Connect with us

Alto Adige

Tutela dei minori: gli studenti della Gregoriana si informano in diocesi

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Il percorso di studio di diciassette studenti dell’Istituto di Antropologia (IADC) della Pontificia Università Gregoriana di Roma, provenienti da Europa, Africa, Asia e America, ha fatto tappa in Alto Adige. Il loro programma formativo si concentra sul concetto di “safeguarding”, in particolare sulla prevenzione della violenza sessualizzata e di altre forme di abuso in ambito ecclesiale. Nel corso della visita di due giorni a Bolzano e Bressanone, gli studenti hanno voluto conoscere le misure per la tutela di minori e persone vulnerabili avviate dalla Chiesa altoatesina. Lo scambio è stato organizzato dallo specifico Servizio diocesano.

All’incontro nel centro pastorale a Bolzano il punto della situazione è stato fatto dal vicario generale Eugen Runggaldier. I componenti del comitato consultivo e del gruppo direttivo del progetto “Il coraggio di guardare” hanno illustrato le fasi pratiche del loro lavoro. Come noto, il progetto diocesano si basa su una visione futura della diocesi come luogo sicuro per i minori e le persone vulnerabili: un percorso pluriennale prevede tre fasi: chiarire, elaborare, prevenire e coinvolge esperti interni ed esterni alla Chiesa. L’idea del progetto è stata concepita con padre Hans Zollner, Presidente dell’Istituto di antropologia a Roma. Il concetto di attuazione è stato sviluppato in collaborazione con l’Istituto.

A Bressanone il gruppo di studenti ha incontrato i seminaristi e alcuni professori dello Studio teologico accademico. Gli studenti si sono mostrati particolarmente interessati a come la questione degli abusi viene affrontata nella formazione umana dei seminaristi. L’approccio aperto e costruttivo della diocesi verso questo tema delicato ha colpito positivamente gli studenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Società4 settimane fa

Quindici giovani talenti della ricerca scientifica: workshop interdisciplinare Laimburg-Berlino

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Archivi

Categorie

più letti