Connect with us

Economia e Finanza

Aumento prezzi materie prime, Collegio Costruttori: “Necessario un intervento rapido”

Pubblicato

-

L’incontro di ieri del Consiglio Generale del Collegio Costruttori si è concentrato sull’aumento dei prezzi delle materie prime e sulle possibili ricadute di tale aumento per l’economia e la società. Nonostante la situazione sia attualmente molto difficile le imprese edili, secondo la decisione presa all’unanimità dal Consiglio Generale, intendono continuare a puntare sul dialogo e conseguentemente non prenderanno parte alla protesta indetta dall’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili).

Per noi imprese di costruzioni, l’aumento dei prezzi delle materie prime pone problemi di vasta portata. I progetti di costruzione sono pianificati con anni di anticipo e le offerte vengono formalizzate molto prima dell’acquisto dei materiali. Nessuna azienda può permettersi di acquistare materiale già in fase di preventivo senza la certezza di ricevere l’incarico. Allo stesso modo, nessun distributore di materiali da costruzione può fissare il prezzo per effettuare un’offerta senza la certezza di effettuare la consegna“, spiega il Presidente del Collegio Costruttori, Michael Auer, e prosegue: “Abbiamo avuto molti momenti di confronto con la politica, sia locale che nazionale: che da parte sua pur mostrando solidarietà e comprensione non è purtroppo ancora riuscita ad intervenire concretamente sulla problematica in essere“.

Per quanto l’ANCE abbia chiesto, quale azione di protesta, la sospensione di tutte le attività di cantiere per una giornata al fine di richiamare l’attenzione sulla precaria situazione delle imprese edili. Il nostro Consiglio Generale – ha sottolineato Auer – dopo un animato confronto ha deciso all’unanimità di non aderire all’iniziativa nell’ottica di tutelare i clienti e di non creare ulteriori momenti di discontinuità nella filiera“.

Pubblicità
Pubblicità

Tuttavia, è necessario richiamare l’attenzione sul problema. “La situazione attuale pone le imprese edili in una situazione molto delicata: se da un lato c’è una certa comprensione della situazione da parte del settore privato, il comparto pubblico, invece, non ha in alcun modo ancora cercato di creare nemmeno i presupposti minimi per attutire gli effetti del rincaro sulle imprese edili. Se una soluzione non verrà trovata rapidamente, sussiste il concreto rischio che aziende non sopravvivano a questa crisi dei prezzi delle materie prime nonostante una buona situazione delle commesse. A differenza di quanto sta accadendo in altri Paesi, come ad esempio l’Austria, il rischio di aumento dei prezzi in Italia negli appalti pubblici attualmente grava esclusivamente sulle imprese di costruzione“, spiega il Segretario del Collegio Costruttori, Thomas Hasler.

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza