Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

Rapporto Censis: ansie e preoccupazioni, italiani “sonnambuli” e vecchi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Un quadro di incertezze e preoccupazioni emerge dal 57° Rapporto del Censis, che ritrae un’Italia preoccupata per le conseguenze del cambiamento climatico, il declino demografico, le guerre e la prospettiva di un futuro solitario. Il rapporto sottolinea un crescente senso di impotenza, con il 56% degli intervistati che si sentono insignificanti nella società. Nonostante questo, il rapporto evidenzia anche una società che è più aperta riguardo ai diritti civili, con un ampio consenso sull’ius soli, l’eutanasia e le adozioni da parte di coppie single e omosessuali.

Nonostante le paure, gli intervistati hanno mostrato un sostegno significativo per i diritti civili. Il 70,3% degli italiani è a favore dell’adozione da parte dei single, mentre il 54,3% sostiene l’adozione da parte di coppie omosessuali. Il matrimonio tra persone dello stesso sesso è sostenuto dal 65,6% degli intervistati. L’ius soli e l’ius culturae sono sostenuti rispettivamente dal 72,5% e 76% degli intervistati. Tuttavia, solo il 34,4% degli italiani supporta la gestazione per altri.

Un futuro di incertezze

Il rapporto evidenzia una serie di preoccupazioni crescenti. L’84,0% degli italiani è preoccupato per il clima, mentre il 73,4% teme una grave crisi economica e sociale a causa dei problemi strutturali del Paese. L’arrivo di flussi migratori intensi è una preoccupazione per il 73,0% degli intervistati, mentre il 53,1% teme le conseguenze del debito pubblico.

Declino demografico

Il rapporto prevede un calo demografico significativo, con l’Italia che perderà 4,5 milioni di residenti entro il 2050. Si prevede un aumento delle famiglie unipersonali, che rappresenteranno il 37,0% delle famiglie nel 2040.

Il 87,3% degli occupati ritiene che mettere il lavoro al centro della vita sia un errore. C’è un crescente desiderio di tempo libero e attenzione alla gestione dello stress e alla cura delle relazioni.

Il rapporto evidenzia un calo del numero di giovani, con una perdita di quasi 3 milioni di giovani negli ultimi 20 anni. Solo l’11,1% dei sindaci ha al massimo 40 anni.

Emigrazione continua

L’Italia rimane un Paese di emigrazione, con oltre 5,9 milioni di italiani residenti all’estero. Gli italiani stabilitesi all’estero sono aumentati del 36,7% negli ultimi dieci anni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Fisioterapista aggredita a Bolzano con una coltellata alla gola

Italia ed estero2 settimane fa

Orrore per una tragedia familiare: uomo uccide moglie e due figli

Trentino3 settimane fa

Frana SS47 in Valsugana, riapertura in vista: si punta a marzo per il senso unico alternato

Alto Adige2 settimane fa

Corte d’appello di Venezia ammette definitivamente class action contro Banca Popolare dell’Alto Adige (Volksbank): le scadenze

Trentino4 settimane fa

Orso insegue due ragazzi in Val di Sole

Economia e Finanza3 settimane fa

L’AGCM interviene sul trasferimento di clienti da Intesa Sanpaolo a Isybank

Merano3 settimane fa

Straniero dà in escandescenza: guardia giurata aggredita a bottigliate finisce in ospedale

Politica3 settimane fa

La nuova giunta provinciale dell’Alto Adige è stata eletta dal consiglio provinciale

Bolzano3 settimane fa

Arrestato a Bolzano latitante per reati familiari e droga dopo sei anni di fuga

Merano4 settimane fa

Inizia il processo al custode accusato del femminicidio avvenuto a Merano

Laives4 settimane fa

A Laives i cittadini sono esasperati dalla situazione rifiuti

Laives2 settimane fa

Incidente stradale a San Giacomo: ciclista 60enne ferito gravemente

Italia ed estero4 settimane fa

In carcere per oltre trent’anni, ora assolto: era innocente!

Società2 settimane fa

Edilizia abitativa agevolata: approvato il nuovo programma di interventi

Merano3 settimane fa

La tragedia al San Rossore: il fantino Dominik Pastuszka perde la vita dopo una caduta

Archivi

Categorie

più letti