Connect with us

Arte e Cultura

Nasce la nuova Consulta Beni culturali

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

La nuova Consulta Beni culturali conta tra le proprie file non solo esperte ed esperti. La novità è che per la prima volta vi sono rappresentati anche gruppi d’interesse ed enti di tutti e tre i gruppi linguistici.

La Consulta è un organismo interdisciplinare che copre tutti gli ambiti di competenza della Soprintendenza ai beni culturali, da quelli relativi ai beni architettonici e artistici, a quelli sui beni archeologici e archivistici. Istituita il 2 febbraio 2021 dalla Giunta provinciale, su iniziativa dell’assessora Maria Hochgruber Kuenzer, resterà in funzione sino alla fine del 2023. La riunione costitutiva della nuova Consulta Beni culturali si è svolta oggi (28 maggio) presso Palazzo Rottenbuch a Bolzano.

La tutela dei beni culturali è chiamata a sostenere la visibilità e l’efficacia degli obiettivi della salvaguardia e la cura del patrimonio artistico e culturale in Alto Adige e a sviluppare e rafforzare il loro ruolo nelle azioni politiche autonomistiche e collettive” afferma l’assessora Maria Hochgruber Kuenzer.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nuova composizione e compiti più ampi 

Vi sono novità nella composizione della nuova Consulta Beni culturali. Si compone, infatti, non solo di esperti, ma per la prima volta anche di rappresentanti di gruppi d’interesse e organismi, di tutti e tre i gruppi linguistici, con i quali è necessario il confronto. Vi sono il Consiglio dei Comuni, l’Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi – Südtiroler Bauernbund e le associazioni di volontariato nel settore della tutela e cura del territorio provinciale tra le quali l’Heimatpflegeverband.

Questi enti ed associazioni saranno coinvolti in futuro nella responsabilità nei confronti dello sviluppo della tutela dei beni artistici e culturalisottolinea l’assessora. La Consulta Beni culturali nella sua nuova veste copre tutti gli ambiti di competenza della Soprintendenza ai beni culturali, da quelli relativi ai beni architettonici e artistici, a quelli sui beni archeologici e archivistici. I membri della consulta sono esperti di architetturastoria dell’arteartearcheologiatradizione popolarestoriabiblioteconomiabibliografia e scienza archivistica.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Su incarico dell’assessora, la Consulta si occuperà di varie tematiche che spaziano dagli indirizzi strategici della tutela e cura dei beni culturali, alla strategia di sottoposizione a tutela, dal rilevamento del patrimonio edilizio storico in Alto Adige alla gestione dei monumenti a rischio, dai premi e riconoscimenti all’elaborazione di linee guida per la provincia di Bolzano, dallo sviluppo delle basi giuridiche della tutela beni culturali per l’Alto Adige alle expertise in caso di ricorsi avverso misure adottate dalla Soprintendenza ai beni culturali in seguito ad attività di controllo, ed altri. “Questa palette di tematiche deve essere considerata nella complessità ed interdisciplinarietà della tutela dei beni culturali affinché la cura dei beni culturali ed artistici acquisisca maggiore visibilità e sviluppi effetti costruttivi afferma l’assessora Hochgruber Kuenzer.

La nuova Consulta beni culturali 2021-2023

Gli esperti della Consulta Beni culturali collaboreranno con gli esperti della Soprindendenza ai beni culturali, si riuniranno almeno tre volte all’anno, fino a conclusione della legislatura, ovvero sino a fine 2023. “Consulte simili e dalla composizione analoga sono frequenti in ambito europeo perché svolgono un ruolo di rilievo” fa presente Karin Dalla Torre, direttrice della Ripartizione Beni culturali. L’organo consultivo altoatesino consta di 10 membri. L’assessora provinciale competente Maria Hochgruber Kuenzer la presiede; suo vice è Franco Marzatico (Trento), esperto di archeologia.

Gli altri membri sono: Sylvia Dell’Agnolo, esperta di architettura (Ordine degli Architetti), Hans Heiss, esperto di storia e archivistica (Heimatpflegeverband), Carlo Trentini, esperto di architettura (FAI Fondo Ambiente Italiano), Verena Kranebitter, esperta di arte (Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi- Südtiroler Bauernbund), Peter Schwienbacher, esperto di storia dell’arte (Diocesi Bolzano e Bressanone), Leo Andergassen,  esperto di storia dell’arte (Musei provinciali), Angel Miribung, sindaco del Comune di La Valle (Consiglio dei Comuni) e Giorgio Gottardi, esperto di urbanistica (Ripartizione Natura, paesaggio e sviluppo urbanistico). In caso di necessità, possono essere formati anche dei tavoli di lavoro e delle sottocommissioni chiamando a consultazione ulteriori esperte ed esperti.

Su iniziativa dell’assessora Maria Hochgruber Kuenzer, l’organo consultivo era stato previsto nuovamente nella legge provinciale per la tutela dei beni culturali dal 2020. Infatti, una simile consulta aveva già svolto attività consultiva, pur non con i medesimi compiti e composizione, tra il 1975 e il 1999.

NEWSLETTER

Italia ed estero5 minuti fa

Agghiaccianti dettagli. “Giulia voleva lasciarmi, così l’ho uccisa” – La confessione shock di Turetta

Valle Isarco2 ore fa

Alpen Flair Festival 2024: intensa attività dei Carabinieri. Deferito un 34enne germanico

Alto Adige4 ore fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Bolzano5 ore fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Trentino22 ore fa

Contributo integrativo agli affitti, arrivate 4.000 richieste

Trentino22 ore fa

La giunta a Malè, Fugatti sul problema orsi: «Stiamo facendo il possibile»

meteo24 ore fa

Temporali in arrivo in Alto Adige, rischio grandinate

Oltradige e Bassa Atesina24 ore fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Bolzano1 giorno fa

Storico accordo Provinciale per il settore della Cura alla Persona: firmato il primo Contratto Integrativo

Alto Adige1 giorno fa

Inclusione e opportunità: la regione sostiene l’inserimento lavorativo dei disabili

Merano1 giorno fa

Attività di controllo a Merano: il mercoledì sera dei Carabinieri del Burgraviato

Bolzano1 giorno fa

Tragedia Aluminium, 8 feriti e 5 quelli gravi. La UIL è in prima linea

Val Pusteria1 giorno fa

Carabinieri di San Candido: continua il ciclo d’incontri informativi sulle truffe agli anziani.

Bolzano1 giorno fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Abitare1 giorno fa

Gli stili di arredamento più gettonati del momento

Bolzano2 giorni fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Italia ed estero2 settimane fa

Grandine devasta il muso di un aereo in volo: momenti di terrore a bordo

Eventi4 settimane fa

Isadora Duncan ed Eleonora Duse, martedì 28 maggio al Teatro Rainerum di Bolzano

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Alto Adige3 settimane fa

Marco Gobbetti a supporto strategico del NOI Techpark

Bolzano2 settimane fa

Ripetute aggressioni e minacce di morte a medici, poliziotti e sanitari: il questore dispone espulsione

Eventi2 settimane fa

È stata una grande festa per il 210° anniversario dell’arma dei Carabinieri. Molti i partecipanti a vario titolo

Bolzano1 settimana fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Archivi

Categorie

più letti