Connect with us

Mamma&Donna

Winnie the Pooh, ogni personaggio è un disturbo mentale?

Pubblicato

-


Le malattie mentali sono alterazioni psicologiche e/o comportamentali relative alla personalità dell’individuo che causano pericolo o disabilità e non fanno parte del normale sviluppo psichico della persona. Se trascurate, possono portare a seri problemi di salute.

Bufala o no, esiste una credenza popolare condivisa da un documento ironico pubblicato nel 2000, riguardante i personaggi delle storie del mitico orsetto Winnie the Pooh.

La teoria che gli amici della foresta immaginaria, soffrono di diversi disturbi mentali, arriva 70 anni dopo la comparsa del primo libro di Winnie, nel “Canadian Medical Association Journal”. E’ stato dichiarato che la rivelazione è frutto di un loro studio, di una rilettura di ciò che aveva scritto lo scrittore. 

Andiamo a curiosare quali sono gli accoppiamenti:

Pubblicità
Pubblicità

Christopher Robin – Schizofrenia

La schizofrenia è causata da uno squilibrio di sostanze chimiche che inviano segnali al cervello, portando, chi ne è affetto, a vedere/sentire/pensare cose che non sono reali. 
Se guardiamo il piccolo Christopher Robin da questa prospettiva, si può pensare che gli amici che vede nel bosco dei cento acri, siano un sintomo di schizofrenia.

Winnie The Pooh – Disturbo da deficit di attenzione

Il disturbo da deficit dell’attenzione è caratterizzato dal fatto che chi ne soffre fa fatica nel mantenre l’attenzione, eccessiva attività e/o difficoltà nel controllare il proprio comportamento, che non sempre è adeguato all’età di chi ne soffre.

Il dolce orsetto Winnie potrebbe soffrirne: è pasticcione, disordinato, dubbioso, ha scarsa memoria, fa commenti a caso e vive le sue avventure con la testa sulle nuvole. Tipiche caratteristiche comportamentali di chi soffre di ADD.

Pimpi – Attacchi di panico/Disturbo d’ansia generalizzato

Gli attacchi di panico sono caratterizzati da intensi stati di ansia legati anche ad altri sintomi psicologici, che si scatenano senza una causa razionale scatenante. 
Chi li ha provati, può capire ciò che prova il piccolo Pimpi, costantemente preoccupato e perennemente allarmato che possa accadere qualcosa di brutto.

Tigro – ADHD

L’ADHD è un disturbo del neuro sviluppo caratterizzato da problematiche nel mantenere l’attenzione, eccessiva attività e/o difficoltà nel controllare il proprio comportamento (impulsività)che non è adeguato all’età di chi ne soffre.
Ecco perché l’iperattività viene associata ai comportamenti di Tigro, che saltella qua e là e non è in grado di stare fermo un attimo, sorvolando sui discorsi che non gli interessano.

IhOh – Depressione

La depressione fa parte dei disturbi dell’umore. I sintomi variano da paziente a paziente e ha un decorso lento, insidioso e, se non trattato in tempo, tende ad aggravarsi. 
Chi ne soffre appare preoccupato, sentirsi inutile, avvertire sensi di colpa, impotenza, disperazione e odiare se stesso. 
Ecco perché il dolce asinello Ih-Oh, pessimista e nostalgico, al quale sembra impossibile strappare un sorriso, viene associato alla depressione.

Gufo – Disturbo narcisistico della personalità

Il disturbo narcisistico di personalità è un disturbo della personalità i cui sintomi principali sono egocentrismo patologico, deficit nella capacità di provare empatia verso gli altri e bisogno di sentirsi costantemente ammirato.
Ecco perché Gufo, facendo sempre il saputello, crede di apparire intelligente e di nascondere le sue insicurezze sovrastando gli altri. 
Un comportamento tipico del narcisista, che dimostra invece un carattere molto insicuro.

Kanga – Ansia sociale

L’ansia sociale è la paura intensa di trovarsi in una particolare situazione sociale, di comportarsi in modo imbarazzante ed umiliante e essere malgiudicati. 
Le mamme vogliono proteggere i propri figli ma l’ossessione di Kanga verso il suo piccolo, è un tantino esagerata. Per il suo comportamento poco socievole e sempre molto preoccupato, viene associata al disturbo di ansia sociale.

Roo – Autismo

L’autismo è un disturbo del neuro sviluppo caratterizzato da compromissione dell’interazione sociale e deficit della comunicazione verbale e non verbale, che provoca ristrettezza di interessi e comportamenti ripetitivi. 
Il piccolo cangurino Roo, pur facendo attenzione, si trova sempre in situazioni pericolose, senza in realtà rendersene conto. In presenza di mamma Kanga resta in silenzio, sempre sulle sue, quasi come fosse lontano dalla realtà. Tipici segnali che lo associano ad un disturbo autistico.

Tappo – Disturbo ossessivo compulsivo

I sintomi del disturbo ossessivo compulsivo sono costituiti da pensieri ossessivi associati a compulsioni (azioni o riti particolari) che vengono fatti per neutralizzare l’ossessione.
Per l’amico Tappo deve essere tutto perfetto, un maniaco dell’ordine. Va in panico nel momento in cui qualcosa non va come aveva programmato.

Le informazioni riportate in questo articolo, non sono consigli medici, hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza