Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Derivazioni: nuove linee guida per l’indennizzo al concessionario

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Dal 2015 le concessioni per le medie derivazioni d’acqua per la produzione elettrica oltre i 220 kW, alla loro scadenza non vengono semplicemente rinnovate ma messe a bando. L’impianto esistente può essere riutilizzato dal concessionario entrante.

Con la delibera della Giunta provinciale del 18 settembre 2018 sono state approvate le linee guida per la determinazione dell’indennizzo al concessionario uscente. A seguito del continuo sviluppo della normativa, sia in ambito provinciale sia in ambito statale ed europeo, sono state apportate modifiche alla relativa legge 2/2015 “Disciplina delle piccole e medie derivazioni d’acqua per la produzione di energia elettrica”, che disciplinano il rinnovo di concessioni per medie derivazioni d’acqua e la determinazione dell’indennizzo spettante al concessionario uscente.

La Giunta ha approvato ieri (21 giugno), su proposta dell’assessore all’ambiente, Giuliano Vettorato – la delibera che stabilisce le nuove linee guida per l’indennizzo al concessionario uscente. “Le continue modifiche alla legge del 2015 – sottolinea Vettorato – hanno introdotto importanti novità e richiedono una specifica delibera che andrà a sostituire la precedente approvata nel 2018″.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

I nuovi criteri stabiliscono quali beni e quali investimenti possono essere presi in considerazione per determinare l’indennizzo e con quali modalità deve essere effettuato il calcolo: i soggetti richiedenti sono liberi di stabilire se e quali parti dell’impianto esistente prendere in consegna.

Per i cosiddetti “beni bagnati”, ovvero quei beni gratuitamente devolvibili – in concreto opera di presa, dissabbiatori, condotte e altro, al concessionario uscente spetta un indennizzo, che viene determinato sulla base dei dati contabili dello stesso oppure mediante perizia. L’indennizzo è previsto unicamente per gli investimenti non ancora ammortizzati e previsti dalla nuova concessione oppure autorizzati dall’amministrazione.

Il nuovo concessionario è tenuto a corrispondere alla Provincia un canone annuale per l’utilizzo dei beni. Per i cosiddetti “beni asciutti” quali turbine, generatori, quadri elettrici, edificio di produzione, l’ammontare dell’indennizzo viene determinato sulla base dei dati contabili del concessionario uscente o mediante perizia asseverata. Il nuovo concessionario corrisponde agli aventi diritto il relativo indennizzo previsto nel bando di gara.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano5 ore fa

Svincolo di Bolzano nord, arriva la rotatoria. E il ponte sull’Adige a Trento diventa antisismico

Sport13 ore fa

FC Südtirol, avanti con testa e cuore. Sabato 20 aprile si gioca in casa con il Cittadella

Bolzano14 ore fa

Rubano capi d’abbigliamento alla “Lidl”. Espulsi da Bolzano due stranieri

Bolzano14 ore fa

Al via la seconda class action contro Volksbank. Oltre 26.000 azionisti hanno partecipato all’aumento di capitale del 2015-2016 per oltre 95 milioni di euro

Bolzano15 ore fa

Molestie, furto, aggressione e minacce alla Polizia, espulso e scortato al C.P.R. di Roma un pluripregiudicato straniero

Merano15 ore fa

Carabiniere fuori servizio sventa una rapina e la Polizia arresta il malvivente

Alto Adige16 ore fa

Terminata la stagione turistica invernale in Val Gardena, i Carabinieri fanno il punto

Bolzano16 ore fa

Anche Bolzano contro il nuovo “Codice della strage”. La conferenza stampa

Arte e Cultura17 ore fa

Contributo provinciale alla Fondazione Haydn. Kompatscher: “Un patrimonio culturale per tutta la regione”

Laives1 giorno fa

Le critiche del Centro Sinistra di Laives su Serra didattica a Pineta e pulizia dell’abitato

Alto Adige1 giorno fa

Incendio in una autorimessa a Flaines, intervento tempestivo dei vigili del fuoco

Bolzano1 giorno fa

Bar e ristoranti: “Personale quasi introvabile per i locali di Bolzano”. La riunione del direttivo Confesercenti

Laives2 giorni fa

Laives, dalla prossima settimana via alle nuove asfaltature

Val Pusteria2 giorni fa

A Brunico, controlli straordinari del territorio e prevenzione generale

Alto Adige2 giorni fa

Aggressioni e minacce tra motociclisti: retata della Polizia

Alto Adige3 settimane fa

Carabinieri di Bolzano lanciano una campagna di sensibilizzazione contro le truffe agli anziani

Alto Adige3 settimane fa

Hotel altoatesini bersaglio di truffe seriali, denunciato un 46enne napoletano

Bolzano3 settimane fa

Rissa al Druso: quattro daspo emessi dal questore

Alto Adige3 settimane fa

Automobilista ferito gravemente dopo un impatto con un camion in valle Aurina

Salute3 settimane fa

Servizio Sanitario Nazionale, per l’89% degli italiani è sacro

Bolzano4 settimane fa

Scoperto mezzo chilo di hashish nascosto in una siepe a Bolzano

Politica4 settimane fa

Tensione in giunta sulla commissione pari opportunità: critiche da Galateo di Fratelli d’Italia

Alto Adige3 settimane fa

Incidente sulla MeBo: camper in fiamme sulla corsia sud

Politica4 settimane fa

Presidente Kompatscher assegna le deleghe della giunta regionale

Politica4 settimane fa

La commissione di convalida del consiglio provinciale posticipa la decisione sulla posizione di Renate Holzeisen

Val Pusteria3 settimane fa

Operazione di controllo a Brunico e Bressanone: irregolarità in bar e sanzioni del Questore

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Girava tra le case con arnesi da scasso a Montagna: denunciato

Motori3 settimane fa

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio eletta “Sedan of the Year”

Italia ed estero3 settimane fa

Ungheria: Ilaria Salis in tribunale ancora con manette e catene

Alto Adige3 settimane fa

Polizia intensifica i controlli su alcol e droga tra i conducenti in Alto Adige

Archivi

Categorie

più letti