Connect with us

Politica

Coronavirus, Team K: “Necessari tamponi su larga scala per disporre di dati. No alla quarantena infinita”

Pubblicato

-

In questi giorni si stanno prendendo decisioni molto gravi per arginare la diffusione del coronavirus. Per prendere le decisioni giuste però, abbiamo bisogno di dati sicuri e solo allora si potrà valutare adeguatamente la proporzionalità delle misure.

Un principio sostenuto anche dai rappresentanti del Team Koellensperger, che sottolineano:

Al momento non abbiamo letteralmente idea del numero reale di casi di CoV-19 e, soprattutto, di quello delle persone infette asintomatiche. Tutte le stime pubblicate sono estremamente approssimative. Con certezza sappiamo solo che le cifre ufficiali non sono corrette e che il numero di casi non denunciati è decine di volte superiore.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo motivo, l’OMS – ma anche l’Istituto Robert Koch – ha invitato gli Stati membri ad effettuare test su larga scala della popolazione. Questa strategia ha avuto successo in Islanda e Corea del Sud, dove l’epidemia è stata messa sotto controllo SENZA sconvolgere completamente la società e l’economia. Anche l’Austria e il Veneto stanno ora utilizzando questa strategia“.

Le persone da testare vengono selezionate a caso (anche tra gli automobilisti, ad esempio) e in modo da disporre di un campione rappresentativo e quindi attendibile. Non solo persone che mostrano i sintomi caratteristici del coronavirus quindi, come avviene attualmente in Italia e in Alto Adige.

Solo testando la popolazione su larga scala – ribadisce il Team K – oltre ai gruppi a rischio, è possibile comprendere l’effettiva incidenza del virus nella popolazione, e quindi disporre di dati attendibili sul reale rischio di mortalità in base all’età e a malattie pregresse (che è molto più basso di quanto i dati suggeriscono oggi).

Oltre ai test, i Paesi che hanno combattuto con successo il virus, si affidano a misure come il rigoroso isolamento dei casi positivi e delle persone con sintomi, così come dei gruppi a rischio (gli anziani e quelli con condizioni preesistenti). Inoltre prevedono misure igieniche e “distanziamento sociale”. E non la quarantena per l’intera società.

Il ministero degli Esteri della Corea del Sud scrive: “I test sono essenziali perché portano a diagnosi precoci, riducono al minimo l’ulteriore diffusione e permettono di curare rapidamente i malati. È anche il segreto del nostro bassissimo tasso di mortalità”.

Sono proprio i decorsi asintomatici della malattia a svolgere un ruolo importante nella diffusione incontrollata del virus. Anche l’esperto dell’OMS Mike Ryan ha dichiarato alla BBC: “Ciò su cui dobbiamo veramente concentrarci è trovare e isolare i malati con le infezioni“, consigliando di aumentare considerevolmente il numero di test effettuati.

Tamponi, tamponi, tamponi: sono necessari sia i test PCR per trovare i positivi che gli esami del sangue per gli anticorpi.  In un territorio con 520mila abitanti aumentare il numero di test, per quanto molto impegnativo, è ragionevolmente possibile.

Perché la quarantena non può durare ancora a lungo! Abbiamo bisogno di misure che possiamo sopportare per un periodo di tempo più lungo. Altrimenti ci sarà un forte impatto sull’economia, sui posti di lavoro e sulla salute mentale delle persone, nonché sulla loro capacità di accettare le misure di quarantena. Qui non siamo in Cina, ma in una democrazia liberale. Dobbiamo convincere le persone con argomentazioni e fatti, senza militari in strada. 

I governi hanno il dovere di basare le loro decisioni fondamentali – con gli enormi danni collaterali che causano – su dati solidi. Le misure adottate finora sono state inevitabili, data la natura ormai purtroppo troppo diffusa del virus, ma la domanda da porsi è: per quanto tempo possiamo continuare così? La risposta è ovvia: non per molto tempo ancora.

Certamente non fino a quando ci sarà un vaccino. Abbiamo la responsabilità di non lasciare dietro di noi un conto aperto che i nostri giovani e le prossime generazioni dovranno pagare. Per questo motivo è giunto il momento di aumentare in maniera considerevole la possibilità di effettuare i test.

L’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) ha recentemente avvertito i governi europei di non concentrarsi principalmente sulle restrizioni alla vita sociale”.

Dobbiamo riaprire gradualmente la società, al più tardi dopo Pasqua, con le necessarie misure di protezione. Deve essere possibile muoversi e lavorare di nuovo, almeno su base volontaria. Per i gruppi a rischio, vanno mantenute le misure rigorose per altre settimane per garantire la massima sicurezza. 

Più dati abbiamo, meglio possiamo regolare e strutturare l’inevitabile ripartenza della società e dell’economia, riducendo al minimo i rischi per la salute. In questo modo la vita e quindi l’economia possono lentamente tornare alla normalità. Quindi: più test, ora!, concludono.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Coronavirus: Paziente Virtuale evita i test sugli animali
    Grazie alle diverse ricerche ed ai numerosi studi dell’Università di Catania, si rafforza il filo della comunicazione tra il clinico e il laboratorio, dando vita al progetto del Paziente Virtuale. Un progetto completamente italiano che potrebbe finalmente evitare la sperimentazione animale, necessaria per testare farmaci e vaccini anche contro il più recente Coronavirus. Infatti, per […]
  • Sconti e voli gratis ai viaggiatori se bambini piangono o disturbano in aereo, l’idea di una compagnia aerea americana
    Sembra incredibile, ma il binomio aereo – neonato, si posiziona tra i primi posti come motivo di fastidio e disturbo per molti viaggiatori, portando una compagnia area alla decisione di far volare gratis i passeggeri che si trovavano a viaggiare con bambini piangenti a bordo. Ad ovviare questo il problema è JetBlue Airways la compagnia aerea […]
  • Russia registra il primo vaccino al mondo contro il coronavirus
    Dopo mesi di test e di attesa è la Russia a battere tutti e registrare Sputnik il primo vaccino al mondo contro il Coronavirus. Sputnik, il vaccino sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca ha ricevuto il via libera dal Ministero della Sanità russo. Citando i media russi, Putin avrebbe rivelato che anche alla figlia è stata […]
  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]

Categorie

di tendenza