Connect with us

Sport

La corte di Losanna assolve Filippo Magnini: via la squalifica per doping

Pubblicato

-

Annullata la squalifica a 4 anni per doping comminata dal Tas all’ex campione azzurro di nuoto Filippo Magnini. La sentenza di sospensione decisa dal Tribunale antidoping italiano è stata ribaltata dalla corte di arbitrato di Losanna con decisione non appellabile.

Secondo i magistrati sportivi italiani Magnini avrebbe chiesto sostanze dopanti al medico-preparatore pesarese Guido Porcellini che al momento, a differenza dell’atleta, si trova sotto processo penale.

Nonostante le numerose intercettazioni, le perquisizioni e i pedinamenti gli inquirenti non avevano trovato traccia di prodotti dopanti in possesso all’atleta.

Pubblicità
Pubblicità

«HO VINTO. Il Tas mi ha assolto in pieno da ogni tipo di accusa. È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia», ha scritto Magnini sul suo profilo Instagram.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza