Connect with us

Italia ed estero

Ecco il protocollo dettagliato sui flussi migratori tra Italia-Albania

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Il governo albanese ha reso pubblico il testo integrale del protocollo fra Italia e Albania relativo alla gestione dei flussi migratori. Il documento, disponibile sul sito del primo ministro Edi Rama, espone in albanese tutti i 14 articoli dell’accordo e i due allegati.

L’allegato principale tratta delle aree designate per l’istituzione di strutture destinate al processo di ingresso, verifica delle condizioni per il riconoscimento della protezione internazionale e rimpatrio dei migranti senza diritto di ingresso o soggiorno in Italia. Una mappa identifica queste aree, ma non è fornita una illustrazione. L’allegato secondario discute la “regolamentazione dei rimborsi da parte italiana a parte albanese”. Tra gli altri punti, prevede che entro 90 giorni dalla messa in vigore del protocollo, Roma trasferirà a Tirana “16,5 milioni di euro” per il primo anno di implementazione del protocollo. Nello stesso periodo, l’Italia dovrà istituire un fondo di garanzia presso una banca operante in Albania.

Un solo centro di accoglienza in Albania secondo il protocollo

In base all’accordo firmato con l’Italia, l‘Albania avrà un solo centro di accoglienza con tremila posti e un centro di primo arrivo, dove i migranti saranno ospitati “in condizioni dignitose” prima di essere trasferiti al centro di accoglienza. Queste precisazioni sono state fornite dal primo ministro albanese Edi Rama durante un’intervista a Rainews24, in cui ha chiarito che non si tratta di due centri di accoglienza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Rama ha risposto alle accuse di possibili contro-partite promesse dall’Italia, affermando che si tratta solo di “restituire tutto il bene che questo Paese ci ha fatto dal ’89 in poi”. Ha definito infondati i timori di un impatto negativo sull’economia albanese, in particolare sul turismo, a seguito dell’accoglienza dei migranti.

Necessità di allineamento delle leggi migratorie albanesi con quelle dell’UE

Un rapporto della Commissione europea ha indicato che “il quadro giuridico sulla migrazione” in Albania è “in gran parte allineato” con le leggi europee, ma necessita di aggiornamento in linea con sviluppi recenti dell’UE. Il rapporto segnala la necessità di adottare “misure concrete per rispondere alle esigenze dei minori non accompagnati e allineare la sua politica dei visti a quella dell’UE”.

Reazioni politiche all’accordo

Antonio Tajani, Ministro degli Esteri italiano, ha affermato che l’accordo rispetta tutte le norme dell’UE e mira a garantire la massima sicurezza. Matteo Piantedosi, Ministro dell’Interno italiano, ha definito l’accordo “innovativo” e ha confermato che la giurisdizione su questi centri sarà italiana.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Andrea Crippa, vicesegretario della Lega, ha espresso il suo appoggio all’accordo, ma ha sottolineato l’importanza di fermare l’immigrazione clandestina.

Fonti di Palazzo Chigi hanno respinto le affermazioni secondo cui l’accordo non sarebbe stato condiviso con gli alleati di governo, sottolineando che è stato costruito con il pieno coinvolgimento dei vicepremier Salvini e Tajani e la totale collaborazione dei ministeri coinvolti.

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Archivi

Categorie

più letti