Connect with us

Italia ed estero

Salvini, polemica con Di Maio e Ong: “Sui migranti decido io. I porti rimangono chiusi”

Pubblicato

-

“Volere è potere!”

Lo scrive su Facebook il ministro dell’Interno Matteo Salvini, mentre in un altro post il vicepremier ha commentato la frase della Ong Sea Eye “‘L’Italia non è Salvinia’.

Fate quello che volete, ma per chi non rispetta le leggi, i porti Italiani sono e rimarranno chiusi“, ha scritto.

PubblicitàPubblicità

Intanto la Ong Sea Watch twitta: “Fermiamo questa insopportabile violazione del diritto internazionale e dei diritti fondamentali, fateli scendere subito!“.

Il caso è quello della Sea Watch 3, la nave con a bordo 49 migranti da 17 giorni al largo di Malta.

E allo scontro tra il ministro dell’Interno e le organizzazioni non governative si aggiunge anche quello all’interno dell’esecutivo.

A poca distanza è infatti arrivata la considerazione dell’altro vicepremier Luigi Di Maio, che sottolinea come quella della chiusura dei porti o del salvataggio in mare sia una decisione che spetta al governo intero.

In un’intervista al Corriere della Sera, Di Maio ha ribadito la necessità di valutare il permesso di sbarco almeno a donne e bambini.

Accetto le diverse posizioni ma in materia di migranti decido io“, ha ribadito Salvini, rivolgendosi anche alla Chiesa.

Papa Francesco è infatti intervenuto con un appello affinché vengano accolti i migranti e ha chiesto ai leader europei “concreta solidarietà”.

Pubblicità
Pubblicità

Italia ed estero

Papa Francesco esorta ancora all’accoglienza. “Anche Gesù fu profugo”

Pubblicato

-

Foto ansa.it

La grande raccolta delle esortazioni di Papa Francesco a favore dei migranti, centinaia in questi 6 anni di pontificato, è oggi racchiusa in un libro presentato questa mattina a Roma (17 gennaio) e distribuito in diverse lingue.

Luci sulle strade della speranza” è dunque l’opera che contiene tutti gli appelli, i discorsi, le omelie e le lettere del Pontefice con l’obiettivo, caro alla Chiesa di Roma, di proseguire sulla linea dell’accoglienza.

Perché per migrazioni per il pontefice sono un diritto.

PubblicitàPubblicità

Gli esodi drammatici dei rifugiati – spiega Francesco –  sono un’esperienza che Gesù Cristo stesso provò, assieme a i suoi genitori, all’inizio della propria vita terrena, quando dovettero fuggire in Egitto per salvarsi dalla furia omicida di Erode“.

I movimenti umani, pur generando sfide e sofferenze, stanno arricchendo le nostre comunità, le Chiese locali e le società di ogni continente“, sottolinea il Papa.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Italia ed estero

Costa d’Avorio, assolto l’ex presidente Gbagbo dall’accusa di crimini contro l’umanità

Pubblicato

-

Foto: tvsvizzera.it

E’ stato assolto dalla Corte penale internazionale dell’Aia dall’accusa di crimini contro l’umanità l’ex presidente della Costa d’Avorio Laurent Gbagbo.

La Corte, presieduta dall’ex procuratore di Bolzano Cuno Tarfusser, ha ordinato il rilascio immediato per la caduta di ogni addebito contro di lui.

Gbagbo fu catturato nel 2011 in seguito alle rivolte violente del 2010.

PubblicitàPubblicità

Le sommosse, che si conclusero con un bilancio di 3mila morti e 500mila sfollati, furono una conseguenza del rifiuto dell’ex presidente di ufficializzare la sconfitta alle elezioni vinte dall’attuale presidente Alassane Ouattara.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Italia ed estero

115 chili di polvere bianca: maxi sequestro di cocaina in Calabria

Pubblicato

-

Il carico di 115, 61 chili è stato bloccato al porto di Gioia Tauro dopo l’intercettazione da parte delle Fiamme Gialle del Comando provinciale di Reggio Calabria.

Nascosta in tre borsoni all’interno di un container proveniente dal Cile e diretto a Livorno dopo uno scalo a Panama, la cocaina era divisa in 100 panetti confusi tra centinaia di bobine di carta.

La droga, una volta tagliata e immessa sul mercato ad un prezzo che va dai 50 ai 100 euro al grammo, avrebbe fruttato alle organizzazioni criminali della Ndrangheta ben 23 milioni di euro.

PubblicitàPubblicità

L’operazione è stata condotta sotto il coordinamento della Procura distrettuale antimafia di Reggio Calabria.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Archivi

Categorie

di tendenza