Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

#AltoAdigesiriparte: poste le basi per prestiti di importi maggiori

Pubblicato

-

Da settimane la Giunta lavora a un ampio programma per sostenere famiglie e imprese nella ripartenza dopo la crisi di liquidità conseguente alle misure di contenimento da COVID19. Nella prima fase già in via di attuazione la priorità è rivolta proprio a evitare crisi di liquidità per famiglie e imprese.

Dopo l’approvazione delle prime iniziative, fra cui la concessione di crediti agevolati fino a 35.000 euro per famiglie e imprese e i finanziamenti a fondo perduto per le piccole imprese che sono già in fase di attuazione, dal 21 aprile la Giunta ha posto in essere un ulteriore passo.

Su proposta del presidente Arno Kompatscher l’esecutivo ha, in accordo con istituti bancari e cooperative di garanzia, dato disco verde alla messa a disposizione di crediti di maggiore importo, ossia a partire da 35.000 euro e fino a 1,5 milioni di euro.Il presidente ha illustrato l’intesa nell’ambito della conferenza stampa virtuale della Provincia di ieri.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Destinatari di questi  finanziamenti agevolati sono imprese e lavoratori autonomi che hanno registrato a causa della pandemia da nuovo coronavirus gravi e documentabili perdite di fatturato. “La sinergia fra Giunta provinciale, banche locali e cooperative di garanzia ha reso possibile mettere a disposizione questo aiuto immediato per garantire liquidità al sistema economico ha rimarcato Kompatscher.

Crediti fra 35.000 e 300.000 euro

Le nuove misure approvate riguardano da un lato crediti di importi compresi fra 35.0000 e 300.000 euro per la durata di 6 anni, dei quali i primi due a tasso zero. “La Provincia si accollerà infatti il costo del tasso d’interesse dello 0,4%” ha chiarito Kompatscher, fra l’altro titolare della delega alle Finanze. Per i successivi 4 anni il tasso d’interesse ammonta all’Euribor più lo spread fino a un massimo dell’1,9%. Per i clienti non sussistono altre spese né commissioni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Crediti fra 300.000 e 1,5 milioni di euro

Il provvedimento di ieri rende inoltre possibili crediti erogati a condizioni agevolate di importi compresi fra 300.000 e 1,5 milioni di euro. In questo caso il tasso d’interesse nei primi 2 anni ammonta allo 0,4% grazie al fatto che la Provincia si assume il costo della differenza dello 0,5% sul totale dello 0,9% del tasso d’interesse originariamente applicato a questi importi.

Per i successivi 4 anni, sulla durata complessiva di 6 del prestito, il tasso d’interesse ammonterà all’Euribor più lo spread per un massimo dell’1,9%. In questo caso i costi per spese e commissioni ammontano allo 0,25% per un massimo di 2.500 euro.

Con queste due misure di finanziamento agevolato completiamo l’offerta già approvata e aiutiamo le imprese e i lavoratori autonomi a gestire meglio la crisi di liquidità derivante dalla crisi del nuovo coronavirus” ha aggiunto Kompatscher.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Domande da mercoledì 29 aprile

All’intesa per l’erogazione di questi prestiti da domani possono aderire tutte le banche con una filiale in Alto Adige. Imprese e lavoratori autonomi da mercoledì 29 aprile possono fare richiesta di questi crediti agevolati. Le condizioni dell’accordo per questi prestiti di importi superiori sono state concordate con i tre principali istituti di credito dell’Alto Adige: Banca Raiffeisen dell’Alto Adige, Cassa di Risparmio di Bolzano e Banca popolare dell’Alto Adige.

Da ieri nel frattempo le banche offrono anche prestiti fino a 35.000 euro a condizioni agevolate grazie al fatto che la Provincia si assume per il primo anno i costi del tasso d’interesse, mentre dal secondo anno in poi si applica il tasso dell’1,25% senza ulteriori spese.

Anche per i prefinanziamenti di importi fra 35.000 e 800.000 euro per massimo 6 mesi a tasso zero e per il 90% del finanziamento massimo richiesto è già possibile fare richiesta. La Provincia anche in questo caso si assume i costi per lo 0,75% degli interessi, oltre alle spese e alle commissioni.

Le banche si sono impegnate a rispondere a tutte le richieste nel più breve tempo possibile e in ogni caso nell’arco di massimo 10 giorni.

Tutte le iniziative di sostegno a famiglie, imprese e lavoratori sono consultabili sul sito web provinciale #AltoAdigesiriparte.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano5 ore fa

Presentato il nuovo collegamento pedociclabile Corso Libertà, Parco Petrarca, Prati del Talvera

Alto Adige7 ore fa

Consiglio provinciale dei bambini: 5ª edizione con formula rinnovata, iscrizioni aperte

Bolzano9 ore fa

Il nuovo Alto Adige Pass business, con vantaggi per le aziende e i loro collaboratori, presentato a Bolzano

Bolzano9 ore fa

“ABC – Autostrada del Brennero in Città”: venerdì 27 maggio a Bolzano la premiazione delle classi vincitrici

Sport1 giorno fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige1 giorno fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige1 giorno fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano1 giorno fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige1 giorno fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone1 giorno fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige1 giorno fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura1 giorno fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige1 giorno fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta1 giorno fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Merano1 giorno fa

Merano: serata informativa sui lavori in via Portici e via Leonardo Da Vinci

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige1 settimana fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Bolzano4 settimane fa

Ipertrofia Prostatica Benigna: a Bolzano i nuovi trattamenti non chirurgici

Scienza e Cultura4 settimane fa

“Rapaci: affascinanti e letali”: appuntamento il 26 aprile al Museo di Scienze

Archivi

Categorie

di tendenza