’aria nel 2022 registra valori del biossido di azoto (NO2) in netto miglioramento rispetto all’anno precedente, con rispetto del limite annuale presso tutte le stazioni di misura.

È questo il riscontro più significativo che emerge dalla valutazione annuale sulla qualità dell’aria effettuata dagli esperti dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima, che oggi (16 marzo) hanno illustrato i dati nel corso del Tavolo tecnico permanente per la qualità dell’aria assieme all’assessore all’ambiente, Giuliano Vettorato.

Vettorato: “valori limiti annuali rispettati in tutte le stazioni di misura”

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

I dati della qualità dell’aria sono molto confortanti“, sottolinea l’assessore  “Per la prima volta dall’inizio degli anni ’80, quando sono iniziate le misurazioni di biossido di azoto, il valore limite annuale di 40 microgrammi/m3 è stato rispettato presso tutte le stazioni di misura”, fa presente Vettorato.

Tuttavia, non possiamo abbassare la guardia. Vogliamo tutelare la salute dei cittadini e allinearci il più possibile alle indicazioni contenute nelle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità“.

Anche a livello europeo è in atto l’aggiornamento della direttiva sulla qualità dell’aria che porterà ad un probabile abbassamento del valore limite annuale per il biossido di azoto da 40 a 20 µg/m3, da rispettare entro il 2030. “In attesa di avere un quadro di riferimento più definito bisogna lavorare concretamente verso un’ulteriore riduzione delle emissioni di ossidi di azoto. Tutti noi possiamo contribuire scegliendo di puntare su una mobilità più sostenibile”, evidenzia Vettorato. 

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Biossido di azoto sotto il limite annuale

Il biossido di azoto (NO2) è un gas prodotto principalmente dalle emissioni dovute ai veicoli diesel. L’NO2 può rappresentare un rischio per la salute. “Nel 2022 il limite annuale per il biossido di azoto, fissato dalla normativa attuale a 40 microgrammi/m3, è stato rispettato presso tutte le stazioni di misura”, sottolinea Luca Verdi, direttore del Laboratorio Analisi aria e radioprotezione. “Tale valore limite è stato superato purtroppo ancora in alcune zone urbane ben delimitate nell’ambito del cosiddetto effetto canyon urbano. Si tratta di una particolare situazione per cui gli inquinanti faticano a disperdersi in presenza di strade trafficate costeggiate da alti condomini”.

Dati in miglioramento per ricambio parco auto

Sebbene nel 2022 sia stato registrato un aumento significativo del traffico rispetto al 2021, raggiungendo i livelli pre-pandemici, non è stato rilevato un peggioramento dei dati della qualità dell’aria. “Uno dei motivi principali è sicuramente da ricondurre al fatto che negli ultimi tre anni sono stati immatricolati più veicoli elettrici, ibridi ed Euro 6 di nuova generazione che emettono molto meno ossidi di azoto rispetto a quelli precedenti”, spiega Georg Pichler, direttore dell’Ufficio Aria e rumore.“

Polveri sottili stabili e sotto i limiti annuali

Le polveri fini (PM10 e PM2,5), sono di origine in parte naturale in parte antropica (riscaldamento, industrie, traffico, fenomeni di attrito su strada, ecc.). “La situazione in Alto Adige nel 2022 è rimasta sostanzialmente invariata rispetto al 2021”, spiega ancora Luca Verdi. “Vengono ampiamente rispettati i limiti imposti dalle norme europee in termini di medie annuali (limite 40 per il PM10, limite 20 per il PM2,5)

Ancora criticità per il benzo[a]pirene nelle zone rurali

Anche nel 2022 si registra per il benzo[a]pirene il superamento del valore obiettivo fissato dalla normativa europea e nazionale presso la stazione di misura di Laces, sebbene la concentrazione sia in leggero calo rispetto al 2021”, fa presente Luca Verdi.

Il benzo[a]pirene è una componente cancerogena delle polveri sottili che deriva da una combustione incompleta del legno, ad esempio nel caso dei piccoli impianti a legna come stufe e caminetti alimentati manualmente, ed è quindi presente soprattutto nelle aree rurali“, dice Verdi.

Iniziative come BrennerLEC AfterLife o come gli incentivi a favore dei risanamenti energetici sono importanti per mantenere e migliorare l’attuale situazione, non solo nel rispetto delle indicazioni di legge, ma soprattutto a favore della nostra salute“, conclude Vettorato. Tutti i dati riferiti alla qualità dell’aria sono online sul portale della Provincia.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige5 ore fa

L’adozione di biotopi in Alto Adige ha premiato con la Bandiera Verde

Alto Adige5 ore fa

Code sulla MeBo e a Bolzano. Traffico impegnativo nella mattinata

Alto Adige6 ore fa

Susanne Schenk è la nuova Diversity Manager di Volksbank

Alto Adige6 ore fa

Alta onorificenza conferita al Presidente Gerhard Brandstätter

Alto Adige6 ore fa

Sparkasse si conferma “Leader della sostenibilità”

Sport7 ore fa

Per Dustin Gazley è la quinta stagione in maglia Biancorossa

Oltradige e Bassa Atesina7 ore fa

Sequestro di droga e un ritiro patente per alcol. Prosegue l’azione dei Carabinieri tra Laives, Pineta e San Giacomo

Bolzano7 ore fa

Ubriaco e violento, aggredisce e molesta i clienti di una Discoteca, minacciando anche poliziotti e addetti alla sicurezza

Bolzano8 ore fa

3 decreti espulsione, 8 fogli di via obbligatori e 6 avvisi orali. Le ispezioni nelle aree calde di Bolzano

Società17 ore fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Valle Isarco1 giorno fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Sport1 giorno fa

Racines e Hotel Schneeberg sono il quartier generale del ritiro estivo dell’FC Südtirol

Bolzano1 giorno fa

Ragazzo rapinato al parco Vintler da un diciannovenne. Arrestato, sarà espulso

Bolzano1 giorno fa

Era un bazar ambulante di droghe d’ogni tipo. Spacciatore arrestato a Bolzano mentre era “al lavoro”

Sport2 giorni fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport3 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi3 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Eventi3 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Trentino3 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Consigliati4 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige3 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Alto Adige1 settimana fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Trentino3 settimane fa

Incidente mortale a passo Vezzena: motociclista 70enne perde la vita

Bolzano4 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Alto Adige4 giorni fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura1 settimana fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Laives3 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti