Connect with us

Alto Adige

Utilità cani anti Covid, Urzì: “Dati non chiari dall’assessore, chiesta un’ulteriore verifica”

Pubblicato

-

Ho richiesto dati indiscutibilmente attendibili circa la validità del metodo a fronte dell’investimento di 150 mila euro messo in campo dalla Asl. Ed abbiamo ricavato un’unica certezza: non viene fornito con un certo criterio di attendibilità scientifica un solo dato che possa essere verificato e attesti la validità ed economicità del metodo“.

Così il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì sulla complicata vicenda dell’utilizzo di cani anti Covid per il controllo di prevenzione nelle scuole altoatesine. Un progetto che ad oggi si può considerare non riuscito e che ora, per la prima volta è approdato in consiglio provinciale.

“L’assessore Thomas Widmann oggi ha snocciolato cifre, incalzato dalle mie domande, anzi si è anche spazientito, ma non ha risposto alla mia principale domanda: quanti casi i cani hanno annusato come “positivi” e poi sono veramente risultati tali?

I dati forniti non prevedono questa equazione, si dice solo che sono stati “annusati” (senza specificare con quale risultato) 1219 mascherine di studenti delle scuole, alla fine miracolosamente compaiono 45 casi di positività (ma non è ben chiaro su quanti effettivamente segnalati) e 10 certamente indicati come positivi e che invece lo erano stati ma non lo erano più.

Inutile chiedere per tre volte la stessa cosa: ma quanti casi erano stati effettivamente segnalati dai cani per arrivare poi alla conferma dei 45 di “attuali positivi” di cui parla l’assessore?

Non è dato sapersi, rendendo così ancora incerto il giudizio quando su una questione così delicata e impegnativa (anche per le casse della Provincia) era richiesta una trasparenza assoluta. Si viene a sapere che si era pensato a questo sistema per i mercatini di Natale, ma poi essendo saltati i mercatini ci si è orientati verso le scuole.

Di certo anche alla nostra domanda circa le evidenze scientifiche che abbiano suggerito all’Azienda sanitaria dell’Alto Adige di deliberare nell’ambito di un progetto di sperimentazione l’avvio di una procedura negoziata per l’affidamento diretto dell’incarico dell’addestramento e dell’impiego di unità cinofile per l’individuazione di persone positive al Covid-19 (per 150.000,00 euro + IVA) non è seguito nessun chiarimento. Si tratta di una sperimentazione, ha riferito laconicamente in aula l’assessore Widmann, dobbiamo provarle tutte, in sintesi.

Un esperimento certamente costoso. E dai risultati tutti dubbi.

Dubbi, tantissimi anche da parte degli addestratori di cani che ritengono che una preparazione adeguata a qualunque richiesta impieghi almeno un anno di preparazione degli animali – continua Urzì – non le poche settimane dimostrate da chi ha attivato questa sperimentazione ottenendo il sostegno dell’Asl.

Ora ho già richiesto nero su bianco i dati attuali, soprattutto chiedo quanti casi i cani abbiano segnalato e quanti di questi siano risultati effettivamente positivi o negativi, il dato che oggi non è stato fornito. E chiederò, ovviamente con la tutela della privacy, anche la segnalazione nominativa dei casi per singola scuola con richiesta di quando sia stata attuata l’operazione per un accertamento incrociato e reale.

Insomma abbiamo bisogno di statistiche e riscontri e non dichiarazioni di principio. Solo la scienza e i numeri reali possono confermare la validità eventuale del metodo“.

NEWSLETTER

Archivi

  • Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività
    Dopo numerose controversie legali, nel Regno Unito saranno circa 370 mila le aziende che, avendo stipulato un’assicurazione potrebbero ricevere rimborso per l’interruzione di attività. In tutta Europa, i provvedimenti emanati per il contenimento della pandemia... The post Il Regno Unito tutela le aziende assicurate: le polizze pagano danni per interruzione attività appeared first on Benessere […]
  • “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani
    Il Ministero dello Sviluppo Economico sosterrà giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese, attraverso finanziamenti agevolati a tasso zero. Recentemente è stata pubblicata la circolare dello stesso Ministero che definisce i termini e le... The post “Nuove imprese a tasso zero”: agevolazioni e contributi a donne e giovani appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale
    La recente situazione pandemica sta avendo un impatto travolgente sui mercati e sull’economia generale, mettendo in discussione il ruolo stesso dell’azienda che dovrà necessariamente evolversi per assecondare nuove variabili. L’attuale situazione economica: In questo contesto,... The post Trasformare l’azienda in Società Benefit per migliorare appeal commerciale appeared first on Benessere Economico.
  • WORKATION – Lavoro vista mare o monti
    Il nuovo trend che interessa anche gli operatori del ricettivo Mare, montagne, lago, acqua, natura. Chi non sogna di lavorare stando in vacanza? Pensate ad una riunione vista Dolomiti, ad una pausa pranzo in un... The post WORKATION – Lavoro vista mare o monti appeared first on Benessere Economico.
  • I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro
    Che i soldi non facciano la felicità è probabilmente vero, ma è altrettanto inconfutabile che siano un potente rilassante. Nel nostro mondo dominato dalla cultura capitalistica, il denaro è diventato una pietra angolare della struttura... The post I FIL GOOD – Alla ricerca della Felicità Interna Lorda, il paradigma del futuro appeared first on Benessere […]
  • Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo
    Le registrazioni nei corridoi, i box per le somministrazioni nelle sale riunioni: il protocollo firmato al Ministero del Lavoro da Confidustria e organizzazioni sindacali declina le possibilità del vaccino sui luoghi di lavoro. Il documento... The post Vaccinazioni sui luoghi di lavoro: cosa prevede il Protocollo appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona
    Anche per quest’anno è stato confermato il bonus cultura di 500 euro per tutti i neo 18enni nati nel 2002, ed erogato dallo Stato per l’acquisto di musica, corsi online, libri ed altre attività culturali.... The post Bonus cultura 2021: 500 euro a tutti i neo 18enni, come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica”
    Il Fondo Monetario Internazionale propone la sua ricetta per aiutare i Paesi da uscire dalla crisi economica, suggerendo una tassa di solidarietà per finanziare le spese e i sostegni necessari a combattere la crisi. All’interno... The post FMI: “ tassare redditi alti e grandi patrimoni per sostenere ripresa economica” appeared first on Benessere Economico.
  • Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi
    Il nostro ordinamento consente di sfruttare il periodo universitario attraverso il riscatto di laurea che prevede di riscattare i contributi dei corsi a fini pensionistici. Nonostante questa possibilità esista da molti anni con costi particolarmente... The post Riscatto laurea, una possibilità per anticipare la pensione: modalità e costi appeared first on Benessere Economico.
  • Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare
    Nonostante le zone rosse e arancioni, per bar e ristoranti si apre una piccola speranza con la possibilità di svolgere servizio di mensa per le zone limitrofe. Come noto la conferma della divisione del Paese... The post Trasformarsi in mense aziendali: una possibilità per ristoranti e bar di lavorare appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza