Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ambiente Natura

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Nel Laghetto di Rablà, nel comune di Parcines, è iniziata pochi giorni fa la seconda fase dei lavori di rimozione di una pianta acquatica invasiva.

La specie Elodea nutallii è stata avvistata per la prima volta in Alto Adige all’inizio dell’estate (comunicato dell’ASP). “La prima misura all’inizio di giugno è stata l’abbassamento del livello del lago, lo sfalcio delle piante, il loro deposito su un argine e il trasporto dell’intera massa vegetale all’impianto di incenerimento di Bolzano per lo smaltimento“, riassume Alberta Stenico, direttrice del Laboratorio biologico dell’Agenzia per l’ambiente e la tutela del clima. In accordo con i Bacini montani, la Ripartizione foreste, l’Ufficio caccia e  pescal’Ufficio natural’associazione locale dei pescatori e il Comune, è stato deciso di prosciugare l’acqua del laghetto.

I Bacini montani immettono nel laghetto materiale pulito

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I Bacini montani stanno adottano le misure necessarie eliminare la pianta invasiva” spiega Peter Egger, direttore dell’Ufficio sistemazione bacini montanbi Ovest. Il Laghetto di Rablà è un’area ricreativa molto frequentata e quindi si sta intervenendo nell’area con particolare attenzione.

“Attualmente utilizziamo due escavatori e nove camion“, spiega il responsabile del progetto Martin Eschgfäller: “Dal bacino di ritenzione Lahnbach, di fronte alla rotatoria di Naturno, trasportiamo circa 16.000 metri cubi di materiale pulito al laghetto e lo depositiamo nel laghetto. Si sta inoltre costruendo una diga con pietre ciclopiche e materiale di riempimento tra il torrente e la rientranza del lago a Ovest, in modo che il materiale di riempimento non venga portato via quando il livello dell’acqua tornerà alto“.

Il prossimo passo sarà la rinaturalizzazione del laghetto che probabilmente comporterà la trasformazione della diga temporanea in una struttura permanente e lo sgombero del materiale attualmente collocato.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Specie esotica invasiva Elodea nuttalli – L’Elodea nuttallii (pianta acquatica a foglie strette, dal nome del botanico inglese Thomas Nuttall) è originaria del Nord America. La pianta è in grado di adattarsi molto bene alle condizioni ambientali e di crescere rapidamente, quindi l’acqua deve essere rimossa per evitare che la pianta si riproduca, si diffonda, colonizzi e danneggi gli ecosistemi preesistenti. Poiché il Laghetto di Rablà confluisce nel vicino fiume Adige, esiste il rischio che piccole particelle di questa pianta acquatica possano venir trasportate e colonizzare altri habitat.

Poiché il lago è attualmente molto torbido, le piante non possono fotosintetizzare, il che impedisce loro di diffondersi“, spiega Renate Alber, biologa del Laboratorio biologico provinciale. Il termine invasivo descrive quelle specie aliene, cioè non autoctone, che possono mettere in pericolo un ecosistema: “Queste specie vengono rilasciate in natura dall’uomo, consapevolmente o inconsapevolmente. Osserviamo con preoccupazione un aumento costante di questo rilascio negli ultimi 30 anni”.

Non rilasciare mai piante o animali alieni in natura – Per contrastare la diffusione delle specie esotiche invasive, la normativa vigente (Regolamento UE 1143 del 2014, recepito dal D.Lgs. 230/2017) prevede che le Regioni e le Province autonome in cui sono segnalate specie esotiche invasive adottino misure immediate per controllarne e contenerne la diffusione. È inoltre necessario adottare misure preventive. Se si tratta di una specie aliena, è vietato diffonderla o rilasciarla in natura, poiché ciò può portare a impatti negativi sull’equilibrio degli ecosistemi e persino all’estinzione di specie autoctone.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano7 ore fa

Grave incidente motociclistico in Val Pusteria, 64 enne in ospedale con l’elicottero

Alto Adige8 ore fa

Controlli da parte dei Carabinieri nelle scuole di Bolzano e Merano: sequestrati 34 grammi di hashish

Alto Adige9 ore fa

Centro emergenza freddo: sarà riattivato l’ex Alimarket

Bolzano10 ore fa

Infortunio in un cantiere a San Pancrazio: 29 enne in elicottero all’Ospedale di Bolzano

Alto Adige10 ore fa

Container dall’Alto Adige destinati all’inverno in Moldavia

Alto Adige11 ore fa

Via libera della Giunta alle nuove tariffe in conformità al listino prezzi della Scuola provinciale antincendi di Vilpiano

Arte e Cultura11 ore fa

«Ella women on stage»: presentata l’edizione 2022 della rassegna dedicata al mondo dell’arte al femminile

Bolzano11 ore fa

Oktoberfest, rientrati i Carabinieri altoatesini da Monaco: due weekend impegnativi

Alto Adige11 ore fa

Amministratori di sostegno: in autunno partono i corsi base gratuiti

Politica11 ore fa

Kompatscher in Carinzia: l’Alto Adige è solidale con le minoranze

Alto Adige12 ore fa

Kompatscher incontra il nuovo comandante regionale dei Carabinieri

Italia ed estero13 ore fa

Con il caro bollette aumenta il rischio usura. Dalla Dia arrivano dati allarmanti

Alto Adige15 ore fa

Lana, l’incredibile vincita al “gratta e vinci”: da 20 euro a 5 milioni

Alto Adige15 ore fa

Abitare nella terza età, analisi e proposte

Alto Adige16 ore fa

Coronavirus: un decesso in Alto Adige, più di 1.300 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano4 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero4 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano6 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano4 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza