Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Covid, Team K: “Guardiamo al futuro delle case di riposo e di cura”

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Già all’inizio dell’estate 2020, il Team K aveva segnalato la difficile situazione nelle case di riposo e di cura. I residenti vivono isolati ed emarginati e il personale necessita di sostegno per far fronte a queste situazioni stressanti. Su questo tema è stato presentato anche uno studio del Centro di formazione specifica in medicina generale. L’assessore provinciale competente e l’Associazione delle residenze per anziani dell’Alto Adige prendono sul serio il contenuto di questo studio? Le raccomandazioni in esso contenute saranno implementate?

La catastrofe sociale che stiamo vivendo in tante case di cura a causa della pandemia, ci pone davanti anche a sfide etiche. Isolamento e solitudine limitano le capacità cognitive dei pazienti che dipendono dalle cure infermieristiche. “Lo stress emotivo persistente nei residenti delle case di cura innescato dall’isolamento sociale è un ulteriore fattore di rischio di morte prematura, poiché l’ansia persistente è dannosa”, spiega il dottor Franz Ploner. Lo studio “Case di riposo in isolamento” lo conferma. A causa delle varie restrizioni, le condizioni fisiche e psicologiche di molti residenti sono quindi peggiorate.

Gli ultimi mesi sono stati molto duri anche per i parenti: non erano possibili né le visite, né salutare i propri cari prima che morissero. “Ospiti, parenti, personale si sono trovati ad affrontare problemi nuovi e hanno fatto del loro meglio per gestire la crisi. Ora è il momento di rielaborare i traumi subiti”, sostiene Maria Elisabeth Rieder. Il personale infermieristico nelle case di riposo e di cura deve condividere l’isolamento sociale che è particolarmente psicologicamente stressante a contatto con pazienti giunti al termine della propria vita. La richiesta di supporto psicologico è forte tra i dipendenti delle case di riposo, come emerso anche nello studio sopra menzionato. “Il personale è stato sottoposto ad un’enorme pressione e continua ad esserlo tra cura dei residenti, difficili condizioni lavorative, rapporti con i parenti. Hanno bisogno di sostegno”, dice Rieder.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I servizi di consulenza etica possono essere una valida risposta. E in questo senso, troviamo ragionevole che le questioni etiche essenziali siano puntualizzate e prese in considerazione nelle procedure dei piani di cura. In questo modo si possono fornire al personale competenze medico-etiche e dare un aiuto a tutti i soggetti interessati (quindi anche i parenti) per l’orientamento in scelte bioetiche. “La volontà del paziente deve essere tenuta in considerazione quando si prendono le decisioni. Ciò significa che anche i parenti devono essere coinvolti, poiché la maggior parte dei pazienti sono persone anziane, con malattie pregresse”, dice Ploner.

Il coinvolgimento dei parenti è un fattore essenziale per vivere e lavorare in queste strutture. Questo è precisamente l’approccio alla progettazione partecipativa nelle case di riposo e di cura raccomandato dal team di ricercatori nello studio “Case di riposo in isolamento”.

Come già sosteneva Ippocrate, “situazioni eccezionali richiedono misure eccezionali”. Per molti settori, misure e regole sono state introdotte in tempi relativamente brevi. “Perché non per le case di riposo e di cura? Perché gli anziani non sono una lobby?”, si chiedono Maria Elisabeth Rieder e Franz Ploner.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Laives5 ore fa

Violento schianto auto-furgone sulla Strada del Brennero: gravi due persone

Alto Adige9 ore fa

Per essere ammessi all’esame di maturità è necessario aver svolto un periodo di alternanza scuola lavoro

Vita & Famiglia9 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita Famiglia: «Di sicuro solo la morte di un bambino. Necessario aiutare donne e nascituri»

Bolzano11 ore fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Alto Adige11 ore fa

Abitare nella terza età, simposio a Bolzano

Eventi12 ore fa

«The In – The Out»: sabato a Salorno la sfilata che mette al centro le storie delle persone

Val Pusteria14 ore fa

Trattore in fiamme a San Lorenzo di Sebato: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano15 ore fa

Bolzano, la aspetta sotto casa e tenta di violentarla: le urla mettono in fuga l’aggressore

Alto Adige15 ore fa

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Alto Adige16 ore fa

Coronavirus: un decesso,12 casi positivi da PCR e 567 test antigenici positivi

Politica16 ore fa

Proseguono gli accordi tra Stato e Provincia per attuare il trasferimento delle aree militari dismesse

Alto Adige16 ore fa

Lago di Resia, bimbo di 5 anni cade dalla bici: elitrasportato all’ospedale di Bolzano

Bolzano17 ore fa

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Politica18 ore fa

Commissione speciale stipendi dei politici: il presidente Vettori si è dimesso

Politica1 giorno fa

Suedtirol sprezzante verso Fratelli d’Italia. Urzì (FdI): risponde ormai agli ordini di Kompatscher

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives2 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Incendi in Alto Adige, convalidato l’arresto del presunto piromane: il 21 enne ha fatto scena muta

Alto Adige4 settimane fa

Percorre la corsia telepass in contromano al casello di Bolzano sud, fermato dalla Polizia Stradale

Archivi

Categorie

di tendenza