Connect with us

Trentino

Oswald Mederle è il nuovo Presidente del Museo della Guerra di Rovereto

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Il Consiglio del Museo Storico Italiano della Guerra, venerdì 24 maggio, ha eletto presidente e vice dell’istituzione museale roveretana. Lo storico sudtirolese Oswald Mederle, che già aveva coperto nella consiliatura da poco terminata la carica di vice presidente, ricoprirà la carica di presidente del Museo per il prossimo quadriennio. Vicepresidente della Tiroler Geschichtsverein, l’associazione storica tirolese, pubblicista appassionato di Grande Guerra sul fronte trentino-tirolese, è il primo presidente di madrelingua tedesca dell’istituzione roveretana, fondata nel 1921.

La sua nomina sancisce il progressivo allargamento della sfera di rapporti del museo roveretano verso altre istituzioni storiche e scientifiche italiane ed austriache. Il neo eletto presidente ha infatti sottolineato «la volontà di rafforzare la propensione a interpretazioni e chiavi di lettura europee nei rapporti istituzionali e nelle iniziative culturali.» Mederle ha poi dichiarato, tra gli obiettivi di consiliatura «l’importanza di portare a termine i complessi lavori di restauro del castello e riallestimento del percorso di visita, allargando l’esposizione permanente ai conflitti coloniali e alla seconda guerra mondiale.»

Programma che si pone in continuità col mandato del presidente Miorandi e che ne accentua la visione internazionale: nelle giornate del 7-8 giugno il Museo organizzerà infatti a Fortezza/Franzensfeste un convengo internazionale dal titolo “Zwischen Krieg und Frieden | Tra guerra e pace. Neue Forschungen zur regionalgeschichte des ersten Weltkrieges und der NachKriegszeit | Nuove ricerche sulla storia regionale della prima guerra mondiale e del dopoguerra” assieme al Centro di competenza di storia regionale della libera università di Bolzano e al Museo provinciale Forte di Fortezza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nelle scorse giornate ha invece preso avvio un progetto europeo dal titolo “GOV4PeaCE”, finanziato dal programma Interreg Central Europe, al quale il Museo della Guerra partecipa insieme ad altri musei ed istituzioni che operano in Italia, Slovenia, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Belgio, Germania, Austria, Romania e Ucraina, con l’obiettivo di definire un modello di governance per la valorizzazione del patrimonio della Prima Guerra Mondiale a partire da esperienze virtuose italiane e slovene, per favorire lo sviluppo socio-economico sostenibile dei territori periferici dell’Europa centrale.

Alla carica di vicepresidente del Museo è stato nominato Silvio Rosina, attuale presidente della Cantina sociale d’Isera, consigliere di Cavit e vicepresidente del gruppo Alpini di Isera, neo eletto nel Consiglio del Museo a seguito dell’assemblea dei Soci dello scorso 4 maggio dopo aver ricoperto la carica di presidente del collegio dei Probiviri. Gli altri membri del Consiglio, eletti nel corso dell’assemblea dei soci del 4 maggio scorso, sono Marco Riccardo Rabuffi, Enrico Finazzer, Giorgia Filagrana, Alessio Less, Lucia Ongaro e René Querin. I nuovi consiglieri hanno espresso un ringraziamento al vecchio direttivo per il lavoro svolto, che permette di impostare una solida progettualità per il quadriennio entrante.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Archivi

Categorie

più letti