Connect with us

Bolzano

Tre clandestini hanno portato scompiglio sugli autobus della S.A.S.A. Saranno espulsi dall’Italia

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Capita spesso che le Pattuglie della Polizia di Stato impiegate nella Squadra “Volanti”, durante le ordinarie attività di prevenzione generale e controllo del territorio, vengano richieste in aiuto agli autisti degli Autobus in servizio di linea della S.A.S.A.;nel quadro degli accordi di collaborazione definiti tra la Questura di Bolzano e la Società altoatesina che gestisce i trasporti pubblici. Negli ultimi giorni, le Pattuglie sono state chiamate ad intervenire in emergenza in due occasioni.

Venerdì in tarda serata gli Agenti della Squadra “Volanti” della Questura, su richiesta formulata nei pressi della pensilina di via Renon al numero di emergenza “112 NUE” da un autista della S.A.S.A., sono stati inviati ad assistere il richiedente perché un individuo molesto e palesemente ubriaco, a bordo della Linea 35, stava creando fastidi e preoccupazione agli altri utenti. La pattuglia, su indicazioni dell’autista ha notato il soggetto segnalato scendere e dirigersi a piedi verso la Stazione Ferroviaria. A quel punto gli Agenti gli hanno intimato di fermarsi. Ma costui, un venticinquenne cittadino tunisino irregolare sul territorio nazionale e con svariati precedenti, tra cui ubriachezza molesta, furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, si è sdraiato a terra ed ha iniziato a profferire minacce varie alternate a frasi senza senso. Mentre era disteso a terra, l’autista del Bus ha riferito ai Poliziotti di aver richiesto il loro intervento in quanto, poco prima ad un certo momento, in preda all’ira, ha lanciato nel veicolo una bottiglia di vetro verso il separatore della cabina autista, infrangendolo. A quel punto gli Agenti, per evitare ulteriori problematiche, oltre alla mezz’ora d’interruzione del servizio a causa dell’increscioso episodio, hanno accompagnato lo straniero agli Uffici della Questura, anche perché sprovvisto dei documenti di riconoscimento. Terminati gli atti di Polizia Giudiziaria è stato denunciato alla Procura della Repubblica in stato di libertà per getto pericoloso di oggetti, danneggiamento ed interruzione di pubblico servizio.

Nei suoi confronti il Questore della Provincia di Bolzano, Paolo Sartori, in considerazione del pericolo provocato con il suo comportamento violento e dei precedenti a suo carico, ha emesso un Decreto di Espulsione dal Territorio Nazionale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sempre nello scorso fine settimana gli Agenti della Squadra “Volanti”, durante il normale pattugliamento lungo le vie della Città, nel transitare in Corso Libertà hanno notato l’autista dell’Autobus di Linea 471 che cercava di attirare la loro attenzione tramite i fari abbaglianti del mezzo pubblico. Preoccupati dall’insolita richiesta d’aiuto, i Poliziotti hanno fermato la corsa dell’Autobus e sono saliti per capire cosa stesse succedendo. La donna alla guida ha riferito che sul mezzo erano saliti due soggetti che, con atteggiamenti violenti e provocatori, stavano creando caos e paura tra i passeggeri. Gli Agenti hanno fatto scendere i due individui un ventunenne e un diciannovenne, entrambi di nazionalità marocchina e irregolari in Italia, poi trasferiti negli Uffici di Largo Palatucci. Dopo gli atti di Polizia Giudiziaria, i due sono stati denunciati per interruzione di pubblico servizio. Anche per loro il Questore ha emesso altrettanti Decreti di Espulsione dall’Italia.

«La collaborazione con S.A.S.A. rappresenta una importante sinergia finalizzata a prevenire e reprimere atti vandalici, comportamenti aggressivi e provocatori nonché forme di illegalità che vengono poste in essere approfittando della distrazione di chi viaggia – ha evidenziato il Questore Paolo Sartori –, nonché sanzionare eventuali comportamenti illeciti e situazioni di irregolarità che generano inquietudine mettendo in pericolo l’incolumità dei viaggiatori e degli autisti.»

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano1 giorno fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Val Pusteria4 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Alto Adige4 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Alto Adige4 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Bolzano4 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Sport4 settimane fa

Jason Seed, un nuovo innesto per la difesa biancorossa

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Merano4 settimane fa

Il congresso d’aggiornamento dell’unione dei farmacisti tedeschi “Pharmacon”: una tradizione sessantennale a Merano

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Bolzano1 settimana fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Archivi

Categorie

più letti