Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Benessere e Salute

Stalker: quali sono le variabili che influiscono sui rischi per la vittima?

Pubblicato

-

Le vittime di stalking e i loro cari domandano spesso ai professionisti psicologi a cui chiedono aiuto, per quanto tempo dureranno le molestie, oppure quanto è probabile che vengano aggredite fisicamente.

Valutare i rischi dello stalking è uno dei compiti dell’esperto psicoforense che si occupa dell’intervento sulle vittime e/o sugli autori del reato. La previsione del comportamento violento, e quindi della pericolosità sociale, è però una operazione estremamente difficoltosa, dove nemmeno una vastissima esperienza può garantire la certezza assoluta del risultato.

In questi frangenti il ricorso alle evidenze provenienti dalla ricerca e dalla statistica epidemiologica può essere il punto di partenza del professionista, l’elemento dal quale trarrà poi le indicazioni da applicare caso per caso.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nell’intento di voler comunque fornire alcune indicazioni generalistiche, si può affermare che più lo stalking dura, più è probabile che persista. Quasi il 50 per cento dei casi di stalking consiste in comportamenti intrusivi che durano solo pochi giorni e non superano le due settimane. Questa forma di molestia è in genere perpetrata da sconosciuti. 

Al contrario, gli stalkers che persistono per più di due settimane, di solito continuano poi per molti mesi. Tra coloro che insistono maggiormente vi sono possibilmente i soggetti con disturbi di personalità, pregresse diagnosi psicopatologiche e con problemi di abuso o dipendenza da sostanze o alcol.

Circa il danno psichico che gli stalker causano alle vittime si può genericamente affermare che più a lungo dura lo stalking, maggiore è il danno patito dalla vittima.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Statistiche informano che l’angoscia e il disagio psichico delle vittime è solitamente più acuto ed evidente nei soggetti perseguitati dagli ex partner o da corteggiatori rifiutati in seguito a rapporti amicali, probabilmente anche a causa della complessità e dell’intensità dei sentimenti suscitati dal tipo di relazione preesistente

Altro aspetto delicato è poi quello relativo alle minacce di aggressioni fisiche e alla loro effettiva messa in atto. 

In merito si osserva che circa il 40% per cento delle vittime di stalking viene esplicitamente minacciato di violenza. Oltre alle minacce esplicite non bisogna comunque sottovalutare l’effetto della modalità implicita di minacciare attraverso comportamenti come pedinamenti, continua sorveglianza, e ripetuti tentativi di avvicinamento e di contatto.

Anche se la maggior parte degli stalkers non realizzano ciò che minacciano di fare, le loro minacce vanno comunque tenute in considerazione, sia per l’angoscia che producono, sia per l’impossibilità di distinguere con certezza le minacce vuote da quelle che precedono un’aggressione. Nella maggior parte dei casi, tranne quando la vittima è un personaggio pubblico, la presenza di minacce aumenta effettivamente il rischio di un’escalation violenta. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Infatti in una percentuale che varia dal 10 al 33 per cento delle vittime di stalking avviene una aggressione fisica più o meno grave.

Le vittime che hanno avuto una precedente relazione sentimentale con lo stalker sono quelle che hanno più probabilità di essere a rischio effettivo di violenza. Si è inoltre stimato che circa il 75% delle vittime di femminicidio era stato perseguitato prima dell’aggressione.

Circa infine le caratteristiche dello stalker maggiormente associate al rischio violenza sono quelle riconducibili all’essere un ex-partner, con età inferiore ai 30 anni, livello di scolarizzazione inferiore al diploma di scuola superiore, con precedenti comportamenti minacciosi, spesso appartenente ad una minoranza etnica, senza differenze significative tra maschi e femmine.

Statisticamente i rischi di aggressione tendono ad aumentare qualora lo stalker abbia già riportato precedenti condanne penali o abbia una storia di abuso di sostanze.

 

Il contributo per La Voce di Bolzano è del dottor Michele Piccolin, psicologo, perfezionato in psicologia e neuropsicologia forense e consigliere Ordine degli Psicologi della Provincia di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano56 secondi fa

Convitto provinciale “Damiano Chiesa”: ieri a Bolzano la festa per i 90 anni dalla sua istituzione

Alto Adige30 minuti fa

Grandi predatori in Tirolo: orsi e lupi provenienti dall’Italia

Alto Adige33 minuti fa

Strada Campi al Lago-Castelvarco: la Giunta provinciale ha approvato le caratteristiche tecniche dell’intervento

Alto Adige1 ora fa

Ecco i 5 giochi online più amati del momento!

Vita & Famiglia1 ora fa

Scuola. Pro Vita Famiglia: protesta al Miur contro carriera alias

Italia ed estero1 ora fa

Codici: al fianco dell’Antitrust nei procedimenti su Fastweb, Tim, Vodafone e Wind per presunte fatturazioni post recesso

Politica1 ora fa

Basta mascherine obbligatorie nelle scuole: la Giunta Provinciale mandi un chiaro segnale al Governo

Bolzano2 ore fa

Il Sindaco Caramaschi ha ricevuto ieri in municipio i rappresentanti del Laboratorio Casanova

Spettacolo2 ore fa

«Luci sul ponte»: arriva a Vadena la seconda edizione fra proiezioni, food e buona musica

Merano2 ore fa

Merano: il Consiglio Comunale, Civiche e SVP, non condannano l’aggressione militare ai danni dell’Ucraina

Politica3 ore fa

Urzì: “Azienda cerca personale, ma lo fa con un annuncio non solo in tedesco ma addirittura in dialetto

Alto Adige3 ore fa

La Diocesi esamina casi di abuso avvenuti in passato

Alto Adige3 ore fa

Piano della mobilità: il sondaggio promuove bus, treno e bicicletta

Alto Adige18 ore fa

Kompatscher ha incontrato l’associazione “Sudtirolesi nel Mondo”

Merano18 ore fa

I Comuni progettano il proprio futuro: “Sette passi verso il Programma di sviluppo comunale“

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano3 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Sport3 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Bolzano1 settimana fa

Eroina e kit per lo spaccio: coppia arrestata a Don Bosco dalla Polizia

Musica4 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Società4 settimane fa

Anziani: Deeg ha incontrato il direttivo dell’Associazione pensionati

Vita & Famiglia3 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Archivi

Categorie

di tendenza