Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Italia ed estero

Recovery Fund, accordo raggiunto: cede il veto di Polonia e Ungheria, “necessario rispettare tempi e scadenze”

Pubblicato

-

Dopo due giorni discussioni in Consiglio Europeo, cede il veto di Ungheria e Polonia, sbloccando la partita su budget e Recovery Fund, ma soprattutto scongiurando il rischio di un Recovery a 25 anziché a 27. Con il nuovo accordo, Il Recovery Fund, pacchetto da 750 miliardi in parte a fondo perduto e in parte prestiti, utili per rilanciare l’economia dell’unione, può finalmente partire.

Il documento preparato dalla presidenza tedesca di Angela Merkel, ha fatto cedere le resistenze di Polonia e Ungheria che temevano un uso politico delle norme che legavano la concessione dei fondi al rispetto dello Stato di Diritto.

Punto chiave dell’accordo sta nel fatto che i fondi già decisi in base al bilancio in scadenza, non sarebbero toccati da eventuali interventi legati proprio all’applicazione delle regole dello Stato di diritto. In particolare, la normativa prevede che la Commissione possa sospendere l’erogazione dei fondi UE nel caso di violazione da parte di uno Stato dei principi fondamentali dello Stato di Diritto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il compromesso che avrebbe sbloccato il veto, è una dichiarazione aggiuntiva secondo la quale, nel caso in cui uno Stato presenti un ricorso di annullamento del regolamento per l’erogazione dei fondi europei, l’applicazione delle linee guida del meccanismo di garanzia dei valori fondamentali non saranno finalizzate fino al verdetto della Corte. La proposta in questo senso evita di intervenire automaticamente, bloccando i provvedimenti  “con qualsiasi decisione arbitraria e non motivata”, come denunciato precedentemente dal Ministro ungherese e da quello polacco.

Nonostante i veti di Polonia e Ungheria siano stati superati, il pacchetto per entrare il vigore deve comunque passare il voto del Parlamento Europeo, previsto per la prossima settima in modo che tutto entri in vigore, come previsto entro gennaio.

A margine, dalla BCE, anche Christine Lagarde racconta come il programma emergenziale di acquisto di titoli aumenta di altri 500 miliardi di euro, fino a 1850 complessivi e viene prolungato di 9 mesi rispetto alle intenzioni, cioè fino a maggio 2022, a causa delle negative previsioni economiche europee.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

In Italia però, è già scontro sull’organizzazione e sulla task force che dovrà guidare e monitorare la fase operativa del piano interno. Per ora Gentiloni raccomanda al Paese, primo beneficiario dei fondi, che una volta stabiliti gli obbiettivi del Recovery Fund, sarà necessario avere soprattutto la capacità di rispettare i tempi e le scadenze concordate.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Incidente sul lavoro, travolto dal suo trattore: è morto Remo Rossi a 64 anni

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: al fianco dell’Antitrust nei procedimenti su Fastweb, Tim, Vodafone e Wind per presunte fatturazioni post recesso

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige2 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Bressanone4 settimane fa

A22, camion prende fuoco sulla corsia sud dopo l’uscita di Varna – IL VIDEO

Bolzano4 settimane fa

Drammatico incidente in A22, muore 36 enne residente a Bolzano

Alto Adige2 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Archivi

Categorie

di tendenza