Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Ponte della Val d’Ultimo: proseguono i lavori di pavimentazione

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Il ponte è stato costruito tra il 1962 e il 1965 e ha una lunghezza complessiva di 160 metri. “L’intervento è stato necessario per garantire la sicurezza di tutti coloro che percorrono il ponte” ha detto l’assessore provinciale alla Mobilità, Daniel Alfreider, dopo essere stato informato sullo stato dei lavori durante il sopralluogo avvenuto ieri (28 giugno).

Viabilità garantita da una deviazione

A partire dallo scorso autunno, è stata predisposta una deviazione temporanea per garantire il traffico veicolare, attraverso l’utilizzo della vecchia strada provinciale, rimasta in funzione fino alla costruzione del ponte negli anni Sessanta. “Grazie a questa deviazione, sarà possibile garantire la viabilità durante le fasi di costruzione, consentendo ai lavoratori di operare in massima sicurezzaha spiegato l’assessore Alfreider.

Termine dei lavori nella primavera del 2025

I lavori sono iniziati il 18 aprile 2023, e ad oggi, è stato quasi completato il rinnovo della soletta della pavimentazione. A breve potrà quindi iniziare lo smantellamento delle travi trasversali e dei pilastri. Entro l’anno verranno rafforzate le fondamenta del ponte e sarà poi possibile lavorare sulla costruzione del nuovo arco. Bisognerà attendere la primavera del 2024, affinché la nuova arcata sostituisca quella precedente.

Nell’autunno 2024 è previsto invece il completamento dei supporti in acciaio e della struttura di copertura del ponte. Il ponte, una volta ultimati i lavori di impermeabilizzazione e asfaltatura e la realizzazione delle barriere antiurto, tornerà aperto al traffico nella primavera del 2025.

Il sindaco di San Pancrazio, Thomas Holzner, sottolinea come la deviazione rappresenti la soluzione ideale per la popolazione e le imprese di San Pancrazio, di Ultimo e dei comuni dell’Alta Val di Non. “Nonostante i lavori in corso, i pendolari, le aziende e i mezzi pubblici possono circolare senza limitazioni: è un’opportunità importante anche per noi“.

Augustin Hueber, responsabile del progetto, ha spiegato: “La vista laterale del ponte, così come il numero e la distanza dei supporti, rimarranno praticamente invariati. I nuovi componenti saranno invece leggermente più sottili e la capacità di carico verrà adattata agli standard tecnici attuali“. Il costo dell’intera opera ammonta a 7,85 milioni di euro.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano2 settimane fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino4 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige3 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Bolzano4 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Economia e Finanza4 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica4 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Sport4 settimane fa

Sesto Pusteria in festa per il trionfo di Jannik Sinner nel suo primo Slam

Politica3 settimane fa

Philipp Achammer lascia la guida della Svp dopo dieci anni

Politica3 settimane fa

Arno Kompatscher esclude il doppio ruolo di presidente e segretario della Svp

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Archivi

Categorie

più letti