Connect with us

Arte e Cultura

Nasce la nuova Consulta Beni culturali

Pubblicato

-

La nuova Consulta Beni culturali conta tra le proprie file non solo esperte ed esperti. La novità è che per la prima volta vi sono rappresentati anche gruppi d’interesse ed enti di tutti e tre i gruppi linguistici.

La Consulta è un organismo interdisciplinare che copre tutti gli ambiti di competenza della Soprintendenza ai beni culturali, da quelli relativi ai beni architettonici e artistici, a quelli sui beni archeologici e archivistici. Istituita il 2 febbraio 2021 dalla Giunta provinciale, su iniziativa dell’assessora Maria Hochgruber Kuenzer, resterà in funzione sino alla fine del 2023. La riunione costitutiva della nuova Consulta Beni culturali si è svolta oggi (28 maggio) presso Palazzo Rottenbuch a Bolzano.

La tutela dei beni culturali è chiamata a sostenere la visibilità e l’efficacia degli obiettivi della salvaguardia e la cura del patrimonio artistico e culturale in Alto Adige e a sviluppare e rafforzare il loro ruolo nelle azioni politiche autonomistiche e collettive” afferma l’assessora Maria Hochgruber Kuenzer.

Pubblicità
Pubblicità

Nuova composizione e compiti più ampi 

Vi sono novità nella composizione della nuova Consulta Beni culturali. Si compone, infatti, non solo di esperti, ma per la prima volta anche di rappresentanti di gruppi d’interesse e organismi, di tutti e tre i gruppi linguistici, con i quali è necessario il confronto. Vi sono il Consiglio dei Comuni, l’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi – Südtiroler Bauernbund e le associazioni di volontariato nel settore della tutela e cura del territorio provinciale tra le quali l’Heimatpflegeverband.

Questi enti ed associazioni saranno coinvolti in futuro nella responsabilità nei confronti dello sviluppo della tutela dei beni artistici e culturalisottolinea l’assessora. La Consulta Beni culturali nella sua nuova veste copre tutti gli ambiti di competenza della Soprintendenza ai beni culturali, da quelli relativi ai beni architettonici e artistici, a quelli sui beni archeologici e archivistici. I membri della consulta sono esperti di architetturastoria dell’arteartearcheologiatradizione popolarestoriabiblioteconomiabibliografia e scienza archivistica.

Su incarico dell’assessora, la Consulta si occuperà di varie tematiche che spaziano dagli indirizzi strategici della tutela e cura dei beni culturali, alla strategia di sottoposizione a tutela, dal rilevamento del patrimonio edilizio storico in Alto Adige alla gestione dei monumenti a rischio, dai premi e riconoscimenti all’elaborazione di linee guida per la provincia di Bolzano, dallo sviluppo delle basi giuridiche della tutela beni culturali per l’Alto Adige alle expertise in caso di ricorsi avverso misure adottate dalla Soprintendenza ai beni culturali in seguito ad attività di controllo, ed altri. “Questa palette di tematiche deve essere considerata nella complessità ed interdisciplinarietà della tutela dei beni culturali affinché la cura dei beni culturali ed artistici acquisisca maggiore visibilità e sviluppi effetti costruttivi afferma l’assessora Hochgruber Kuenzer.

La nuova Consulta beni culturali 2021-2023

Gli esperti della Consulta Beni culturali collaboreranno con gli esperti della Soprindendenza ai beni culturali, si riuniranno almeno tre volte all’anno, fino a conclusione della legislatura, ovvero sino a fine 2023. “Consulte simili e dalla composizione analoga sono frequenti in ambito europeo perché svolgono un ruolo di rilievo” fa presente Karin Dalla Torre, direttrice della Ripartizione Beni culturali. L’organo consultivo altoatesino consta di 10 membri. L’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer la presiede; suo vice è Franco Marzatico (Trento), esperto di archeologia.

Gli altri membri sono: Sylvia Dell’Agnolo, esperta di architettura (Ordine degli Architetti), Hans Heiss, esperto di storia e archivistica (Heimatpflegeverband), Carlo Trentini, esperto di architettura (FAI Fondo Ambiente Italiano), Verena Kranebitter, esperta di arte (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi- Südtiroler Bauernbund), Peter Schwienbacher, esperto di storia dell’arte (Diocesi Bolzano e Bressanone), Leo Andergassen,  esperto di storia dell’arte (Musei provinciali), Angel Miribung, sindaco del Comune di La Valle (Consiglio dei Comuni) e Giorgio Gottardi, esperto di urbanistica (Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo urbanistico). In caso di necessità, possono essere formati anche dei tavoli di lavoro e delle sottocommissioni chiamando a consultazione ulteriori esperte ed esperti.

Su iniziativa dell’assessora Maria Hochgruber Kuenzer, l’organo consultivo era stato previsto nuovamente nella legge provinciale per la tutela dei beni culturali dal 2020. Infatti, una simile consulta aveva già svolto attività consultiva, pur non con i medesimi compiti e composizione, tra il 1975 e il 1999.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa
    Tra i bonus introdotti nella legge di bilancio e ancora da attivare, trova spazio il Bonus Idrico, altrimenti noto come Bonus rubinetti o bonus bagno che punterebbe a favorire il risparmio di risorse idriche. Fino... The post Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa appeared first on Benessere Economico.
  • Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona
    Da qualche giorno, il Ministero dello Sviluppo economico, ha pubblicato il decreto contenente le modalità ed i termini per accedere al Fondo da 400 milioni destinato alle grandi imprese in momentanea difficoltà. Fondo imprese in... The post Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona appeared first on […]
  • Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa
    Con l’arrivo del covid lo smart working dopo con prepotenza nella vita di molti lavoratori ed aziende è diventato tanto importante da realizzare un bonus di 1.00 euro per chi lavora da casa. Proroga bonus... The post Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa appeared first on Benessere Economico.
  • Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati
    Da un’azienda digitale, a una tradizionale fino ad un’attività manifatturiera: ormai ogni tipologia di business affonda le proprie radici su dati che mettono in relazione diversi processi aziendali. Il valore dei dati all’interno di un... The post Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati appeared first on […]
  • Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico si interviene verso la costruzione di un percorso sulle assunzioni per le aziende che ricevono incentivi. Clausola per le aziende beneficiarie A riguardo, il Ministro Giorgetti ha comunicato con atto... The post Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza