Connect with us

Bolzano

Truffe agli anziani: polizia arresta 48enne pregiudicato napoletano

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Un paio di settimane fa, gli investigatori della Squadra Mobile sono intervenuti in città a seguito di una segnalazione alla Centrale Operativa della Questura da parte di un anziano bolzanino. La vittima, un ex insegnante di 94 anni, ha riferito di essere stata avvicinata da un uomo che si era spacciato per un suo ex allievo. Dopo averlo accompagnato per la città e convinto a fare un prelievo di denaro, il truffatore ha condotto l’anziano presso un bancomat. Una volta effettuato il prelievo di 500 euro, il delinquente ha strappato il denaro dalle mani dell’anziano e si è dato alla fuga.

Le indagini della Squadra Mobile, supportate dalle registrazioni delle telecamere cittadine e di alcuni esercizi commerciali, hanno permesso di identificare l’autore della truffa. Si tratta di G.M., un 48enne di Napoli con numerosi precedenti penali per reati come furto aggravato, furto con strappo, truffa e insolvenza fraudolenta.

Le indagini hanno rivelato che G.M. si era reso responsabile di altre due truffe a Bolzano, sempre ai danni di persone anziane, usando lo stesso modus operandi. In un’occasione si era spacciato per un amico del figlio della vittima, e in un’altra come venditore di abbigliamento. In entrambi i casi, aveva convinto le vittime a prelevare denaro, per poi sottrarlo con la forza.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ieri, a Napoli, gli agenti delle Squadre Mobili di Napoli e Bolzano hanno arrestato G.M. grazie a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P di Bolzano su richiesta della Procura della Repubblica. G.M. è stato accusato di truffa e furto con strappo a danno di persone anziane e rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

La Questura di Bolzano, impegnata nella campagna informativa “Fidarsi è bene, ma non di tutti”, invita la cittadinanza a prestare massima attenzione a questo tipo di richieste telefoniche finalizzate alla consegna di denaro. Consiglia di contattare sempre le forze dell’ordine chiamando il numero di emergenza 112 o utilizzando l’app della Polizia di Stato “YouPol”.

“Le truffe a danno delle persone anziane rappresentano una forma di reato particolarmente deprecabile, poiché colpiscono una delle fasce più deboli della popolazione,” ha dichiarato il Questore di Bolzano, Paolo Sartori. “La Polizia di Stato è da sempre attenta a questo fenomeno delinquenziale, e le iniziative di informazione e sensibilizzazione sono efficaci nel contribuire ad accrescere il livello di consapevolezza, fornendo alle potenziali vittime strumenti per riconoscere le truffe e denunciarle tempestivamente.”

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Val Pusteria2 ore fa

Il ricordo degli atti eroici degli alpini del sesto durante la battaglia sul monte Ortigara

Bolzano2 ore fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Alto Adige2 ore fa

La regione ha scelto il mobility manager: verso un futuro di mobilità sostenibile

Alto Adige2 ore fa

CNA e Delai, intesa per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro

Bolzano3 ore fa

Lavori congiunti di rinnovo e potenziamento infrastrutture in via Fago: lotto III tratto 3

Arte e Cultura3 ore fa

Dolomiti verticali: nuova mostra al Museo di Scienze Naturali

Alto Adige5 ore fa

Polizia di stato e consorzio dei comuni, insieme per la cybersicurezza. Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa

Bolzano5 ore fa

Polizia arresta trafficante di droga: aveva 5,5 kg di marijuana nascosti nel furgone

Alto Adige22 ore fa

Il 10 giugno 2024 si sono conclusi i lavori dello Stakeholder Forum per il clima. Le associazioni ambientaliste tracciano un bilancio intermedio positivo.

Eventi22 ore fa

3 Zinnen Ski-Marathon: sciare in paradiso

Politica22 ore fa

La giunta regionale ha approvato il piano d’azione per il reinserimento sociale dei detenuti

Bolzano1 giorno fa

Furti al Supermercato di Bolzano: quattro denunciati

Bolzano1 giorno fa

Chiuso il Devil’s Pub di via Torino: barista arrestato per spaccio di cocaina

Bolzano Provincia1 giorno fa

Dilagano i furti nei negozi: ragazzine protagoniste

Bolzano1 giorno fa

Incontro tra comandante dei Carabinieri di Bolzano e sindaco di Renon per discutere di sicurezza estiva

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Sport3 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Hi Tech e Ricerca4 settimane fa

Documenti elettronici: facciamo il punto sulla conservazione sostitutiva obbligatoria

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano3 settimane fa

I giovani imprenditori hanno bisogno di spazi, CNA e Comune uniscono le idee

Offerte lavoro3 settimane fa

Giustizia: concorso per diciannove posti a tempo indeterminato

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Alto Adige4 settimane fa

Elezioni Europee, Roberto Paccher (Lega): «Occasione storica per il Trentino Alto Adige»

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero4 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Archivi

Categorie

più letti