Connect with us

Politica

Il divieto di circolazione tirolese farà salire i prezzi dei mangimi. La rabbia degli agricoltori

Pubblicato

-

Il divieto settoriale per i mezzi pesanti e quello per alcune classi euro da parte del Tirolo comporterà a lungo termine un aumento dei prezzi delle materie prime cerealicole e quindi anche dei mangimi.

Tutti i partiti del Land austriaco si sono uniti per l’inasprimento di tali limitazioni, che entrerà in vigore nel gennaio 2020, e hanno assicurato al governo tirolese il loro pieno sostegno.

“Il trasporto di materie prime per alimenti di base come i cereali deve essere esentato dal divieto di circolazione settoriale“, dice il consigliere provinciale della SVP Manfred Vallazza.

Pubblicità
Pubblicità

In futuro, anche i mezzi Euro 6 saranno inclusi nell’attuale divieto di circolazione. Solo gli autocarri dotati delle più recenti tecnologie, i cosiddetti camion Euro 6D, sono esentati dal divieto.

La tecnologia degli autocarri Euro 6D è così nuova che anche le più moderne aziende di trasporto non hanno veicoli sufficienti a coprire la grande richiesta – afferma Vallazza – . In definitiva, saranno i nostri agricoltori a rimetterci e in futuro dovranno spendere di più per nutrire gli animali. Un onere finanziario aggiuntivo, specialmente per i piccoli“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza