Connect with us

Benessere e Salute

Stalker: quali sono le variabili che influiscono sui rischi per la vittima?

Pubblicato

-

Le vittime di stalking e i loro cari domandano spesso ai professionisti psicologi a cui chiedono aiuto, per quanto tempo dureranno le molestie, oppure quanto è probabile che vengano aggredite fisicamente.

Valutare i rischi dello stalking è uno dei compiti dell’esperto psicoforense che si occupa dell’intervento sulle vittime e/o sugli autori del reato. La previsione del comportamento violento, e quindi della pericolosità sociale, è però una operazione estremamente difficoltosa, dove nemmeno una vastissima esperienza può garantire la certezza assoluta del risultato.

In questi frangenti il ricorso alle evidenze provenienti dalla ricerca e dalla statistica epidemiologica può essere il punto di partenza del professionista, l’elemento dal quale trarrà poi le indicazioni da applicare caso per caso.

Nell’intento di voler comunque fornire alcune indicazioni generalistiche, si può affermare che più lo stalking dura, più è probabile che persista. Quasi il 50 per cento dei casi di stalking consiste in comportamenti intrusivi che durano solo pochi giorni e non superano le due settimane. Questa forma di molestia è in genere perpetrata da sconosciuti. 

Al contrario, gli stalkers che persistono per più di due settimane, di solito continuano poi per molti mesi. Tra coloro che insistono maggiormente vi sono possibilmente i soggetti con disturbi di personalità, pregresse diagnosi psicopatologiche e con problemi di abuso o dipendenza da sostanze o alcol.

Circa il danno psichico che gli stalker causano alle vittime si può genericamente affermare che più a lungo dura lo stalking, maggiore è il danno patito dalla vittima.

Statistiche informano che l’angoscia e il disagio psichico delle vittime è solitamente più acuto ed evidente nei soggetti perseguitati dagli ex partner o da corteggiatori rifiutati in seguito a rapporti amicali, probabilmente anche a causa della complessità e dell’intensità dei sentimenti suscitati dal tipo di relazione preesistente

Altro aspetto delicato è poi quello relativo alle minacce di aggressioni fisiche e alla loro effettiva messa in atto. 

In merito si osserva che circa il 40% per cento delle vittime di stalking viene esplicitamente minacciato di violenza. Oltre alle minacce esplicite non bisogna comunque sottovalutare l’effetto della modalità implicita di minacciare attraverso comportamenti come pedinamenti, continua sorveglianza, e ripetuti tentativi di avvicinamento e di contatto.

Anche se la maggior parte degli stalkers non realizzano ciò che minacciano di fare, le loro minacce vanno comunque tenute in considerazione, sia per l’angoscia che producono, sia per l’impossibilità di distinguere con certezza le minacce vuote da quelle che precedono un’aggressione. Nella maggior parte dei casi, tranne quando la vittima è un personaggio pubblico, la presenza di minacce aumenta effettivamente il rischio di un’escalation violenta. 

Infatti in una percentuale che varia dal 10 al 33 per cento delle vittime di stalking avviene una aggressione fisica più o meno grave.

Le vittime che hanno avuto una precedente relazione sentimentale con lo stalker sono quelle che hanno più probabilità di essere a rischio effettivo di violenza. Si è inoltre stimato che circa il 75% delle vittime di femminicidio era stato perseguitato prima dell’aggressione.

Circa infine le caratteristiche dello stalker maggiormente associate al rischio violenza sono quelle riconducibili all’essere un ex-partner, con età inferiore ai 30 anni, livello di scolarizzazione inferiore al diploma di scuola superiore, con precedenti comportamenti minacciosi, spesso appartenente ad una minoranza etnica, senza differenze significative tra maschi e femmine.

Statisticamente i rischi di aggressione tendono ad aumentare qualora lo stalker abbia già riportato precedenti condanne penali o abbia una storia di abuso di sostanze.

 

Il contributo per La Voce di Bolzano è del dottor Michele Piccolin, psicologo, perfezionato in psicologia e neuropsicologia forense e consigliere Ordine degli Psicologi della Provincia di Bolzano.

NEWSLETTER

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]

Categorie

di tendenza