Connect with us

Politica

#AltoAdigesiriparte: un milione di euro per gli artisti

Pubblicato

-

Segnali incoraggianti arrivano in queste ore nei confronti dell’arte e della cultura, grazie a un’iniziativa dell’assessore provinciale Philipp Achammer, supportata dai colleghi di Giunta Giuliano Vettorato e Daniel Alfreider. Le tre ripartizioni alla cultura, tedesca, italiana e ladina, hanno messo insieme un secondo pacchetto di sostegno per gli operatori culturali con misure del valore di circa un milione di euro.

Aiuti fino a 2.000 euro

Questo secondo pacchetto di misure culturali prevede un aumento degli aiuti previsti con la prima misura destinati agli artisti dei settori arti figurative, teatro, danza e performance, musica, letteratura e cinema. Il coordinamento è in capo al dipartimento della cultura tedesca. Qui nel corso della prossima settimana saranno organizzate le informazioni per gli artisti in modo che le domande possano essere presentate a partire dalla settimana successiva. Gli artisti freelance possono richiedere sovvenzioni per 2.000 euro.

Pubblicità
Pubblicità

Restituire la cultura e l’arte al pubblico

D’altro canto agli artisti verranno anche offerte opportunità di esibirsi, seppure alle mutate condizioni derivanti dall’epidemia di coronavirus. Per creare piattaforme e nuovi formati a questo scopo, la ripartizione alla cultura tedesca cerca la collaborazione con le organizzazioni culturali. “L’obiettivo è quello di inserire la misura di sostegno in una serie di azioni culturali” spiega l’assessore provinciale Philipp Achammer, che insieme ai colleghi di Giunta Giuliano Vettorato, titolare della cultura italiana, e Daniel Alfreider, responsabile della cultura ladina, invita gli altoatesini a riprendere contatto diretto con la varietà della cultura – nel rispetto delle norme di sicurezza e protezione vigenti.

Creatività e cultura parti essenziali dell’economia

I tre assessori competenti sottolineano come le forme di sostegno per gli artisti e le realtà culturali abbiano rappresentato una della priorità nel pacchetto di misure anti-Covid 19 elaborate dalla Giunta provinciale. “Vogliamo rimarcare come l’attività culturale attiva sul nostro territorio rivesta un ruolo determinante della nostra economia, ma anche per tutto il tessuto sociale. Ora si tratta di ridare energia e vita anche agli spazi culturali accessibili al pubblico”, ha detto Achammer. Ciò ha effetti positivi anche sull’intero settore creativo.

La cultura riprende forma negli spazi pubblici

Il pacchetto di misure destinato al settore è stato concepito anche per “trasmettere l’importanza della cultura insieme agli artisti, insieme alle associazioni attive in questo campo” ribadisce Alfreider. Insieme alle Vereinigte Bühnen Bozen e la Fondazione Haydn, il Centro culturale Euregio di Dobbiaco, il cluster creativo BASIS Vinschgau in Val Venosta, l’Associazione degli autori e delle autrici altoatesini, il centro ASTRA per la cultura giovanile e Kunsthalle West – solo per citare alcune delle organizzazioni coinvolte – l’obiettivo è quello di restituire alla cultura lo spazio pubblico che il coronavirus le ha tolto. Nell’ambito di questa iniziativa da giugno a ottobre 2020 artisti, rappresentanti del mondo della letteratura, della musica, del teatro e attori del mondo del cinema si esibiranno in diverse località della provincia.

“Vogliamo implementare nuovi formati e campagne per eventi culturali – sottolinea l’assessore Vettorato – e invitare la popolazione ad avvicinarsi al mondo della cultura, dunque a musica, letteratura, arte, teatro o cinema locale”.

Sostegni concreti

Il primo pacchetto per il rilancio della cultura è stato approvato a marzo su proposta dell’assessore Achammer in collaborazione la ripartizione cultura tedesca. Attraverso questo provvedimento gli artisti hanno ricevuto un compenso di 600 euro. “Anche questo nuovo intervento – spiega Achammer è concepito come una forma di sostegno concreta per avvicinare ancora di più la cultura e l’arte nella coscienza pubblica”.

ASP/eb/tl/sf

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Il mega – yacht a forma di cigno: la straordinaria opera futurista dell’industria navale italiana
    La sintesi tra i confini della tecnologia e i massimi livelli di design applicati alla nautica è stata svelata e prende il nome decisamente caratteristico di “Avanguardia”, il nuovo yacht che nei prossimi mesi si farà sicuramente notare nei mari di tutto il mondo. Quest’opera avveniristica dell’industria navale salta agli occhi per la sua inconfondibile forma […]
  • Pacchetti “antistress “ in hotel di lusso: giornate alla ricerca del benessere
    Alternare il lavoro con il riposo, mettendo in pausa la routine quotidiana aggiunge una diversione alla vita e permette la splendida occasione di fare esperienze insolite, conoscere luoghi, persone e sopratutto non avere un’agenda giornaliera. In una società iperattiva è quindi indispensabile la ricerca dell’equilibrio perduto anche solo attraverso esclusivi pacchetti antistress in hotel di […]
  • Un solo tavolo al ristorante stellato, l’elegante genialità della ristorazione
    Il meglio delle esperienze che Venezia possa offrire è racchiuso in un luogo dove la declinazione dell’esperienza sarà il miglior servizio. Un posto non convenzionale che può essere scelto solo da coloro che accettano di non porre condizioni. Con geniale eleganza, Il Ristorante “Oro” dell’hotel Cipriani a Venezia rinasce mettendo in luce un dettaglio unico […]
  • A Bologna l’economia circolare in edilizia diventa realtà: arriva il nuovo asfalto 100% riciclato
    Un’edilizia circolare sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale risulta una strada imprescindibile per il futuro dello sviluppo economico. Il riciclo dei materiali promette infatti oltre ad una sensibile riduzione dei rifiuti e dell’inquinamento, anche un’ottima soluzione per ottimizzare costi e ricavi. In un simile contesto risulta fondamentale lavorare sulla ridefinizione del ciclo produttivo […]
  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]

Categorie

di tendenza