Connect with us

Alto Adige

Cambio gomme, anche in Alto Adige obbligo dal 15 aprile. Un mese di tempo per l’adeguamento

Pubblicato

-

A partire da ieri (15 aprile) gli automobilisti hanno un mese di tempo per mettersi in regola e sostituire gli pneumatici invernali con quelli estivi. Come ogni anno sarà possibile usufruire di un mese di tolleranza (quindi fino al 15 maggio) per potersi mettere in regola e non correre il rischio di andare incontro a sanzioni.

Chi si facesse sorprendere dalle forze dell’ordine con pneumatici inidonei andrà incontro a una multa da 422 a 1.695 euro. Oltre a questa può esserci anche il ritiro della patente.

Nel caso di acquisto o sostituzione di un parco gomme, l’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima e il gruppo di mestiere dei meccatronici d’auto di Confartigianato Imprese Bolzano sottolineano l’importanza dell’etichetta UE per pneumatici, un adesivo applicato su tutte le gomme nuove vendute nell’Unione Europea che aiuta il consumatore a valutare la qualità di uno pneumatico prima dell’acquisto. Tre i parametri valutati ed illustrati in maniera molto chiara: consumi, aderenza sul bagnato e rumorosità. 

Pubblicità
Pubblicità

Scegliere pneumatici che garantiscano consumi più ridotti e quindi meno emissioni, una bassa rumorosità e un’ottima aderenza sul bagnato, significa dare, da un lato, il proprio contributo concreto alla tutela dell’ambiente e del clima e, dall’altro, investire sulla sicurezza, propria e altrui” fa presente l’assessore provinciale all’ambiente ed energia, Giuliano Vettorato.

Buoni pneumatici: meno inquinamento, più sicurezza

Il grado di resistenza al rotolamento su strada degli pneumatici incide molto sul consumo di carburante di un’automobile e, quindi, sulla produzione di sostanze inquinanti. “Facendo un esempio, un’auto dotata di pneumatici a bassa resistenza al rotolamento, a fronte di 15.000 km percorsi consente un risparmio di carburante per circa 100 euro, con indubbi vantaggi sulla qualità dell’aria e sull’effetto gas serra”, spiega Georg Pichler, direttore dell’Ufficio aria e rumore che spiega come, inoltre, una bassa rumorosità di rotolamento migliori il comfort di guida e soprattutto riduca l’inquinamentoacustico. Se sull’etichetta UE è riportata una sola onda nera, allora significa che il rumore prodotto dal pneumatico è basso. Vi sono molte differenze fra le varie tipologie di pneumatici.

Un altro parametro rilevante è quello dell’aderenza sul bagnato che incide sulla sicurezza dell’auto. Pochi metri possono fare la differenza in situazioni di emergenza. “In caso di frenata di emergenza su strada bagnata a 100 km/h, un’automobile con montato uno pneumatico di classe A avrà uno spazio di frenata fino a 28 metri in meno rispetto a quello di un modello di classe F”, spiega Ronnie Mittermair, presidente meccatronici d’auto in Confartigianato Imprese Bolzano.

In arrivo nuove icone per neve e ghiaccio

Per massimizzare la durata degli pneumatici gioca un ruolo fondamentale la perfetta equilibratura degli stessi in fase di montaggio e il mantenimento della giusta pressione di gonfiaggio”, fa presente Mittermair, il quale sottolinea, inoltre, che nel caso di acquisto o sostituzione del parco gomme è importante rivolgersi ad autofficine qualificate che possono fornire i giusti consigli per ogni tipologia di automezzo. A partire da maggio 2021, ai parametri consumi, aderenza sul bagnato e rumorosità si aggiungeranno due nuove icone per certificare le prestazioni degli pneumatici sulla neve e sul ghiaccio.

Il Parlamento e Consiglio Europeo hanno infatti approvato un rinnovamento dell’etichetta allo scopo di semplificare ulteriormente le informazioni a disposizione del consumatore europeo.

red/sa

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza