Connect with us

Politica

Boccia, un viaggio inutile? Kompatscher ed Svp: “Avanti come prima”

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Il NO di Boccia alle riaperture anticipate previste dal ddl provinciale è acqua fresca: già qualche minuto dopo la sua ripartenza da Bolzano, dopo la visita istituzionale di ieri (4 maggio), la Svp e il governatore Kompatscher in dichiarazioni separate, annunciano il proseguimento dei lavori per l’approvazione definitiva da parte del Consiglio della legge provinciale sulla fase 2.

Non cambia nulla, avanti con i lavori“, si legge in un post pubblicato dalla Volkspartei sul social (Confronto Boccia-Kompatscher su fase 2, Svp: “Dopo l’incontro non cambia nulla”).

Il ministro per gli Affari regionali e le autonomie aveva ribadito anche ieri la necessità di un atteggiamento prudente, che tenesse conto della data del 18 maggio quale punto di partenza per la concertazione a livello nazionale delle dinamiche differenziate che potranno portare ogni singolo territorio alla sua fase 2 personalizzata.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Una valutazione che porterà a definire in maniera più precisa le modalità della ripartenza in base alle differenziazioni territoriali e alle peculiarità della situazione sanitaria in ogni regione (Fase 2, Boccia richiama all’ordine: il ministro ripropone la linea del governo).

Si legge nella dichiarazione diffusa da governatore tramite il suo profilo social: “Durante l’incontro con il Ministro Francesco Boccia, tenutosi oggi a Bolzano, abbiamo affrontato il tema della gestione autonoma della fase 2. Ho illustrato al Ministro il disegno di legge provinciale in merito. Il Ministro non è favorevole a iniziative regionali che anticipino la ripartenza a prima del 18 maggio. Ha preso tuttavia atto che l’Alto Adige seguirà la via della propria legge provinciale. Il Ministro ha dimostrato grande disponibilità sui temi a carattere finanziario, nonché verso gli spostamenti in ambito Euregio e la tematica dei lavoratori stagionali per l’agricoltura“.

Un viaggio inutile, in definitiva, quello di Boccia. Ci si chiede ora se Roma deciderà di utilizzare i suoi 60 giorni di tempo per impugnare la decisione della Svp di proseguire con i lavori che porteranno all’approvazione della legge provinciale con riaperture dei primi esercizi commerciali già l’8 maggio e bar, ristoranti e servizi alla persona dall’11. Alberghi e strutture ricettive il 25 maggio (Conte dice no, Kompatscher dice sì: approvato il ddl per la fase 2 in Alto Adige). Si ripart,e ma mancano ancora le linee guida concordate con l’Inail per i diversi settori.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Da una parte si avverte la brezza dello scontro istituzionale, dall’altra ci sono altrettante ragioni per pensare che la reazione del governo potrebbe essere nulla.

Del resto lo stesso Boccia, pur avendo cassato in modo netto l’idea del ddl locale, come anche lo stesso premier Conte, non ha fatto menzione alcuna (almeno sul posto) di un probabile ricorso al Tar o alla Corte costituzionale, contrariamente a quanto affermato lo scorso 30 aprile nel corso della videoconferenza sull’emergenza tenutasi tra Stato e regioni (Fase2, per Boccia sarà diffida sulle ordinanze autonome. Kompatscher: “Avanti con il ddl”  – Fase 2, Conte: “Nessuna iniziativa locale consentita. Sicurezza prima del consenso”).

La provincia di Bolzano è in una condizione che oggi si può definire di controllo e sicurezza, ma è a rischio come tutte le altre regioni italiane”, ha detto Boccia e pur avendo ribadito che solo dal 18 maggio le Regioni potranno prendere delle decisioni sulla base dei monitoraggi effettuati a livello territoriale, è stato comunicato che ‘riguardo al disegno di legge della Giunta il confronto a livello tecnico è tuttora in corso e il ministero esprimerà le proprie valutazioni quando ci sarà il testo finale’.

Sarebbe stato dunque il caso di risparmiare agli altoatesini e al resto degli italiani lo spreco di denaro pubblico per questo confronto, soprattutto nell’era che anche per l’Italia segna gli albori di una crisi economica post pandemia senza precedenti.

Avanti con il ddl dunque. Per arrivare alla conclusione di uno ‘statement’ di così alto livello istituzionale, in definitiva bastava una telefonata.

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Laives2 settimane fa

Impianto sportivo Galizia a Laives, con la Provincia aperto il discorso per la riqualificazione totale

Archivi

Categorie

più letti